Il Mare dinverno
Il Mare dinverno
Territorio e Ambiente

Fare Verde Bitonto domenica sul litorale a per ripulire le spiagge

Torna l'iniziativa “Il mare d'inverno”, quest’anno al lavoro contro “Il mare di plastica”

Elezioni Regionali 2020
Domenica 26 gennaio cittadini e volontari di Fare Verde Bitonto e Bari, armati di guanti e sciarpa, puliranno la spiaggia sul Lungomare di Palese, nell'ambito della manifestazione nazionale "Il mare d'inverno", giunta alla 29° edizione.
Un'iniziativa che quest'anno si svolge con il Patrocinio della Commissione UE – Rappresentanza per l'Italia, la Camera dei Deputati, il Ministero dell'Ambiente, la Guardia Costiera ed a Bari del Comune di Bari ed in collaborazione con altre associazioni e realtà impegnate sul territorio in difesa dell'ambiente (Murgia Enjoy, S.A.S.S. Puglia, Gruppo Scout FSE Bitonto 1, Gruppo Scout Agesci Bitonto 1 e 3, Associazione Qua la Zampa Onlus, Nucleo zoofilo dell'Area Metropolitana di Bari con una unità cinofila e Pro Loco Palese ). All'iniziativa hanno aderito anche l'Istituto Comprensivo Statale "V.F. Cassano – A. de Renzio" di Bitonto e la classe 4° indirizzo turistico dell'ITES "Vitale Giordano" di Bitonto, impegnati in un PCTO dal titolo "Turista...ambientale".

Migliaia di volontari e cittadini si recheranno sulle spiagge di tutta Italia per pulirle e con lo slogan "c'è un mare di plastica di cui possiamo fare a meno" continueranno a denunciare l'invasione di questo materiale altamente invasivo e inquinante.

Sul litorale barese i volontari di Fare Verde di Bari, Bitonto e i cittadini, saranno impegnati a Palese (BA), nella pulizia del Lungomare dalle 10 alle 12, (appuntamento nel tratto di lungomare compreso tra il Circolo dei Finanzieri e lo stabilimento Sun Beach).

«La nostra associazione – spiega Giuseppe Cazzolla consigliere nazionale di Fare Verde – continua a denunciare il grave fenomeno dell'erosione che colpisce le coste italiane e il pericolo per il mare dovuto all'inquinamento della plastica, materiale di cui possiamo fare a meno. Vogliamo riportare al centro dell'attenzione la necessità di ridurre a monte la quantità di rifiuti che produciamo, riciclarli e recuperarli il più possibile».
«La plastica è il peggior materiale in circolazione – prosegue Daniela Catacchio, responsabile del gruppo di Bari – non è biodegradabile, è inquinante anche per la catena alimentare ed è difficile da riciclare a causa dell'elevato numero di diversi polimeri in circolazione». Per Sandro Marano, coordinatore provinciale dell'associazione, invece «Fare Verde propone come soluzione prioritaria per risolvere il problema dei rifiuti solidi urbani la reintroduzione del "vuoto a rendere" dietro cauzione per tutti i liquidi alimentari in modo da ridurre la quantità di rifiuti prodotti, ma occorrono anche leggi che, ad esempio, mettano al bando il polistirolo e, incentivi e tasse ambientali per favorire il riciclo».

Chiunque può contattare Fare Verde inviando una mail all'indirizzo fareverdebitonto@gmail.com.

I volontari di Fare Verde coglieranno l'occasione per fare anche quest'anno un censimento dei rifiuti raccolti. Una specie di "hit – parade" dove saranno elencati i tipi e le quantità di immondizia raccolta, per dimostrare come «sulle spiagge ormai si trovi di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite sempre, anche in inverno».

  • Fare Verde Bitonto
Altri contenuti a tema
1 Fare Verde e Legambiente dicono no alle nuove palme Fare Verde e Legambiente dicono no alle nuove palme «Non rispettano la biodiversità: auguriamo un ripensamento»
Fare Verde Bitonto: «L'incendio di Palo più grande disastro ambientale della nostra città» Fare Verde Bitonto: «L'incendio di Palo più grande disastro ambientale della nostra città» Il sindaco Abbaticchio si commuove sul luogo del disastro: «Mortificante: pompieri e forze dell'ordine eroi encomiabili»
2 Le meraviglie di Bitonto tra i candidati ai 'Luoghi del Cuore' FAI Le meraviglie di Bitonto tra i candidati ai 'Luoghi del Cuore' FAI Cazzolla (Fare Verde): «Votate il Bosco: un finanziamento renderebbe possibili le cure di cui ha bisogno»
La fase 2 anche a Bitonto risveglia gli idioti La fase 2 anche a Bitonto risveglia gli idioti Bottiglie e rifiuti sparsi dopo i bivacchi. Il Comune ripulisce in poche ore ma i cittadini chiedono più controlli
Il Coronavirus a Bitonto non ferma i roghi tossici Il Coronavirus a Bitonto non ferma i roghi tossici Rifiuti incendiati sul cantiere abbandonato del ponte sulla SP231
Domenica passeggiata nell’Alta Murgia di Bitonto con Fare Verde Domenica passeggiata nell’Alta Murgia di Bitonto con Fare Verde Una giornata fra pascoli, jazzi, muretti a secco, dirupi e voli di rapaci
Passeggiata a Lama Balice con Fare Verde Bitonto per la Giornata nazionale del Camminare Passeggiata a Lama Balice con Fare Verde Bitonto per la Giornata nazionale del Camminare In programma anche la visita “sottoterra” ad un suggestivo ipogeo
Gli alunni della De Renzio imparano a differenziare con l'aiuto dei volontari di Fare Verde Gli alunni della De Renzio imparano a differenziare con l'aiuto dei volontari di Fare Verde Gli ambientalisti a scuola per guidare i ragazzi nella corretta divisione dei rifiuti
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.