Danilo Colella. <span>Foto Anna Verriello</span>
Danilo Colella. Foto Anna Verriello
Calcio

Bitonto masochista, tutto rinviato all'ultima giornata

I neroverdi si fanno raggiungere dal Nardò all'89°

Basterà sconfiggere, domenica 13 giugno, un Fasano privo di obiettivi nel match interno del "Città degli ulivi" per mettersi al riparo da qualsiasi ulteriore calcolo. Fra il Bitonto e i playoff, a una giornata dalla conclusione della regular season del gruppo H di Serie D, c'è una sola vittoria ed è probabile che diversi tifosi neroverdi avrebbero volentieri accettato questo scenario nel momento in cui Valeriano Loseto è subentrato a Nicola Ragno sulla panchina della compagine cara al patron Rossiello. Sarebbe tuttavia grossolano sottovalutare i segnali di disattenzione trasmessi e le ingenuità commesse nelle ultime due sfide, in fondo alle quali Di Modugno e soci hanno raccolto troppo poco - appena un punto - nonostante la mole di occasioni costruite.

I rimpianti per lo stop casalingo rimediato nel match col Gravina non sono stati certo accantonati dal pareggio con cui si è usciti dal "Giovanni Paolo II" di Nardò. Il risultato non può che star stretto ai neroverdi, che pur avendo trovato la rete in apertura a causa di una fesseria dei contendenti hanno legittimato, col trascorrere dei minuti, quel vantaggio e paradossalmente si sono fatti raggiungere senza aver mai rischiato niente prima. Un canovaccio da manuale del masochismo.

Neroverdi in gol dopo appena cinque minuti: svarione di Stranieri in fase di disimpegno sul pressing di Riccardo Lattanzio che ne ha approfittato presentandosi a tu per tu con Milli e battendolo con un sinistro rasoterra. Sedicesimo centro stagionale per l'attaccante andriese.

I granata di casa hanno cercato di reagire con un destro fuori misura di Potenza (7°) e un tentativo dalla lunga distanza di Romeo sfilato a lato della porta difesa da De Lucia (18°). Limpida opportunità per il Bitonto al 26°: splendida apertura di Biason con l'esterno verso Triarico che da destra ha imbucato un pallone colpito di testa da Petta a botta sicura ma l'estremo neretino gli si è opposto col corpo. Oltre la traversa ma non di molto la conclusione di Triarico, pescato da Taurino sul filo del fuorigioco (37°) nell'ennesima circostanza in cui il pacchetto arretrato del Nardò ha mostrato lacune evidenti. Nervi tesi nel recupero: ne hanno fatto le spese Romeo e Triarico, entrambi ammoniti al termine di un parapiglia scaturito in realtà da una scaramuccia tra Stranieri e Taurino.

Tre i cambi disposti da Danucci a inizio ripresa e assetto tattico della formazione salentina rivisitato col passaggio al 3-5-2. Un tirocross insidioso di Nicolao al 53° ha messo in apprensione i calciatori neroverdi, pericolosi a loro volta al 57° quando Triarico ha servito Montinaro in contropiede: provvidenziale l'intervento di Milli in uscita. La partita si è incattivita col trascorrere dei minuti, anche alla luce dell'importanza dei punti in palio. Proteste bitontine per un'entrata a centrocampo di Mengoli ai danni di Piarulli: l'arbitro ha estratto solo il cartellino giallo. Sinistro a giro alto di Taurino a chiusura di uno scambio sullo stretto col coinvolgimento di Lattanzio, Montinaro e Piarulli (64°). Fuori bersaglio anche il destro di Montinaro al 66°, deviato in corner dal portiere avversario il destro dell'appena entrato Loris Palazzo (76°), a lato di un soffio l'inzuccata di Danilo Colella su spiovente da calcio d'angolo.

L'energica tenacia dei padroni di casa in realtà non ha prodoto nulla di concreto fino all'89°, quando Nicolao, lasciato colpevolmente solo, non ha quasi creduto di poter impattare il pallone servitogli da Caputo su calcio piazzato dai 25 metri. Gol del pari tanto immeritato quanto severo per gli ospiti alla luce di quello che le due squadre hanno offerto sul rettangolo di gioco. Il discorso playoff andrà chiuso con un successo nell'ultima partita della prima fase, che consentirebbe al Bitonto, nel peggiore dei casi di concludere quinto: in caso di parità a quota 55 col Casarano avrebbe maggiore valore il 3-0 del "Capozza" dello scorso 23 maggio rispetto all'1-3 incassato nel confronto d'andata.

