La Peugeot finita contro un albero
La Peugeot finita contro un albero
Cronaca

In fuga con l'auto rubata, si schiantano contro un albero: arrestati

È accaduto a Gioia del Colle: in manette tre bitontini di 53, 48 e 41 anni. Uno di loro è ricoverato al Policlinico

Intercettati dai Carabinieri dopo il furto di una Peugeot, hanno tentato la fuga, ma la loro corsa, dopo circa 40 chilometri, è finita con lo schianto contro un albero e l'arresto. È accaduto a Gioia del Colle, dove i militari hanno arrestato tre pregiudicati residenti a Bitonto: T.G., di 53 anni, di M.O., di 48 anni, di S.V., di 41 anni.

È ormai da diverso tempo che i Carabinieri della Compagnia di Gioia del Colle hanno incrementato i servizi di controllo del territorio, in particolare nelle ore serali e notturne, al fine di contrastare la commissione di reati contro il patrimonio. Il dispositivo messo in atto, con i militari in borghese e in divisa, ha permesso, alle prime luci dell'alba di stamattina, di sorprendere e trarre in arresto tre pregiudicati di Bitonto per il furto di un'autovettura parcheggiata lungo la pubblica via.

Proprio un servizio in abiti civili, ha permesso di notare alle ore 04.30 un'auto sospetta per le vie di Gioia del Colle. I militari hanno iniziato un servizio discreto di pedinamento e dopo pochi minuti hanno notato lo stesso mezzo sfrecciare seguito poi da una berlina, una Peugeot. A questo punto hanno deciso di procedere al controllo intimando l'alt, ma gli occupanti della berlina hanno iniziato ad accelerare imboccando la strada provinciale 82 che porta a Acquaviva delle Fonti.

Ne è scaturito un prolungato e pericolosissimo inseguimento, terminato lungo la strada provinciale 90, che collega Sannicandro di Bari a Bitetto, dopo circa 40 chilometri, allorquando il conducente della Peugeot, dopo aver posto in essere ripetutamente manovre spericolate finalizzate a far desistere gli inseguitori, anche a causa della forte velocità, ha perso il controllo del mezzo andandosi violentemente a schiantare contro un albero di ulivo dislocato lungo il ciglio stradale.
2 fotoIn fuga con l'auto rubata, si schiantano contro un albero: arrestati
In fuga con l'auto rubata, si schiantano contro un albero: arrestatiIn fuga con l'auto rubata, si schiantano contro un albero: arrestati
A questo punto gli occupanti sono stati subito bloccati dai componenti della pattuglia della Stazione Carabinieri di Acquaviva delle Fonti che li ha tallonati per tutto il tragitto. I fermati sono stati identificati in due soggetti pregiudicati residenti a Bitonto (M.O., di 48 anni, e S.V., di 41 anni), mentre l'autovettura, come da accertamenti successivi, è risulta asportata dalla pubblica via, qualche istante prima all'ignaro proprietario che ancora non si era accorto del furto del mezzo.

Contemporaneamente una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile che era stata preallertata è riuscita a bloccare a Gioia del Colle, un terzo soggetto, T.G., di 53 anni, complice dei due, con funzioni di palo, che viaggiava a bordo di una Ford C-Max "pulita". I due fuggitivi hanno riportato lesioni personali in seguito all'impatto e sono stati trasportati, dalle ambulanze del 118, presso i nosocomi del capoluogo. Solo uno dei tre è stato ricoverato a causa dei traumi ricevuti.

Il veicolo asportato, non più marciante, ha riportato danni al cofano anteriore. Sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro tutti gli arnesi utilizzati da malfattori per asportare il mezzo. Al termine delle formalità di rito, i due bitontini, il 53enne T.G. e il 41enne S.V., sono stati associati alla casa circondariale di Bari, mentre il terzo, il 48enne M.O., è stato ricoverato presso il reparto di detenuti del Policlinico di Bari, come disposto dal sostituto procuratore di turno in Procura.

Tutti e tre, considerata la pericolosità dei comportamenti tenuti, dovranno difendersi dall'accusa di rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale, mentre sono in corso ulteriori accertamenti al fine di acclarare eventuali responsabilità del terzetto in altri furti di autovetture consumati nel circondario a sud-est di Bari.
  • Arresti Bitonto
  • Furti auto Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
Altri contenuti a tema
18enne aggredito dal branco. Il movente: picchiato per una bandana 18enne aggredito dal branco. Il movente: picchiato per una bandana Il giovane è stato aggredito da tre minori: se la caverà in 20 giorni. Abbaticchio: «Zona videosorvegliata, li prenderemo»
Rapinatore nel supermercato, i Carabinieri lo bloccano in fuga Rapinatore nel supermercato, i Carabinieri lo bloccano in fuga Nel mirino A&O. Un 38enne armato di un coltello si era fatto consegnare i soldi, ma s'è trovato i militari alle calcagna
A Bitonto il cimitero delle auto rubate. Ritrovate dieci in due giorni A Bitonto il cimitero delle auto rubate. Ritrovate dieci in due giorni Recuperate dalla Polizia di Stato scocche di auto sparite non solo in città, ma anche a Bari, Giovinazzo e Palo del Colle
Allo Stato i beni di Giovanni Cipriani: un patrimonio da 20 milioni di euro Allo Stato i beni di Giovanni Cipriani: un patrimonio da 20 milioni di euro Il provvedimento è stato eseguito dai Carabinieri: l'uomo era riuscito a realizzare circa 100 unità immobiliari
Maxi inchiesta "Levante": chiesti 80 rinvii a giudizio Maxi inchiesta "Levante": chiesti 80 rinvii a giudizio L'Antimafia vuole mandare a processo, fra gli altri, i bitontini Sicolo, Giordano e Noviello. Udienza fissata per il 13 maggio
Incendiano il loro caseificio per frodare l'assicurazione: in 4 a processo Incendiano il loro caseificio per frodare l'assicurazione: in 4 a processo Giudizio immediato per i due gestori dell'attività, un dipendente e un complice. Il processo inizierà il 7 giugno
Rapina in via Traetta, in manette un 24enne. Il complice ha 14 anni Rapina in via Traetta, in manette un 24enne. Il complice ha 14 anni Il colpo ai danni del supermercato Primo Prezzo. Il più grande è finito in carcere, l'altro è stato riaffidato ai genitori
Truffe agli anziani, i consigli dei Carabinieri Truffe agli anziani, i consigli dei Carabinieri La campagna d'informazione continuerà nei prossimi giorni, da aprile a giugno, con un incontro a Bitonto
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.