Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

Operazione "Pandora": chiesti 14 anni per Domenico Conte

L'uomo è ritenuto fra i capi dei clan Diomede-Mercante e Capriati. Chieste altre 90 condanne

Si è svolta ieri mattina l'udienza del processo, svoltosi con il rito abbreviato, scaturito dall'operazione "Pandora", condotta dai Carabinieri del Reparto Anticrimine del Raggruppamento Operativo Speciale di Bari.

I pubblici ministeri Giuseppe Gatti, Lidia Giorgio e Renato Nitti hanno formulato richieste di condanna nei confronti dei 91 imputati che vanno dai 6 anni ai 14 anni e 8 mesi. Il processo si sta celebrando nell'aula bunker del Tribunale di Trani dinanzi al giudice dell'udienza preliminare Rossana De Cristofaro.

Tutti gli imputati, ritenuti affiliati del clan Diomede-Mercante e Capriati di Bari, sono accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa pluriaggravata, tentati omicidi, armi, rapine, furti, lesioni personali, sequestro di persona e violazioni della sorveglianza speciale.

Le richieste di condanne più elevate, a 14 anni di reclusione, sono state chieste dai pubblici ministeri Giuseppe Gatti, Lidia Giorgio e Renato Nitti nei confronti dei boss di Bari e Bitonto Nicola Diomede (14 anni e 4 mesi) e Domenico Conte (14 anni) e di Gioacchino Baldassarre (14 anni e 8 mesi), ritenuti i capi organizzatori dei due gruppi criminali.

La Direzione Distrettuale Antimafia ha chiesto 38 condanne a 10 anni e altre 41 a 8 anni di reclusione per i partecipi delle due associazioni mafiose. Le arringhe difensive inizieranno il 1 luglio. Nel processo sono costituiti parte civile i Comuni di Bari e Terlizzi e l'associazione Antiracket.
  • Clan Diomede
  • Clan Capriati Bitonto
  • Domenico Conte
  • Clan Mercante
Altri contenuti a tema
«Sospesi gli scontri tra il clan Cipriano e il clan Conte». Ma è davvero così? «Sospesi gli scontri tra il clan Cipriano e il clan Conte». Ma è davvero così? Lo afferma l'Antimafia: «In particolare, le ostilità tra i due clan erano riprese a partire dall'autunno 2017»
Favorirono la latitanza del boss Domenico Conte: in due a giudizio Favorirono la latitanza del boss Domenico Conte: in due a giudizio Michele e Antonio Mongelli sono ora a processo: avrebbero preso in locazione un appartamento a Giovinazzo
Donna ferita per errore, Domenico Conte condannato a 6 anni di carcere Donna ferita per errore, Domenico Conte condannato a 6 anni di carcere L’esecutore materiale del ferimento, il pregiudicato Danilo Gentile, è stato condannato alla pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione
Clan Diomede-Mercante e Capriati: al via il processo. Alla sbarra anche Domenico Conte Clan Diomede-Mercante e Capriati: al via il processo. Alla sbarra anche Domenico Conte Il processo è stato chiamato "Pandora". La prossima udienza, nell'aula bunker di Trani, è il 22 maggio.
Anziana uccisa per errore a Bitonto, la sentenza: 9 condanne fino a 20 anni Anziana uccisa per errore a Bitonto, la sentenza: 9 condanne fino a 20 anni Sconteranno 20 anni il boss Domenico Conte, Alessandro D’Elia e Cosimo Liso. Il nipote della vittima: «Un giorno pagheranno anche la giustizia di Dio»
Le lotte fra i Conte e i Cipriano all'ombra del potere di Bitonto Le lotte fra i Conte e i Cipriano all'ombra del potere di Bitonto La fotografia fatta dalla Direzione Investigativa Antimafia: occhio ai Cassano, che conservano la propria capacità operativa
Ferita per errore in un agguato a Bitonto: chiesti 8 anni per Domenico Conte Ferita per errore in un agguato a Bitonto: chiesti 8 anni per Domenico Conte Dal tetto di un'abitazione ordinò di sparare e venne colpita di striscio ad una gamba una 29enne di passaggio
Decreto di giudizio immediato per Domenico Conte Decreto di giudizio immediato per Domenico Conte È ritenuto il referente del clan barese dei Capriati in città e rischia un'altra condanna a 20 anni per l'omicidio Tarantino
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.