Rischio radioattivo
Rischio radioattivo
Territorio e Ambiente

«Deposito radioattivo sulla Murgia tra allarmismi e sottovalutazioni»

Sinistra Italiana Bitonto critica sugli interventi di politici e ambientalisti

Sulla questione della possibile realizzazione di un deposito di materiali radioattivi sull'altopiano della Murgia associazioni ambientaliste e politici locali stanno strumentalizzando l'argomento.
Ne sono certi da Sinistra Italiana Bitonto secondo cui, «destare allarmismo nell'opinione pubblica non è certamente il modo migliore per approcciarsi alle problematiche ambientali, viceversa, sottovalutarle comporta il rischio di non essere in grado per tempo di evitarle o di limitarne gli effetti negativi sulla sicurezza della salute umana e sull'ambiente».

«Associazioni ambientaliste (sigh!), partiti politici – si legge nel comunicato - hanno voluto, non sappiamo se per superficialità o ignoranza dell'argomento, rimarcare che nell'impianto di stoccaggio verranno conferiti solo rifiuti radioattivi da molto bassa a bassa attività, ignorando che è proprio SOGIN che ha dichiarato che nell'unico Deposito Nazionale verranno conferiti 17.000 m3 di rifiuti radioattivi da media a alta attività, è vero, in modalità provvisoria ma senza precisare l'effettivo periodo di deposito temporaneo».

Da SI Bitonto rimarcano come «i rifiuti radioattivi di media e alta attività richiedano un grado di isolamento e confinamento dell'ordine di migliaia di anni – decisamente superiori agli ipotizzati 300 anni per i rifiuti di molto bassa e bassa radioattività – e per alcuni di essi si generano significative quantità di calore e/o elevate concentrazioni di radionuclidi con tempi di decadimento di lunga vita per i quali lo smaltimento deve avvenire necessariamente in profondità e non in superficie, in compatibili formazioni geologiche. Per tali rifiuti, in conformità alla legge nazionale, SOGIN ha previsto lo stoccaggio temporaneo nel Deposito Nazionale fin quando non si provvederà ad individuare una idonea formazione geologica in uno Stato europeo in cui verranno conferiti i rifiuti di tutti gli Stati europei».

Diversi gli interrogativi che nascono da questa analisi: «Il nostro territorio regionale, già antropizzato dalla più grande industria metallurgica di Europa e non solo, fortemente sollecitato dalle pressioni sulle matrici ambientali che in alcune parti del territorio compromettono la salute pubblica può permettersi di ospitare un Deposito Nazionale in cui saranno stoccati anche rifiuti radioattivi a media e alta attività? Siamo sicuri che le aree individuate come potenzialmente idonee siano in grado di sostenere l'impatto ambientale e il rischio sanitario che ne deriverebbe? È sufficiente aver classificato il nostro territorio in "Buono" e non come per altre parti d'Italia in "Molto buono" per scongiurare l'ipotesi di localizzare l'impianto nella nostra provincia?».
«Tra allarmismi e sottovalutazioni – conclude la nota - noi di Sinistra Italiana Bitonto preferiamo il confronto, la discussione e la determinazione delle scelte».
  • Sinistra Italiana Bitonto
Altri contenuti a tema
Si Bitonto invita la politica alla concertazione: «O perderemo il Recovery Fund» Si Bitonto invita la politica alla concertazione: «O perderemo il Recovery Fund» Finanziamenti europei a rischio per la sezione locale del partito senza l'unione di tutte le componenti della comunità
Nuovo direttivo per Sinistra Italiana Bitonto Nuovo direttivo per Sinistra Italiana Bitonto Coordinatore sarà Domenico Lovascio. Con lui anche Giovanni Perilli, Domenico Masciale e Paolo Piperis
SI Bitonto: «Senza Valutazione Ambientale il Lungolama resta sulle carte» SI Bitonto: «Senza Valutazione Ambientale il Lungolama resta sulle carte» La denuncia degli attivisti: «Ponti, cambi di sensi di marcia e riduzione dei parcheggi andavano discussi coi cittadini»
«A Bitonto troppe antenne per telecomunicazioni» «A Bitonto troppe antenne per telecomunicazioni» Sinistra Italiana chiede chiarimenti: «Perchè non c'è un piano comunale per l'installazione di questi impianti?»
Contratto scaduto al PD di Bitonto: «Perchè non sgombera?» Contratto scaduto al PD di Bitonto: «Perchè non sgombera?» Sinistra Italiana e Lega chiedono trasparenza sulla sede del partito e sul suo futuro utilizzo
«Il PUG di Bitonto migliorerà la vivibilità della città» «Il PUG di Bitonto migliorerà la vivibilità della città» Sinistra Italiana soddisfatta della prosecuzione dei lavori e dell'accoglimento degli emendamenti al Piano
SI Bitonto: «Il Piano di Mobilità Sostenibile va fermato» SI Bitonto: «Il Piano di Mobilità Sostenibile va fermato» «Senza la VAS disagi per chi abita a ridosso del centro storico»
 SI Bitonto alla Lega: «Non scherzate sulla pelle della gente in crisi per il Covid»  SI Bitonto alla Lega: «Non scherzate sulla pelle della gente in crisi per il Covid» Per la sezione locale del partito i salviniani «dovrebbero restituire i 49 milioni sottratti agli italiani per aiutare i lavoratori»
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.