La Polizia di Stato
La Polizia di Stato
Cronaca

Andria, acquistava oro rubato. Denunciato dipendente infedele, è di Bitonto

I preziosi, sottratti in un appartamento di Trani, sono stati recuperati. Fondamentale la collaborazione dei cittadini

Comprava monili in oro di provenienza furtiva ed era pronto a rivenderli. È quanto accadeva in un Compro Oro di Andria, secondo la ricostruzione della Polizia di Stato, che ha scoperto il commercio illegale e denunciato l'operatore dell'attività commerciale, un uomo residente a Bitonto.

Gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Trani, infatti, a seguito di una rapida indagine volta ad individuare gli autori di un furto in un'abitazione della città hanno bloccato un pregiudicato residente a Trani all'interno di un Compro Oro di Andria, ove lo stesso stava rivendendo alcuni monili in oro sottratti una settimana fa nel citato appartamento.

​«L'individuazione definitiva del sospettato, che già era sotto osservazione da parte della Polizia di Stato all'indomani del furto - riferiscono le forze dell'ordine in una nota - è avvenuta grazie anche alla collaborazione di anonimi concittadini delle vittime del furto che hanno subito indicato agli agenti di Polizia i movimenti del sospettato e la sospetta compravendita presso l'esercizio di Andria».

Gli immediati accertamenti hanno posto in evidenza le responsabilità dell'addetto dell'agenzia di Compro Oro nell'acquisto della merce rubata, avvenuta peraltro senza alcuna cautela e controllo nell'acquisto della stessa ed in violazione di legge. L'operatore del Compro Oro è stato ovviamente denunciato per ricettazione della merce trafugata, che ha poi spontaneamente consegnato agli operatori della volante del Commissariato di P.S. di Bitonto, luogo di residenza dell'impiegato infedele.

I monili, di ingente valore economico, sono stati restituiti ai legittimi proprietari. Tutti i sospettati, infine, sono stati identificati e denunciati a piede libero per i reati di furto e ricettazione.
  • Polizia di Stato Bitonto
Altri contenuti a tema
Segnalano una sparatoria al 113: gli agenti trovano un bossolo in via Castelfidardo Segnalano una sparatoria al 113: gli agenti trovano un bossolo in via Castelfidardo Dai punti di primo intervento non sono stati segnalati feriti con arma da fuoco. Interrogati numerosi pregiudicati
Polizia in azione contro i ladri di corrente elettrica nella 167 di Bitonto Polizia in azione contro i ladri di corrente elettrica nella 167 di Bitonto Trovate anche sei piante di marijuana su un terrazzo
Viola il divieto di avvicinamento alla sua ex, arrestato dalla Polizia Viola il divieto di avvicinamento alla sua ex, arrestato dalla Polizia L’uomo, già 10 giorni fa, era stato colpito dallo stesso provvedimento. L'uomo non aveva accettato la separazione
Controlli e sequestri alle bici elettriche a Bitonto: sigilli a 10 mezzi Controlli e sequestri alle bici elettriche a Bitonto: sigilli a 10 mezzi L'operazione è della Polizia e dei Vigili Urbani. Abbaticchio: «Piccole armi puntate sui più deboli»
Picchia e perseguita l'ex moglie: divieto di avvicinamento per un uomo di Bitonto Picchia e perseguita l'ex moglie: divieto di avvicinamento per un uomo di Bitonto Non accettava la separazione ma la denuncia alla Polizia ha fatto scattare il provvedimento
È un 33enne campano lo scippatore inseguito e fermato ieri a Bitonto dai passanti È un 33enne campano lo scippatore inseguito e fermato ieri a Bitonto dai passanti Aveva tentato di rubare una borsa a un'anziana in viale Giovanni XXIII
Scippa un’anziana in centro. I passanti lo inseguono e lo catturano Scippa un’anziana in centro. I passanti lo inseguono e lo catturano L’episodio in viale Giovanni XXIII a due passi dal monastero di San Leone
Migliorano le condizioni del 12enne investito a Bitonto: e il pirata si costituisce Migliorano le condizioni del 12enne investito a Bitonto: e il pirata si costituisce Abbaticchio: «Ora aspettiamo il conto della giustizia»
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.