La Chiesa di Santa Maria del Carmelo
La Chiesa di Santa Maria del Carmelo
null

La chiesa del Carmelo torna a disposizione dei bitontini: presto il restauro

L'Arcidiocesi vince il braccio di ferro con la Regione che aveva abbandonato l'edificio liturgico del Maria Cristina

C'è voluto un lungo tira e molla, ma alla fine l'Arcidiocesi di Bari-Bitonto l'ha spuntata: la chiesa di Santa Maria del Carmelo, inserita nel complesso monastico dei carmelitani, sede dell'ex istituto Maria Cristina di Savoia, tornerà a disposizione di tutti i bitontini e sarà presto restaurata.
Dopo aver lasciato l'edificio liturgico per anni all'incuria e al degrado, la Regione si è infatti decisa a cedere l'edificio liturgico proprio all'Arcidiocesi che potrà finalmente avviare tutte le procedure per il recupero del bene e per il ripristino delle attività religiose e pastorali. Sarà inserita nell'Unità Pastorale Cattedrale - San Giovanni Evangelista, guidata dal parroco don Ciccio Acquafredda. A darne notizia è stato l'arcivescovo di Bari Bitonto, monsignor Francesco Cacucci, che l'ha annunciato lo scorso 26 maggio dalla Cattedrale di Bitonto, in occasione della Santa Messa in onore dell'Immacolata patrona di Bitonto, celebrata proprio da Sua Eccellenza.

«Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che hanno propiziato questo passaggio della chiesa del carmine alla parrocchia della Concattedrale – ha detto monsignor Cacucci al termine della celebrazione – conosciamo tutti l'impegno di don Ciccio Acquafredda che ogni domenica celebra la Santa Messa in questa chiesa che appartiene alla storia di Bitonto e che rischiava il degrado. È l'attenzione di una parte della parrocchia un po' più lontana dal centro e che arricchisce questa unità pastorale. Ecco, si può dire che è il primo esempio nella nostra Diocesi di una vera unità pastorale: parrocchia Concattedrale, parrocchia San Giovanni Evangelista e adesso quella della chiesa del Carmine. Nell'articolazione di questo territorio adesso tutti possono avere un riferimento più vicino e anche per questo esprimo gratitudine».

«Sono da sempre stato certo – ha commentato il presidente del Comitato Feste Patronali, il professor Nicola Pice, tra i più attivi fautori della cessione della chiesa all'Arcidiocesi - che la costituzione di una parrocchia che facesse riferimento a quella chiesa fosse l'unico modo per tentare di ridare vita in qualche modo al complesso del Maria Cristina».
«L'istituzione della parrocchia – ha continuato l'ex sindaco - non solo fornirà un servizio notevole quale polo attraente e casa accogliente ad un ampio quartiere della città, peraltro sprovvisto di una struttura parrocchiale, ma di certo concorrerà con i suoi servizi ad alleviare i disagi sociali di tante persone che abbisognano di attenzioni, potendo qui trovare spazio la capacità di ascoltare, di ascoltarsi tra le persone, di profumare di famiglia. Creare, insomma, non tanto una comunità di "utilizzo", ma un luogo dove privilegiare le relazioni, aggregare per diventare comunità e imparare a pensarsi al futuro, individuando le nuove esigenze, creando interessi comuni (la cultura, la genitorialità, la vita di coppia, la devozione popolare ecc.) e soprattutto mettendosi a servizio delle realtà più fragili e più piccole, attraverso l'accompagnamento, la carità, l'attenzione alla persona oltre che al territorio: tutto questo sarebbe in linea con quella che è la storia e la tradizione dell'Istituto Maria Cristina».
  • Nicola Pice
  • monsignor Francesco Cacucci
  • Arcidiocesi Bari-Bitonto
Altri contenuti a tema
Emiliano: «Bitonto tra i centri storici più belli d'Italia» Emiliano: «Bitonto tra i centri storici più belli d'Italia» Il governatore alla consegna della chiesa del Carmelo all'Arcidiocesi. E sul Museo Diocesano: «Visitatelo: è una meraviglia»
Apre finalmente al pubblico a Bitonto il Museo Diocesano Apre finalmente al pubblico a Bitonto il Museo Diocesano Da domenica viste guidate per tutti e porte aperte in settimana il lunedì, mercoledì e venerdì
Da lunedì l'antica chiesa della Madonna del Carmine torna ufficialmente ai bitontini Da lunedì l'antica chiesa della Madonna del Carmine torna ufficialmente ai bitontini Alla cerimonia di affido anche il presidente Emiliano, l'arcivescovo Cacucci e il sindaco Abbaticchio
Don Ciccio Acquafredda festeggia 50 anni di sacerdozio Don Ciccio Acquafredda festeggia 50 anni di sacerdozio Numerosi vescovi e prelati interverranno a Bitonto nella settimana di eventi organizzata per l’occasione
Addio a Monsignor Padovano, ausiliare della Diocesi di Bari-Bitonto negli anni '80 Addio a Monsignor Padovano, ausiliare della Diocesi di Bari-Bitonto negli anni '80 A lui si deve la costituzione della Parrocchia del Ss. Sacramento. Si è spento, dopo una lunga malattia. Domani i funerali
La chiesa di Bitonto accolta in Slovenia nella Settimana Santa Ortodossa La chiesa di Bitonto accolta in Slovenia nella Settimana Santa Ortodossa Le sacre immagini dell'Immacolata e dei Santi Medici in dono al metropolita Lucian
Nuovo Consiglio d’Amministrazione per l’Arciconfraternita Immacolata Concezione di Bitonto Nuovo Consiglio d’Amministrazione per l’Arciconfraternita Immacolata Concezione di Bitonto La cerimonia ufficiale in Cattedrale officiata da don Ciccio Acquafredda
Approvato il progetto per la corona e l'aureola della statua dell'Immacolata a Porta Baresana Approvato il progetto per la corona e l'aureola della statua dell'Immacolata a Porta Baresana Il calco del volto della Madonna effettuato con la scansione digitale per non intaccare la pietra
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.