Il Centrosinistra unito
Il Centrosinistra unito
Politica

La Federazione Pares chiama a raccolta il centrosinistra bitontino

L'obiettivo è cercare «convergenze per arginare l'antipolitica»

Una chiamata alle armi per confrontarsi e cercare punti in comune ed evitare di soccombere sotto i colpi dell'attuale clima politico. Con questo obiettivo la Federazione Pares, composta da Governare il Futuro, Partito Socialista Italiano e Iniziativa Democratica, ha invitato gli esponenti di tutti gli altri partiti e movimenti che a Bitonto si ispirano ai valori del centrosinistra a un incontro organizzato per sabato 2 febbraio alle 10, nella sede della Confartigianato, in via Ferrara, con l'intenzione di cercare «convergenze per arginare l'antipolitica».

Un'intenzione tutt'altro che semplice visto che proprio la Federazione ha perso, negli ultimi mesi, l'adesione di Sinistra Italiana, pur avendo acquistato quella di Iniziativa Democratica, che però, nel frattempo, ha cambiato volti. Il gruppo che aveva portato all'elezione di Vito Labianca e Marida Milo, a novembre scorso, si era "fuso" infatti a "70032 Città in Movimento" per dare vita nella compagine di maggioranza e in consiglio a Sud al Centro, il partito che si ispira al chiacchierato consigliere regionale Anita Maurodinoia. La scomparsa di Iniziativa Democratica dall'emiciclo consigliare è stata però solo momentanea, visto che, meno di un mese dopo, nel partito dell'assessore regionale Alfonso Pisicchio sono entrati l'ex candidato sindaco Lillino Sannicandro, l'assessore alle Finanze del primo governo Abbaticchio, Michele Daucelli e Cosimo Bonasia, tutti d'opposizione e tutti appartenenti al movimento "Insieme per la Città", nato anch'esso, manco a dirlo, da un'altra "fusione": quella tra Progresso Democratico e Sinistra Ecologia e Libertà.

In questo clima di fusioni, frazionamenti, riposizionamenti e cambi di casacca, insomma, il compito di riunificare le forze di centrosinistra a Bitonto appare quantomeno proibitivo, ma la Federazione conta sulla buona volontà dei soggetti politici invitati: Bitonto Solidale, Città Democratica, Italia in Comune, La Puglia in più, Partito Democratico, Progetto Comune-Viviamo la Città, Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana, Sud al Centro, Tra la Gente e il consigliere comunale indipendente Dino Ciminiello.

Non invitati invece i gruppi di Direzione Bitonto, rappresentata in consiglio da Veronica Visotti e i Riformisti Cattolici e Popolari, in consiglio con Fabio Fiore ed Emanuele Avellis, parte integrante della coalizione di centrosinistra che sostiene il sindaco Michele Abbaticchio, ma ritenuti, evidentemente, "non sufficientemente" di centrosinistra. Al pari dell'uniche altre tre forze politiche bitontine rimaste fuori dall'invito: Forza Italia con le "fuoriconsiglio" Lega Salvini Premier e Movimento 5 Stelle, al momento non ancora in grado in città di catalizzare attorno alla propria attività una consistente partecipazione da parte della cittadinanza.
  • Centrosinistra
  • Federazione Pares
Altri contenuti a tema
Naufraga la Federazione Pares. PSI: «Colpa del doppiogiochismo del portavoce» Naufraga la Federazione Pares. PSI: «Colpa del doppiogiochismo del portavoce» I socialisti continuano però «a lavorare per la riunificazione del centrosinistra»
Lotta alla criminalità: chiesta una Commissione speciale Antimafia Lotta alla criminalità: chiesta una Commissione speciale Antimafia La proposta di Pares in consiglio comunale che prevede anche l'istituzione di un Osservatorio sulla legalità
'Tra la gente' scrive al “transfugo” Putignano: «Da te nemmeno un 'grazie'» 'Tra la gente' scrive al “transfugo” Putignano: «Da te nemmeno un 'grazie'» Il movimento politico di maggioranza deluso dall'atteggiamento del suo ex consigliere
«Il comune di Bitonto aderisca alla Rete dei Comuni Solidali (Recosol)» «Il comune di Bitonto aderisca alla Rete dei Comuni Solidali (Recosol)» Sinistra Italiana plaude alla cittadinanza simbolica ai minori stranieri e spinge per continuare sulla stessa strada
La Federazione Pares difende il regolamento sulle lampade votive a batteria nel cimitero di Bitonto La Federazione Pares difende il regolamento sulle lampade votive a batteria nel cimitero di Bitonto «Un modo concreto per superare le lungaggini burocratiche». Critica, invece, Sinistra Italiana
Cittadinanza simbolica ai migranti nati a Bitonto, Pares: «Costruiamo argini alla deriva razzista» Cittadinanza simbolica ai migranti nati a Bitonto, Pares: «Costruiamo argini alla deriva razzista» In tanti hanno partecipato al momento di riflessione organizzato dalla federazione politica
Cittadinanza ai nati in Italia da immigrati: un convegno della federazione Pares per discutere sul tema Cittadinanza ai nati in Italia da immigrati: un convegno della federazione Pares per discutere sul tema «Nessun bambino è clandestino. I bambini sono cittadini del mondo»
Politica: Governare il Futuro, Insieme per la Città, Laboratorio, PSI e SI unite nella federazione ‘Pares’ Politica: Governare il Futuro, Insieme per la Città, Laboratorio, PSI e SI unite nella federazione ‘Pares’ «Un luogo di incontro per dare risposte al diffuso disagio dei cittadini»
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.