La Polizia di Stato
La Polizia di Stato
Cronaca

Bitonto, tormenta la sua vittima per 24 anni: stalker 46enne fermato dalla Polizia

L'uomo, originario di Casamassima, è stato allontanato dal giudice

Ha perseguitato la donna di cui si era invaghito per 24 anni, fino a quando la vittima, esasperata, ha deciso di denunciare tutto alla Polizia mettendo fine al suo incubo. E' accaduto a Bitonto dove gli uomini del locale commissariato hanno eseguito un'ordinanza applicativa dell'allontanamento dalla casa familiare e contestuale divieto di avvicinamento all'abitazione della vittima, su disposizione del giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Bari, che ha accolto la richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un 46enne incensurato di Casamassima.

Stando alla ricostruzione delle Forze dell'Ordine, lo stalker, intenzionato a intraprendere una relazione sentimentale con la sua vittima, che invece era di tutt'altro parere, attirandosi così le minacce e le offese del suo perscutore, che hanno finito per ridurre la donna a vivere in uno stato di isolamento, ansia e timore per la propria incolumità.

I fatti sarebbero iniziati nel 1993 allorquando l'uomo ha iniziato a seguire i movimenti della donna, entrando forzatamente a far parte della sua vita con l'invio di lettere, messaggi amorosi, omaggi floreali e auguri in occasione di festività.

Gli eventi si sono susseguiti sempre più frequentemente e hanno avuto un'escalation nel momento in cui lo stalker ha esternato pesantissime minacce alla vittima, palesemente non interessata all'anonimo interlocutore.
La richiesta di aiuto alla Polizia di Stato da parte della donna ha permesso agli uomini del commissariato di iniziare l'attività investigativa che ha messo fine alla vicenda, evitando che l'uomo, a seguito dei rifiuti della donna, potesse compiere atti che mettessero in pericolo l'incolumità della vittima.
  • Arresti Bitonto
  • Polizia di Stato Bitonto
Altri contenuti a tema
Centrale dello spaccio videosorvegliata scoperta a Bitonto Centrale dello spaccio videosorvegliata scoperta a Bitonto Arrestati due pregiudicati sorpresi in un appartamento nei pressi dello stadio
Lei lo lascia, lui scatena l’inferno: arrestato un 33enne Lei lo lascia, lui scatena l’inferno: arrestato un 33enne L’uomo aveva già un avviso orale, ma non deve essergli bastato. È stato confinato ai domiciliari
Con l’App Mercurio anche a Bitonto poliziotti in azione h24 Con l’App Mercurio anche a Bitonto poliziotti in azione h24 Agenti fuori servizio potranno segnalare situazioni di pericolo e far intervenire rinforzi
Arrestati i fratelli rapinatori che assaltavano i distributori di Bitonto, S. Spirito, Palese e Giovinazzo Arrestati i fratelli rapinatori che assaltavano i distributori di Bitonto, S. Spirito, Palese e Giovinazzo Sono entrambi sono del quartiere San Pio e sono stati fermati dai Carabinieri
Rissa fra extracomunitari a Bitonto in via Galvani: coinvolta anche una donna incinta Rissa fra extracomunitari a Bitonto in via Galvani: coinvolta anche una donna incinta L’intervento tempestivo della Polizia evita guai peggiori
Sgomberato il "Maria Cristina": immigrati irregolari in Questura Sgomberato il "Maria Cristina": immigrati irregolari in Questura Il blitz si è concluso senza tensioni: gli immigrati sono stati accompagnati all'esterno e controllati
Operazione "Pandora", il plauso di Avviso Pubblico Operazione "Pandora", il plauso di Avviso Pubblico L'associazione esprime gratitudine per il lavoro svolto dalla magistratura e dalle forze dell’ordine
«Domenico Conte elemento apicale dei Capriati» «Domenico Conte elemento apicale dei Capriati» Lo si legge negli atti dell'operazione "Pandora". Ricostruito anche il suo tentato omicidio, avvenuto nel 2013
© 2001-2018 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.