Un'aula di Tribunale
Un'aula di Tribunale
Cronaca

Decreto di giudizio immediato per Domenico Conte

È ritenuto il referente del clan barese dei Capriati in città e rischia un'altra condanna a 20 anni per l'omicidio Tarantino

C'è anche Domenico Conte, presunto boss dell'omonimo gruppo criminale di Bitonto, tra le 100 persone per le quali il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bari ha emesso il decreto di giudizio immediato. Tutti sono ritenuti affiliati ai clan Diomede-Mercante e Capriati di Bari e sono accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa, tentati omicidi, armi, rapine, furti, lesioni personali e sequestro di persona.

L'indagine vede tra gli imputati, oltre ai capi storici dei clan baresi, come i boss Giuseppe Mercante e Nicola Diomede, anche i loro referenti sui territori circostanti, come Conte, ritenuto però affiliato ai Capriati (e che rischia un'altra condanna a 20 anni nel processo per l'omicidio di Anna Rosa Tarantino) e i presunti agganci nel tessuto commerciale, come l'imprenditore Roberto De Blasio, ex vicepresidente dell'associazione Fai-Antiracket di Molfetta (espulso dopo l'arresto nel giugno scorso) e titolare di un'agenzia di vigilanza privata.
Grazie anche alle dichiarazioni di 50 collaboratori di giustizia, gli inquirenti hanno ricostruito le ramificazioni dei due clan. Il processo comincerà il 5 marzo 2019.
  • Clan Conte Bitonto
  • Bari
  • Clan Diomede
  • Clan Capriati Bitonto
  • Domenico Conte
Altri contenuti a tema
Le lotte fra i Conte e i Cipriano all'ombra del potere di Bitonto Le lotte fra i Conte e i Cipriano all'ombra del potere di Bitonto La fotografia fatta dalla Direzione Investigativa Antimafia: occhio ai Cassano, che conservano la propria capacità operativa
Ferita per errore in un agguato a Bitonto: chiesti 8 anni per Domenico Conte Ferita per errore in un agguato a Bitonto: chiesti 8 anni per Domenico Conte Dal tetto di un'abitazione ordinò di sparare e venne colpita di striscio ad una gamba una 29enne di passaggio
Italia in Comune su Decaro per le Amministrative di Bari Italia in Comune su Decaro per le Amministrative di Bari Il coordinatore regionale Abbaticchio: «Giusto dare continuità a un sindaco che ha operato bene»
Con #pensaachiresta il comune dichiara guerra alle vittime della strada per l'abuso di alcol, droghe e telefonini Con #pensaachiresta il comune dichiara guerra alle vittime della strada per l'abuso di alcol, droghe e telefonini Presentato negli scorsi il progetto di sensibilizzazione che coinvolge anche il comune di Bari
Ischemia scambiata per attacco di panico: rinviato il processo sul caso di Patrizia Minerva Ischemia scambiata per attacco di panico: rinviato il processo sul caso di Patrizia Minerva Una lunga serie di ritardi per la vicenda della 24enne bitontina rimasta tetraplegica
Rintracciate a Bari due persone con problemi psichici fuggite da Bitonto Rintracciate a Bari due persone con problemi psichici fuggite da Bitonto Infastidivano i passeggeri della stazione ferroviaria ma sono stati ritrovati dalla Polfer
«Non gli bastava avvelenare i ragazzi con la droga, dovevano sparare fino ad ammazzare un innocente» «Non gli bastava avvelenare i ragazzi con la droga, dovevano sparare fino ad ammazzare un innocente» Nel corso della requisitoria, i pubblici ministeri hanno ricostruito la storia dei due clan in guerra, i Conte e i Cipriano
Anziana uccisa per errore a Bitonto, la Procura Antimafia chiede 9 condanne Anziana uccisa per errore a Bitonto, la Procura Antimafia chiede 9 condanne Richieste pene comprese tra i 20 e i 3 anni di reclusione nei confronti dei presunti responsabili delle 4 sparatorie
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.