NO MAFIA
NO MAFIA
Attualità

Approvato il codice antimafia, Abbaticchio: «Bene, ora serve sensibilizzazione»

Il sindaco plaude al passaggio in Parlamento del provvedimento

Il Ministro Orlando l'ha definita una «una buona notizia per la lotta alla criminalità organizzata». Per il relatore del provvedimento alla Camera, Davide Mattiello, «si danno agli inquirenti nuovi strumenti per combattere le cosche che adesso avranno vita più dura», per i 5 stelle, invece, si poteva fare di più e si tratta solo di un «compromesso al ribasso». Da qualsiasi punto lo si voglia guardare il codice antimafia approvato ieri in Parlamento rappresenta uno spartiacque che cambierà l'approccio dell'impianto legislativo nei confronti dei reati più "odiosi", quelli dal carattere mafioso.
Lo sa bene il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio - vicepresidente nazionale dell'associazione che raccoglie i rappresentanti degli enti pubblici contro tutte le mafie, Avviso Pubblico – che ha accolto con soddisfazione l'approvazione.
«Un atto di responsabilità politica importante – ha commentato il primo cittadino - un deciso passo migliorativo nell'azione di prevenzione e di contrasto alle mafie e alla corruzione. Un ringraziamento particolare a tutti i parlamentari che con impegno, competenza, passione e tenacia hanno seguito un percorso amministrativo complesso».
Anche se il provvedimento ha trovato la ferma opposizione di Forza Italia, che per bocca dell'onorevole Brunetta lo considera «un abominio, perchè porta tutto sul piano penale, compresa la corruzione», è innegabile che offra strumenti nuovi nelle mani dei giudici. Anche se «tutto questo non basta», come confermato anche da Gian Carlo Caselli, che da procuratore di Palermo, negli anni '90, ha combattuto la mafia stragista dei Corleonesi e che resta un sostenitore del nuovo codice antimafia.
Sulla stessa linea anche il sindaco Abbaticchio, secondo cui «ora occorre avviare un'azione di sensibilizzazione sui territori per condividerne valori, principi e regole. Perché di mafia bisogna parlarne, perchè chi vive grazie ad essa reca molto danno».
  • bitonto
  • Abbaticchio
  • Orlando
  • Michele Abbaticchio
  • Direzione Investigativa Antimafia
  • Andrea Orlando
  • Codice Antimafia
  • Ministro Andrea Orlando
  • Renato Brunetta
  • Gian Carlo Caselli
Altri contenuti a tema
Revocato lo sciopero dell'Asv Bitonto. Abbaticchio: «Compreso il nostro impegno per l'azienda» Revocato lo sciopero dell'Asv Bitonto. Abbaticchio: «Compreso il nostro impegno per l'azienda» Era stato indetto per i prossimi 9 e 10 dicembre ma dopo il confronto con l'amministrazione è stato scongiurato
Consegnato il nuovo scuolabus del comune di Bitonto Consegnato il nuovo scuolabus del comune di Bitonto Meno inquinante, entrerà in servizio la prossima settimana
La scuola di via Crocifisso resta aperta: ritirata l'ordinanza di chiusura La scuola di via Crocifisso resta aperta: ritirata l'ordinanza di chiusura Il dirigente ha chiesto al sindaco lo stop al provvedimento. Ma domattina l'impianto di riscaldamento sarà fuori uso
La zona artigianale di Bitonto verso la prima A.P.P.E.A in Puglia La zona artigianale di Bitonto verso la prima A.P.P.E.A in Puglia Prosegue il percorso partecipativo per la co-progettazione, finanziato da Puglia Partecipa 2018
A Bitonto arriva il villaggio di Babbo Natale A Bitonto arriva il villaggio di Babbo Natale Casette di legno per l'artigianato locale in piazza Padre Pio e una pista di pattinaggio su ghiaccio in piazza XXIV Maggio
Il sindaco di Bitonto 'schedato' dai fascisti di Casapound Il sindaco di Bitonto 'schedato' dai fascisti di Casapound Abbaticchio finisce nella “lista” del giornale degli estremisti di destra: «Colpevole di credere nell'antifascismo»
Finalmente arriva la luce sulle rotatorie di via Palo Finalmente arriva la luce sulle rotatorie di via Palo I lavori partiranno la settimana prossima. Abbaticchio: «Proposta avanzata 3 anni fa. Vinciamo una lotta giusta»
Il consigliere Santoruvo difende il Cda dell'Asv Bitonto: «Gogna mediatica» Il consigliere Santoruvo difende il Cda dell'Asv Bitonto: «Gogna mediatica» L'attacco al segretario Pd Brandi: «Commenta senza informarsi per meri scopi politici»
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.