Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

Donna ferita per errore, Domenico Conte condannato a 6 anni di carcere

L’esecutore materiale del ferimento, il pregiudicato Danilo Gentile, è stato condannato alla pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione

Elezioni Regionali 2020
Il giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Bari Marco Galesi ha condannato alla pena di 6 anni di reclusione il boss di Bitonto Domenico Conte, accusato di concorso nel ferimento di una donna, colpita per sbaglio durante una sparatoria nell'ambito della guerra in corso tra clan rivali per il controllo dei traffici illeciti in città.

L'esecutore materiale del ferimento, il pregiudicato Danilo Gentile, è stato condannato alla pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione. Il boss Conte nelle scorse settimane è stato condannato a 20 anni di reclusione in qualità di mandante dell'agguato del 30 dicembre 2017 in cui rimase uccisa, per errore, l'83enne Anna Rosa Tarantino.

Stando alle indagini dei Carabinieri, coordinate dai pm della Dda di Bari Ettore Cardinali e Marco D'Agostino, fu proprio nel corso di quella faida, il 14 marzo 2018, poco prima che il boss venisse arrestato per il delitto Tarantino, che dal tetto di un'abitazione egli ordinò di sparare e, anche questa volta per errore, venne colpita di striscio ad una gamba la 29enne estetista Angela Caldarola, che passava in quel momento.

Il raid punitivo nel centro storico di Bitonto era stato organizzato con l'obiettivo di uccidere un esponente del clan rivale dei Cipriano, in risposta al ferimento di qualche settimana prima ai danni di due sodali del gruppo criminale capeggiato da Conte. Conte e Gentile, difesi dagli avvocati Pino Giulitto e Giancarlo Chiariello, rispondono dei reati di lesioni personali, detenzione e porto abusivo illegale di armi, spari in luogo pubblico, con l'aggravante mafiosa.

La sentenza è stata emessa al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato nell'aula bunker di Bitonto.
  • Clan Conte Bitonto
  • Clan Cipriano Bitonto
  • Domenico Conte
Altri contenuti a tema
Omicidio Tarantino: confermate 9 condanne ai clan Conte e Cipriano Omicidio Tarantino: confermate 9 condanne ai clan Conte e Cipriano La decisione è stata presa dalla Corte di Assise di Appello di Bari: confermata la condanna a 20 anni di reclusione per il boss Conte
«Ridimensionamento dei Conte». L'Antimafia registra «l'ascesa dei Cipriano» «Ridimensionamento dei Conte». L'Antimafia registra «l'ascesa dei Cipriano» È lo scenario stilato nella relazione della Direzione Investigativa Antimafia riferita al secondo semestre del 2019
Processo "Pandora", 90 condanne: 10 anni e 8 mesi a Domenico Conte Processo "Pandora", 90 condanne: 10 anni e 8 mesi a Domenico Conte Gli imputati sono tutti presunti affiliati ai clan Diomede-Mercante e Capriati: documentati 15 anni di malaffare
Omicidio Dellino a Bitonto, parla il pentito Amore: «Ucciso perché poteva parlare» Omicidio Dellino a Bitonto, parla il pentito Amore: «Ucciso perché poteva parlare» Le dichiarazioni del pentito svelano il movente dell'uccisione del 29enne, avvenuto nel 2007
«A Bitonto il vuoto di potere potrebbe generare nuovi rischi» «A Bitonto il vuoto di potere potrebbe generare nuovi rischi» Lo sostiene l'Antimafia: «Lo Stato ha posto un freno all'escalation di violenza, ma non ha escluso la probabilità di una ripresa delle ostilità»
Le mani del clan Conte di Bitonto nei lavori dopo il terremoto in Abruzzo Le mani del clan Conte di Bitonto nei lavori dopo il terremoto in Abruzzo Per i giudici "infiltrazioni mafiose" ad opera del sodalizio criminale in una delle ditte impegnate nella ricostruzione
«Ergastolo annullato», ma Giuseppe Digiacomantonio torna in carcere «Ergastolo annullato», ma Giuseppe Digiacomantonio torna in carcere Il 30enne arrestato per una richiesta estorsiva ai danni di un imprenditore di Grumo: 15mila euro mensili in cambio di "protezione"
Sgominato il clan Dello Russo: riforniva di droga anche Bitonto Sgominato il clan Dello Russo: riforniva di droga anche Bitonto L'indagine è cominciata nel 2014: i pusher alimentavano la piazza di spaccio del clan Conte
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.