Una sequenza degli assalti a Bitonto
Una sequenza degli assalti a Bitonto
Cronaca

Tre rapine in poche settimane a Bitonto: in manette un 17enne e un 23enne

Il video degli assalti a supermercati e una parafarmacie. La Polizia a caccia dei complici

Avevano preso di mira le attività commerciali di Bitonto, che assaltavano all'arma bianca per rubare gli incassi e rapinare anche i clienti, ma sono stati identificati e arrestati.

Si tratta di un 17enne e di un 23enne, entrambi bitontini, fermati dalla Polizia di Stato al termine di una complessa attività di indagine che ha portato alla esecuzione di due distinte misure cautelari, emesse dai giudici per le indagini preliminari su richiesta, rispettivamente, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari e da quella presso il Tribunale per i Minori.

«I due ragazzi - spiegano i poliziotti in una nota - sono ritenuti responsabili di aver commesso tre distinte rapine nella città di Bitonto, nell'arco di un trimestre, ai danni di una parafarmacia e di un supermercato. Nella prima occasione i due fecero ingresso all'interno dell'attività commerciale e, simulando il possesso di un'arma, indussero la cassiera a consegnargli l'incasso.

In un'altra occasione il minore, unitamente ad altre persone su cui sono in corso approfondimenti investigativi, entrò in un minimarket e, minacciando i presenti con un grosso coltello, si fece consegnare l'incasso della giornata sottraendo anche il portafoglio ad una cliente del negozio. Il terzo episodio vede come protagonista il 23enne che colpì nuovamente, a distanza di pochi mesi, una parafarmacia».

Per gli agenti del Commissariato di P.S. di Bitonto che hanno condotto le indagini, sarebbero stati raccolti «importanti elementi che hanno fatto emergere un solido quadro probatorio a carico degli arrestati. Utili alle indagini i riscontri effettuati dalla Squadra di Polizia Giudiziaria che ha analizzato numerosi filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza ed effettuato perquisizioni e sequestri».

Il 23enne è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari mentre il 17enne è stato condotto presso un Istituto penale per minorenni.
  • Rapine Bitonto
  • Polizia Bitonto
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
Concorso per 1650 Allievi Agenti Polizia di Stato 2020 aperto ai civili Concorso per 1650 Allievi Agenti Polizia di Stato 2020 aperto ai civili Pubblicato lo scorso 31 gennaio il bando tanto atteso: preparati con il corso di ITALFOR – Mondo Concorsi
Rapina l'educatrice e scappa a Bitonto: fermato 17enne Rapina l'educatrice e scappa a Bitonto: fermato 17enne Era ospitato in una comunità per minori a Gravina in Puglia
Ribaltano un'auto su una piazza pedonale: follia nella 167 di Bitonto Ribaltano un'auto su una piazza pedonale: follia nella 167 di Bitonto Il sindaco scrive al Questore: «Siamo seriamente preoccupati»
Auto in fiamme stanotte a Bitonto in zona Croci Auto in fiamme stanotte a Bitonto in zona Croci La vettura, una Lancia Ypsilon, incendiata al centro della carreggiata. Indaga la Polizia
Lotta ai clan e ai traffici illeciti, la Questura di Bari fa il bilancio del 2019 Lotta ai clan e ai traffici illeciti, la Questura di Bari fa il bilancio del 2019 Dal 1 gennaio al 30 novembre sono state arrestate 872 persone. Delitti in calo del 14%
Inseguimento da film sulla Ss16: arrestato 40enne di Bitonto Inseguimento da film sulla Ss16: arrestato 40enne di Bitonto La Polizia l'ha fermato a Foggia dopo 40km di sorpassi e manovre spericolate
In giro a Bitonto con coca e marijuana: arrestati due giovani In giro a Bitonto con coca e marijuana: arrestati due giovani La Polizia li ha sorpresi in via Crocifisso con 150 dosi pronte per lo spaccio
Ruba in un capannone a Bitonto, ma i cittadini lo scoprono e lo fanno arrestare Ruba in un capannone a Bitonto, ma i cittadini lo scoprono e lo fanno arrestare In carcere un pregiudicato 34enne sorpreso dalla Polizia mentre sottraeva materiale edile sulla sp 231
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.