NARDÒ-BITONTO 1-1

Nardò (4-2-3-1; dal 46° 3-5-2): 12 Milli, 3 Romeo, 4 Mengoli, 5 Stranieri (dal 46° 9 Semiao), 7 Potenza, 8 Cancelli, 10 Scialpi (dal 46° 26 Lezzi), 27 Valzano (dal 70° 23 Roberto Palazzo), 33 Nicolao, 85 Törnros (dal 55° 11 Caputo), 98 Gallo (dal 46° 64 Rimoli). Allenatore: Danucci. A disposizione: 1 Mirarco, 29 Politi, 44 Dorini, 90 Massari.
Bitonto (4-3-3; dal 68° 3-5-2): 1 De Lucia, 2 Silvio Colella, 3 Di Modugno, 4 Petta, 5 Biason, 6 Danilo Colella, 7 Triarico (dal 68° 13 Milani), 8 Montinaro, 9 Taurino (dal 75° 17 Loris Palazzo), 10 Lattanzio (dall'86° 20 Tedesco), 11 Piarulli (94° 14 Capece). Allenatore: Loseto. A disposizione: 12 Zinfollino, 15 Nannola, 16 Mariani, 18 Tarantino, 19 Passaro.
Arbitro: Fabrizio Arcidiacono di Acireale.
Assistenti: Giovanni Celestino di Reggio Calabria, Dario Maione di Nola.
Reti: 5° Lattanzio, 89° Nicolao.
Note: ammoniti Silvio Colella, Caputo (dalla panchina), Romeo, Triarico, Taurino, Mengoli, Danilo Colella, mister Loseto, mister Danucci. Recupero: primo tempo 3 minuti, secondo tempo 5 minuti.

SERIE D, girone H - 33ª giornata

Casarano-Brindisi 1-0
Fasano-Picerno 0-1
Gravina-Sorrento 3-2
Fidelis Andria-Lavello 2-0
Nardò-Bitonto 0-1
Portici-Molfetta 4-2
Aversa-Puteolana 2-1
Taranto-Cerignola 4-2
Altamura-Francavilla in Sinni 3-0

CLASSIFICA

Taranto 66; Picerno 65; Fidelis Andria 60; Lavello 54; Bitonto, Casarano 52; Audace Cerignola, Nardò 49; Team Altamura 46; Molfetta 41; Sorrento 40; Fasano, Gravina 35; Portici 34; Francavilla in Sinni 33; Real Agro Aversa 33; Brindisi (-2) 30; Puteolana 26.

SERIE D, girone H - 34ª e ultima giornata

Cerignola-Nardò
Picerno-Gravina
Bitonto-Fasano
Brindisi-Portici
Francavilla in Sinni-Fidelis Andria
Lavello-Taranto
Molfetta-Team Altamura
Puteolana-Casarano
Sorrento-Real Agro Aversa
  • Us Bitonto
  • Serie D
  • Lnd
Altri contenuti a tema
L'accusa del Fasano: «Calciatori aggrediti nell'intervallo a Bitonto» L'accusa del Fasano: «Calciatori aggrediti nell'intervallo a Bitonto» La replica del vicepresidente neroverde Orlino: «Siamo sorpresi»
Fidelis Andria-Bitonto, la sfida dei tanti crocevia Fidelis Andria-Bitonto, la sfida dei tanti crocevia La squadra di Loseto dovrà vincere per guadagnare l'accesso alla finale playoff. 100 tagliandi a disposizione dei sostenitori neroverdi
Bitonto ai playoff grazie a un gol di Petta al 96° Bitonto ai playoff grazie a un gol di Petta al 96° I neroverdi piegano per 5-4 un Fasano mai domo. Ora la sfida alla Fidelis Andria in semifinale
Bitonto, tutto in 90 minuti Bitonto, tutto in 90 minuti Neroverdi padroni del proprio destino: bisogna battere il Fasano per conquistare i playoff
"Città degli ulivi" aperto al pubblico per Bitonto-Fasano "Città degli ulivi" aperto al pubblico per Bitonto-Fasano Giovedì il via alla prevendita dei 500 tagliandi disponibili. L'appello del club ai tifosi neroverdi
Playoff di Serie D, ecco le date Playoff di Serie D, ecco le date Bitonto in piena lotta per l'accesso nella griglia degli spareggi
Il Bitonto spreca troppo ma è una sconfitta dalle conseguenze contenute Il Bitonto spreca troppo ma è una sconfitta dalle conseguenze contenute Blitz del Gravina al "Città degli ulivi"
Bitonto, irruzione di forza in zona playoff Bitonto, irruzione di forza in zona playoff Secco tris e sorpasso in classifica ai danni del Casarano
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.