La Polizia di Stato
La Polizia di Stato
Cronaca

Aggressione ai titolari di Lilò: Daspo per 7 minori. Centro storico off-limits

Per 6 mesi non potranno accedere agli esercizi pubblici e ai locali di pubblico trattenimento del borgo di Bitonto

Dopo l'aggressione, ecco la risposta dello Stato. Dopo quanto avvenuto la notte del 14 agosto ad opera di un gruppo di giovani all'interno della norcineria Lilò, a Bitonto, nei confronti del gestore e dei suoi familiari intervenuti a difenderlo, il questore di Bari ha adottato per gli autori una misura di divieto di accesso urbano.

Si tratta di un provvedimento amministrativo, il cosiddetto "Daspo urbano", che ha natura di tutela preventiva: a partire da oggi e per i prossimi sei mesi, dalle ore 12.00 alle ore 03.00 di ogni giorno, i sette minori destinatari del divieto d'accesso urbano non potranno accedere agli esercizi e ai locali di pubblico trattenimento del borgo antico di Bitonto, dopo quanto avvenuto alla norcineria Lilò. Fatto che ha minato la percezione di sicurezza e destano grande allarme sociale in città.

In particolare, secondo il provvedimento del questore di Bari, Giuseppe Bisogno, i sette minori - individuati dopo l'acquisizione delle videocamere di sorveglianza dell'area - non potranno avvicinarsi al perimetro compreso tra via Matteotti, via De Ildaris, via Magenta, via Solferino, via Castel Fidardo, via Galilei, via Alessandro Volta, piazza Marconi e piazza Moro, e non potranno stazionare nelle immediate vicinanze dei medesimi esercizi pubblici e dei locali di pubblico trattenimento.

Le misure adottate a Bitonto, secondo una nota stampa diffusa dalla Polizia di Stato, ​«mirano alla vivibilità - è scritto -, al decoro delle aree urbane, perseguendo l'eliminazione dei fattori di marginalità e di esclusione sociale, nonché la prevenzione della criminalità, con particolare riguardo a quella di carattere predatorio».
  • Polizia di Stato Bitonto
  • Daspo urbano Bitonto
Altri contenuti a tema
Kebabbaro accoltellato, Ricci: «Nessuna malamovida, è un episodio isolato» Kebabbaro accoltellato, Ricci: «Nessuna malamovida, è un episodio isolato» L'episodio di violenza è avvenuto nella notte fra sabato e domenica in piazza Moro. Il ferito non è in pericolo, si cerca uno straniero
All'ex ospedale di Bitonto rubati auto, pc e hard disk All'ex ospedale di Bitonto rubati auto, pc e hard disk Il colpo nella notte: sparito un hard disk esterno, un monitor e le chiavi di una Fiat Panda, poi rubata dal parcheggio interno
Aggressione ai titolari di Lilò: altri 4 Daspo. Coinvolte anche tre donne Aggressione ai titolari di Lilò: altri 4 Daspo. Coinvolte anche tre donne I destinatari sono un 18enne e tre donne di 19, 22 e 45 anni: anche per loro centro storico off-limits per 6 mesi
E-bike truccate: controlli e sequestri in piazza Marconi E-bike truccate: controlli e sequestri in piazza Marconi Operazione congiunta di Polizia Locale, Polizia di Stato e Carabinieri: una bici elettrica e due motocicli sono risultati truccati
Daspo urbano, le precisazioni del sindaco Ricci Daspo urbano, le precisazioni del sindaco Ricci «Confermo la piena disponibilità ad avviare un confronto aperto e onesto» ha affermato il primo cittadino
Marijuana nella ex stalla: sul mercato avrebbe fruttato 1 milione di euro Marijuana nella ex stalla: sul mercato avrebbe fruttato 1 milione di euro Sequestrati oltre 900 chilogrammi, in manette due bitontini. Si cercano i contatti locali dei due arrestati, quasi certamente del luogo
Ladri nell'ex ospedale di Bitonto: via computer e monitor. Indaga la Polizia Ladri nell'ex ospedale di Bitonto: via computer e monitor. Indaga la Polizia I malviventi sono entrati all'interno del reparto di cardiologia. È il secondo caso in soli 7 giorni
Falsi controlli e truffa per 5mila euro: 4 poliziotti interdetti a Bitonto Falsi controlli e truffa per 5mila euro: 4 poliziotti interdetti a Bitonto 24 le giornate in cui risultano falsificati i registri. L'indagine della Procura di Bari è partita dopo la segnalazione dei colleghi degli stessi agenti
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.