img
img
Cultura, Eventi e Spettacolo

Oggi in scena a Bitonto la Traviata coi ragazzi 'speciali' dell'Orchestra Giovanile Sociale

Il capolavoro di Verdi protagonista della prima edizione del Festival delle arti per l’inclusione

I calici del brindisi, la felicità eterea, i bollenti spiriti di Alfredo, le parvenze angeliche di Violetta, i sogni ridenti del passato. Se di Traviata bisogna gioire e soffrire, vivere e morire, si può anche rinascere, ogni volta che il capolavoro di Giuseppe Verdi va in scena, complice il libretto di Francesco Maria Piave, ispirato a «La signora delle camelie» di Alexandre Dumas. E di Traviata si inebrierà la città di Bitonto: stasera alle 21 sarà il Chiostro dell'Istituto Sacro Cuore (via Santa Lucia Filippini 23) ad ospitare la messinscena de «La Traviata» di Giuseppe Verdi, in un allestimento speciale nell'ambito della prima edizione del «Festival delle Arti per l'Inclusione» (infotel: 339.117.55.13, 338.193.19.53).


Inserito nella rete dei festival «Bitonto, Città dei Festival 2019», l'evento avrà come protagonisti i circa 40 bambini e ragazzi dell'Orchestra giovanile sociale «MusicaInGioco», di età compresa fra i 12 e i 19 anni, anche con diversa abilità, problematiche sociali, disturbi dell'apprendimento, coadiuvati da studenti del Conservatorio «Niccolò Piccinni» di Bari (tra i 13 e i 19 anni). L'orchestra giovanile eseguirà la partitura originale di Verdi, e sarà diretta dalle bacchette esperte di Renata Russo (maestro sostituto del corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma), e di Andrea Gargiulo (docente del Conservatorio di Bari e fondatore dell'orchestra MusicaInGioco). I biglietti - costo 15 euro - sono in vendita on line su billetto.it/e/la-traviata-i-festival-delle-arti-per-l-inclusione-biglietti-365716 o nella sede di MusicaInGioco ad Adelfia, a Palazzo Conte Sabini (Piazza Roma 30, tutti i giorni dalle 17 alle 20, martedì e mercoledì dalle 10 alle 13).


Sul palcoscenico, accanto ai giovani solisti selezionati con audizione pubblica dai maestri Andrea Gargiulo, Margherita Rotondi e Lucrezia Messa, ci sarà anche il Coro lirico «Città di Bitonto», diretto da Pino Maiorano e Anna Lacassia, più volte ingaggiato in produzioni liriche e festival in tutta Italia. Ad interpretare i personaggi principali dell'opera verdiana un cast di giovani professionisti di grande talento: Kinga Krajnik (Violetta), Antonio Pellegrino (Alfredo), Pietro Barbieri (Giorgio Germont), Giulia Diomede (Flora), Stella Roselli/Elena Sciancalepore (Annina), Giuseppe Fieno (il Dottore), Giuseppe Montanaro (Il Marchese), Michele Bisceglie (Il Barone), Jacopo Di Pasquale (Gastone).


Si tratta, per tutti, di un'occasione imperdibile e preziosa per la propria crescita come artisti e come persone: è il senso della partecipazione al «Festival delle Arti per l'Inclusione», promosso dall'associazione MusicaInGioco, ed ispirata a «El Sistema», lo straordinario modello didattico e musicale, ideato in Venezuela da José Antonio Abreu, che consiste in un sistema di educazione musicale pubblica, diffusa e capillare, con accesso gratuito e libero per bambini di tutti i ceti sociali. L'esperienza di MusicaInGioco è stata individuata - unica in Italia - come buona pratica musicale per il sociale, nell'ambito del progetto europeo «Urbact». È realizzata in collaborazione con l'associazione socio-culturale «La Macina», organizzatrice del BOF (Bitonto Opera Festival), giunto alla 16ma edizione, e da anni impegnata con successo al recupero sociale di minori provenienti da situazioni socio-familiari disagiate e al loro reinserimento nel campo dell'opera lirica; altra collaborazione importante è quella con l'associazione «L'Atelier delle Arti», presieduta dal mezzosoprano Margherita Rotondi, e con sede a Palazzo Pesce a Mola di Bari, ormai punto di riferimento per la vita culturale del Mezzogiorno.


Questo allestimento de «La traviata» è realizzato con il patrocinio del Comune di Bitonto, del Conservatorio di Bari, del Centro interuniversitario per l'Innovazione didattica dell'Unisalento (CIID), dell'AIPD di Bari (Associazione Italiana Persone Down), dell'ASFA Puglia (Associazione a Supporto Famiglie con Autismo) e dell'Ordine degli Psicologi di Puglia, con la collaborazione tecnica di Graphitalia srl di Bitonto e dell'associazione «Il cenacolo dei poeti» di Bitonto.

  • Stagione Teatro Traetta
  • Teatro Traetta
  • Lirica
Altri contenuti a tema
Tre artisti bitontini contro il femminicidio protagonisti del Festival Oltre Lirica a Grottaglie Tre artisti bitontini contro il femminicidio protagonisti del Festival Oltre Lirica a Grottaglie Nelle cave di Fantiano Gianni Leccese, Angela Cuoccio e Elisabetta Tonon in scena con la Carmen e la Traviata
Traetta Opera Festival: tre concerti in due giorni tra Bitonto e Polignano Traetta Opera Festival: tre concerti in due giorni tra Bitonto e Polignano La grande musica classica protagonista in collaborazione con il Comitato Feste Patronali
Oggi a Bitonto le musiche dal mondo protagoniste al TOF Oggi a Bitonto le musiche dal mondo protagoniste al TOF Sul palco del Traetta l’Orchestra Giovanile ‘Gabriella Cipriani’. Domani concerto finale della masterclass di canto
Annullato il concerto dedicato a Strauss in programma oggi a Bitonto Annullato il concerto dedicato a Strauss in programma oggi a Bitonto L'ordinanza di chiusura dei luoghi pubblici dopo il terremoto di questa mattina rinvia l'evento a data da destinarsi
Domani a Bitonto il Traetta Opera Festival nel segno si Strauss Domani a Bitonto il Traetta Opera Festival nel segno si Strauss In scena il melologo per voce e pianoforte 'Enoch Arden'
“La Festa d’ Ognissanti” di Malalingua in scena sabato a Bitonto “La Festa d’ Ognissanti” di Malalingua in scena sabato a Bitonto Lo spettacolo vincitore del Festival “I Tetri del Sacro” 2017 per la stagione a cura del Teatro Pubblico Pugliese
Il TOF omaggia Nino Rota con due eventi a Bitonto dedicati alle musiche da film Il TOF omaggia Nino Rota con due eventi a Bitonto dedicati alle musiche da film Il 2 maggio insieme all’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana. Il 4 maggio con Gian Burrasca
A Bitonto la musica aiuta i bambini a crescere col progetto “Note in pam pam” A Bitonto la musica aiuta i bambini a crescere col progetto “Note in pam pam” Giovedì la presentazione al Traetta dell'iniziativa basata sulla Music Learning Theory di Edwin Gordon
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.