foto taglio erba
foto taglio erba
Territorio e Ambiente

La Città Metropolitana taglia l'erba lungo le "Provinciali"

Intervento da 700mila euro

La Città metropolitana di Bari ha avviato i lavori di risanamento ambientale, consistenti nel taglio di erba e cespugli, lungo le arterie stradali (ex provinciali, tra cui la 231 in territorio di Bitonto) di competenza dell'Ente.
Un intervento che interessa circa 1700 km di strade per un totale di circa 3400 km di erba da tagliare lungo i due margini della carreggiata. I lavori sono stati aggiudicati con procedura ad evidenza pubblica ad otto imprese che ne garantiranno il tempestivo completamento, per un importo complessivo di 700 mila euro,
E' stata data priorità (in ossequio al Decreto del Presidente della Giunta regionale pugliese n. 242/2017 "Dichiarazione dello stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi nell'anno 2017") alle strade che attraversano "aree sensibili" tra le quali quelle boscate, cespugliate, arborate e a pascolo ricadenti nel Parco dell'Alta Murgia.
"Nonostante le scarse risorse economiche, come ogni anno, la Città metropolitana ha attivato un intervento organico mirato ad assicurare le migliori condizioni possibili della propria rete viaria a tutela degli utenti e del territorio. Con questo intervento di risanamento ambientale – afferma Michelangelo Cavone, consigliere metropolitano delegato alla viabilità - mettiamo in sicurezza quelle arterie stradali sulle quali la presenza di erbe o cespugli può provocare incendi e, comunque, mettere a repentaglio la sicurezza e la circolazione stradale. Senza dimenticare che percorrere strade pulite e imbattersi in rotatorie decorose è un biglietto da visita importante per i turisti che si accingono a trascorre le loro vacanze nel nostro territorio".
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.