Giuseppe Genchi
Giuseppe Genchi
Calcio

Manzo, Genchi, Palumbo: il Bitonto alza l'asticella

Due innesti di spessore e un'importante conferma per il club neroverde

Due inserimenti in organico di natura differente ma notevole rilevanza; l'importante conferma di un calciatore desideroso di riscattarsi dopo un lungo stop per infortunio. Le intenzioni dell'U. S. Bitonto sono sempre più chiare col trascorrere dei giorni: il direttore sportivo Rubini vuole allestire, d'intesa col patron Rossiello e il trainer De Luca, un organico in grado di competere per la promozione in C.

L'ultimo innesto in ordine di tempo è quello del 20enne Francesco Palumbo, tarantino, uno degli elementi più in vista nel roster del Brindisi: due reti realizzate e 3 assists in 34 partite per il giovane calciatore, capace di giocare sia in mediana che come trequartista o esterno alto d'attacco. Un under la cui duttilità risulterà preziosa per le alchimie tattiche di Claudio De Luca, che nella passata stagione ha creduto fortemente in lui al punto da schierarlo sempre titolare.

«Ho scelto Bitonto perché è una delle squadre più forti di questa categoria, una piazza importante che mi aiuterà a crescere e migliorare» ha commentato Palumbo. «Con il mister ho un bellissimo rapporto, una persona fantastica che mi ha aiutato a crescere calcisticamente e umanamente. Ho voglia di togliermi qualche soddisfazione personale, ma soprattutto spero, insieme alla squadra, di riuscire a raggiungere quel traguardo che è stato tolto ai tifosi lo scorso anno».

Il centrocampista centrale Stefano Manzo, 31 anni, è stato uno dei protagonisti del girone H di Serie D con la maglia della Fidelis Andria, ultima tappa di un percorso di tutto rispetto nel massimo campionato dilettantistico nazionale (un biennio da leader anche a Taranto): «Si prospetta un centrocampo battagliero, non penso di avere il posto assicurato ma sono felice anche perché dopo aver sfidato in tante battaglie Biason, ora averlo come compagno di reparto può solo far piacere e rendere ancor più l'idea del valore della squadra» ha commentato, evidenziando lo spessore del team neroverde in costruzione.
«Ho sentito mister De Luca, ci teneva tantissimo a farmi venire qui, so di poter ricoprire un ruolo importante in questa squadra e mi auguro davvero di poter ripagare tutta la fiducia che la società mi ha dimostrato sin da subito».

Incrociato più volte da avversario, l'allenatore del Bitonto potrà finalmente contare dalla sua parte sul 35enne Giuseppe Genchi. L'attaccante barese ha dovuto far fronte a un brutto infortunio al legamento crociato del ginocchio che gli è costato praticamente l'intera stagione (due reti messe a segno in appena quattro gare).

«Questo sarà un anno importante per tutti, per la società Bitonto in primis, sappiamo bene cosa è successo all'inizio dello scorso anno, e poi proseguita con tutti gli infortuni, compreso il mio. Sto riavendo la fiducia della società e non so davvero quante società lo avrebbero fatto» ha dichiarato.
«Mi sento bene, ci prenderemo tante soddisfazioni insieme, mettendo alle spalle gli infortuni e le decisioni prese e che hanno penalizzato questa società – ha evidenziato. Fisicamente sono al 75%, ho recuperato un mese sulla tabella di marcia, a metà-fine agosto dovrei essere al 100% in gruppo, e quindi lavorare al pari degli altri. Sarò disponibile per il ritiro, facendo un lavoro a parte differenziato specifico all'inizio per prendere le distanze del terreno di gioco e per testare la gamba nei cambi di direzioni e nella tenuta. Potrei iniziare il campionato già nella miglior condizione fisica. Insomma, la salita è ormai superata, ora vedo la strada in discesa» ha puntualizzato.
«Ho molta stima di mister De Luca, non ci siamo mai incrociati dalla stessa parte ma ho potuto apprezzare il gioco delle sue squadre e i campionati disputati nonostante talvolta non abbia avuto grosse squadre a disposizione. La fiducia del Bitonto credo punti proprio su questo» ha concluso Genchi.

La società ha comunicato la chiusura del rapporto col portiere Alessio De Lucia, il difensore Giuseppe Tarantino e l'attaccante Gianmarco Tedesco.

LA TABELLA DEL MERCATO NEROVERDE

Nuovi: Nicola Lanzolla (difensore), Danilo Colella (difensore), Mirko Guadalupi (centrocampista), Sasà D'Ancora (centrocampista), Stefano Manzo (centrocampista), Francesco Palumbo (attaccante, under)
Confermati: Carlos Biason (centrocampista), Riccardo Lattanzio (attaccante), Giuseppe Genchi (attaccante)
Cessioni: Alessio De Lucia (portiere), Giuseppe Tarantino (difensore), Gianmarco Tedesco (attaccante)
  • Us Bitonto
  • Serie D
Altri contenuti a tema
Svanisce il sogno scudetto ma la Juniores del Bitonto merita solo applausi Svanisce il sogno scudetto ma la Juniores del Bitonto merita solo applausi Il club potrebbe ripartire da diversi calciatori della formazione giovanile per costruire l'organico di Serie D
Juniores Bitonto, è finale scudetto Juniores Bitonto, è finale scudetto Vittoria di misura sull'Ostia mare, sabato il match decisivo contro la Pro Livorno
Juniores del Bitonto alle semifinali scudetto Juniores del Bitonto alle semifinali scudetto Mercoledì al "Rossiello" la sfida contro l'Ostia mare
Francesco Rossiello rileva il 50% del Monopoli. E ora? Francesco Rossiello rileva il 50% del Monopoli. E ora? L'imprenditore non ha ancora specificato cosa sarà del Bitonto
Il Bitonto si fa male da solo: sconfitta a Francavilla e stagione finita Il Bitonto si fa male da solo: sconfitta a Francavilla e stagione finita Un autogol condanna i neroverdi nella finale playoff del girone H
Malore sugli spalti, paura al "Città degli ulivi" di Bitonto Malore sugli spalti, paura al "Città degli ulivi" di Bitonto Gara sospesa per alcuni minuti. Situazione rientrata in seguito
Bitonto, è finale! Bitonto, è finale! Regolato il Fasano sul terreno del "Città degli ulivi", domenica la sfida in trasferta al Francavilla in Sinni
Semifinale playoff, sulla strada del Bitonto c'è il Fasano Semifinale playoff, sulla strada del Bitonto c'è il Fasano Fischio d'inizio fissato per le ore 16, trasferta vietata ai sostenitori brindisini
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.