Inceneritore
Inceneritore
Territorio e Ambiente

Inceneritore, Regione: «Contrari, ma non possiamo impedire a privati di presentare richieste»

L'assessore Caracciolo: «Condividiamo le perplessità di Bari, Modugno e Bitonto»

«Voglio ribadire la contrarietà della Regione Puglia alla realizzazione dell'impianto di ossidocombustione nella zona industriale di Bari nelle vicinanze del Comune di Modugno e sottolineo che si tratta di un impianto non previsto dal Piano Regionale dei Rifiuti». Così l'assessore regionale alla qualità dell'Ambiente, Filippo Caracciolo, ha commentato la questione relativa alla realizzazione dell'inceneritore della NEWO nella zona industriale di Bari, ma a poche centinaia di metri dai territori di Bitonto e Modugno.
«Ribadita tale contrarietà da parte della Regione – aggiunge però il delegato di Emiliano per la qualità dell'ambiente - è utile anche chiarire che come Regione non possiamo impedire a privati di presentare richieste o istruttorie che vengono esaminate sulla base delle leggi in materia».
Questo inceneritore, insomma, non lo vuole nessuno, ma nel frattempo gli uffici regionali preposti continuano a rilasciare pareri positivi alle richieste dei privati che ne hanno proposto la realizzazione.
«Rispetto alle nostre competenze – conclude Caracciolo - sottolineo il massimo impegno con cui stiamo affrontando il tema dell'aggiornamento del Piano Regionale dei Rifiuti prediligendo lo sviluppo dell'impiantistica pubblica e seguendo i principi dell'economia circolare. Circa la realizzazione dell'impianto esprimo totale condivisione rispetto alle perplessità e alle preoccupazioni avanzate da rappresentanti delle comunità di Bari, Modugno e Bitonto».
  • Regione Puglia
  • Modugno
  • Inceneritore Bitonto
Altri contenuti a tema
Spesa pubblica, prorogato l'accordo fra la Regione Puglia e la Guardia di Finanza Spesa pubblica, prorogato l'accordo fra la Regione Puglia e la Guardia di Finanza La convenzione riguarda il controllo del corretto utilizzo della spesa in materia di politica comune dell’agricoltura e della pesca
1 Incidenti stradali: la sp 231 è la provinciale più pericolosa di Puglia Incidenti stradali: la sp 231 è la provinciale più pericolosa di Puglia Diminuiscono i sinistri nella Regione, ma la strada che taglia il territorio di Bitonto ha fatto 43 incidenti, 3 morti e 71 feriti
Danni da grandine: la Regione chiede al Governo finanziamenti straordinari Danni da grandine: la Regione chiede al Governo finanziamenti straordinari Intanto il comune di Bitonto invita imprese e privati a segnalare i danneggiamenti subiti per chiedere risarcimenti
A Bitonto un finanziamento regionale per salvare il commercio locale A Bitonto un finanziamento regionale per salvare il commercio locale Servirà alla creazione dei Distretti Urbani del Commercio. L'assessore Legista: «Ora, avanti col Piano Strategico»
Riaperte le 4 corsie sotto il ponte danneggiato di Modugno Riaperte le 4 corsie sotto il ponte danneggiato di Modugno Dopo quasi due anni la circolazione torna alla normalità sulla Ss 96
Al via i lavori per il cavalcavia di Modugno: da mercoledì Ss 96 chiusa al traffico Al via i lavori per il cavalcavia di Modugno: da mercoledì Ss 96 chiusa al traffico Per una settimana il traffico sarà deviato sulla viabilità alternativa
«Un brigatista al convegno patrocinato dalla Regione» «Un brigatista al convegno patrocinato dalla Regione» La denuncia del consigliere FI Damascelli: «Una vergogna, come accaduto a Bitonto tempo fa»
Assegnati i lavori per il ripristino del ponte di Modugno sulla Ss 96 Assegnati i lavori per il ripristino del ponte di Modugno sulla Ss 96 Damascelli (FI): «Finalmente qualcosa si muove: ora auspichiamo massima attenzione e velocità»
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.