Rubata merce per 1 milione di euro
Rubata merce per 1 milione di euro
Cronaca

Assalti ai tir al nord Italia, arrestato un 47enne di Bitonto

L'uomo è finito in carcere: 25 indagati tra Forlì e Bari. Rubata merce per un milione di euro

Tra l'estate 2019 e i primi mesi del 2020 - 16 sono gli episodi di furto contestati - avrebbero derubato gli autotrasportatori in sosta notturna nelle aree di servizio autostradali di Emilia-Romagna, Lombardia, Marche e Veneto. Tre arresti sono scattati stamattina, all'alba: fra i fermati anche un 47enne residente a Bitonto.

In mattinata, la Polizia Stradale di Bologna e Bari ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare: un 54enne di Bari e un 47enne di Bitonto sono finiti in carcere, mentre per un 39enne originario di Corato sono scattati gli arresti domiciliari. I tre sono accusati di far parte di una banda di ladri della provincia barese: 25, nel complesso, sono le persone indagate dal pubblico ministero Laura Brunelli della Procura della Repubblica di Forlì, ben 16 sono gli episodi di furto contestati.

Armati di taglierino e altri arnesi, tra l'estate 2019 e gli inizi del 2020, cercavano merce di alto valore commerciale e appetibile sul mercato nero: farmaci, oggetti tecnologici, ma anche calzature e abbigliamento era la merce maggiormente ricercata. Svariate le aree di sosta colpite ogni notte, in particolare la Bevano sulla A14 in provincia di Forlì, la Sillaro sulla A14 in provincia di Bologna, poi la Secchia e la San Martino sulla A1, rispettivamente in provincia di Modena e Parma.

Per verificare il contenuto dei tir in sosta, venivano squarciati i teloni di copertura. Trovata la merce, si affiancavano con un altro veicolo industriale ed il gruppo di massimo 10 persone trasbordava i pacchi dal veicolo dell'ignaro autotrasportatore. Durante il periodo prenatalizio del 2019 si sono concentrati numerosi furti, in particolare quelli di oggetti tecnologici (tv e smartphone). Complessivamente, il valore commerciale della merce trafugata si aggira intorno al milione di euro.

Giunta nel capoluogo pugliese e a seconda della tipologia, parte della merce veniva venduta a ricettatori dell'area campana, mentre altra reimmessa nel circuito commerciale attraverso vari esercizi compiacenti o sui canali dello shop online. Nel gennaio 2020 a Napoli, durante la consegna di una carico di abbigliamento a ricettatori locali, la Polstrada di Bologna e Napoli ha arrestato 5 soggetti col sequestro di 2.000 capi trafugati qualche giorno prima nei pressi di Parma sull'A1.

Nei mesi seguenti si è proceduto altresì al sequestro di 25.000 paia di sneakers occultate in una cava a Altamura, oggetto di furto nel nord Italia. Grazie al lavoro di riscontro effettuato dagli investigatori, la Procura di Forlì ha ottenuto dal gip di quel Tribunale tre misure cautelari a carico dei maggior indiziati degli episodi.
  • Arresti Bitonto
  • Rapine Bitonto
Altri contenuti a tema
In fuga con l'auto per il centro di Bitonto. Tre arresti dei Carabinieri In fuga con l'auto per il centro di Bitonto. Tre arresti dei Carabinieri In manette un 47enne e un 27enne: un caso analogo a fine agosto con l'arresto di un 19enne. Sequestrata marijuana
Servizio taxi per prostitute: arrestato 79enne. In casa aveva fucili e pistole Servizio taxi per prostitute: arrestato 79enne. In casa aveva fucili e pistole L'uomo, di Bitonto, prendeva due rumene da un campo rom e le accompagnava sulle complanari della strada provinciale 231
Marijuana nella ex stalla: sul mercato avrebbe fruttato 1 milione di euro Marijuana nella ex stalla: sul mercato avrebbe fruttato 1 milione di euro Sequestrati oltre 900 chilogrammi, in manette due bitontini. Si cercano i contatti locali dei due arrestati, quasi certamente del luogo
Papà-eroe morto travolto da una moto. Arrestato un 20enne di Catino Papà-eroe morto travolto da una moto. Arrestato un 20enne di Catino Il giovane in sella, Antonio Cassano, è finito ai domiciliari con l’accusa di omicidio stradale. Non aveva la patente
Il diktat del procuratore Giannella: «Prima i fatti di sangue, poi i clan di Bitonto» Il diktat del procuratore Giannella: «Prima i fatti di sangue, poi i clan di Bitonto» Dopo il blitz contro i Conte, ecco la spallata ai Cipriano che aveva ormai esteso i propri tentacoli anche a Palo del Colle
Arresti a Bitonto, Ricci: «Il segno di una presenza attenta delle forze dell’ordine» Arresti a Bitonto, Ricci: «Il segno di una presenza attenta delle forze dell’ordine» Il primo cittadino: «Dobbiamo guardare con fiducia al lavoro che la magistratura svolge»
Operazione "Porta Robustina", chiuso il cerchio sul clan Cipriano: 25 arresti Operazione "Porta Robustina", chiuso il cerchio sul clan Cipriano: 25 arresti Le indagini partite nel 2017 dopo gli omicidi Sadiku e Tarantino. Contestata l'aggravante del metodo e delle finalità mafiose
Blitz contro il traffico di droga fra Bitonto e Palo del Colle, 25 arresti Blitz contro il traffico di droga fra Bitonto e Palo del Colle, 25 arresti Gli arresti sono in corso anche in altre 5 regioni. Alle ore 10.30 conferenza stampa in Procura
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.