Ospedale Giovanni XXIII di Bari
Ospedale Giovanni XXIII di Bari
Cronaca

La piccola Rosalba è stabile ma ancora in gravi condizioni

Negativi, intanto, i controlli dei Nas sui cibi assunti dalla paziente

Elezioni Regionali 2020
Non ci sono miglioramenti sensibili da registrare, ma almeno le crisi degli scorsi giorni che le hanno causato ben tre arresti cardiaci sembrano essersi arrestate.
Restano gravi le condizioni della piccola Rosalba, la bambina bitontina di appena 2 anni colpita da Seu, la Sindrome emolitico-uremica, che da alcuni giorni lotta fra la vita e la morte nell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari.

La bimba era stata ricoverata giovedì a causa di una diarrea emorragica, sintomo che ha fatto subito scattare il protocollo di sorveglianza istituito dalla Asl lo scorso anno dopo l'emergenza Seu e che ha consentito di rilevare la presenza della tossina Vtec, generata dal batterio dell'Escherichia Coli. La piccola è stata sottoposta ai trattamenti di idratazione e alimentazione via flebo, ma l'infezione ha reso necessario il ricovero in Nefrologia pediatrica per la dialisi. Qui però si è verificato un primo arresto cardiaco che ha fatto scattare un nuovo trasferimento in Terapia intensiva dove il suo cuore si è fermato altre due volte. Grazie al grande lavoro dei medici le funzionalità cerebrali non sembrano compromesse, ma la situazione è molto seria e la prognosi resta riservata.

Nel frattempo i Carabinieri del Nas hanno proseguito l'inchiesta, in parallelo con quella del Dipartimento di prevenzione della Asl di Bari e approfondito le analisi, al momento tutte negative, sugli ambienti e sui cibi che la bambina sembra aver ingerito negli ultimi 15 giorni. Se non si è ancora in grado di risalire all'origine del contagio, di certo è però scongiurato il rischio di una diffusione del batterio visto che negative sono state anche le analisi sulle persone che sono state attorno alla piccola in questi giorni.
  • Asl Bari
Altri contenuti a tema
«L'ex ospedale di Bitonto perde la Commissione Invalidi Civili» «L'ex ospedale di Bitonto perde la Commissione Invalidi Civili» Damascelli (FI): «Sul taglio delle prestazioni sanitarie il Covid non ha insegnato niente alla Regione»
Da oggi anche a Bitonto analisi prenotate presso i laboratori Da oggi anche a Bitonto analisi prenotate presso i laboratori Novità anche per le liste d'attesa delle altre prestazioni: prenotazioni ricontattate dagli operatori Asl
A Bitonto sanitari a domicilio per i malati Covid A Bitonto sanitari a domicilio per i malati Covid Partite le USCA, Unità Speciali di Continuità Assistenziale. Abbaticchio: «Siamo tra i primi in Puglia»
Nessun caso di Coronavirus in Puglia, ma il piano regionale è pronto Nessun caso di Coronavirus in Puglia, ma il piano regionale è pronto Una rete di unità operative di malattie infettive da quasi 200 posti in caso di paziente “numero uno”
1 Coronavirus: la Regione fa il censimento dei fuori sede in rientro Coronavirus: la Regione fa il censimento dei fuori sede in rientro Negativi, nel frattempo, tutti i test dei casi sospetti in Puglia
Anziani e disabili di Bitonto senza aiuto a soggetti non autosufficienti Anziani e disabili di Bitonto senza aiuto a soggetti non autosufficienti La Regione blocca il servizio ADI per l'esaurimento dei fondi. Damascelli: «Pazienti e famiglie abbandonati a se stessi»
Fondi per l'ex ospedale di Bitonto a rischio? Damascelli: «Scippo sventato» Fondi per l'ex ospedale di Bitonto a rischio? Damascelli: «Scippo sventato» Per il consigliere regionale forzista erano stati “congelati” in attesa del progetto mai presentato
Stop al prelievo domiciliare per una 90enne del DSS di Bitonto: «Costa troppo» Stop al prelievo domiciliare per una 90enne del DSS di Bitonto: «Costa troppo» L'infermiere per le analisi del sangue dovrà pagarselo da sola. L'Ordine delle Professioni Infermieristiche esprime solidarietà
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.