Il furto avvenuto a Bitonto
Il furto avvenuto a Bitonto
Cronaca

Tentava di nascondere una Fiat Punto Evo rubata: arrestato un 27enne

L'uomo è stato colto con le mani nel sacco dai Carabinieri. Sequestrata anche un'interfaccia elettronica

I Carabinieri della Stazione di Bitonto, ieri mattina, hanno tratto in arresto un bitontino di 27 anni per furto aggravato e ricettazione. I militari, durante un servizio di contrasto ai furti di auto, hanno notato entrare in un uliveto, a forte velocità, una Fiat Punto Evo bianca con una persona alla guida completamente travisata.

L'uomo alla guida ha posizionato l'auto nei pressi di un albero d'ulivo. Poi, una volta sceso, ha preso dei rami secchi, adagiati per terra, con l'obiettivo di coprirla e dunque occultarla. Notato il chiaro intento di nascondere quell'auto da occhi indiscreti, i militari hanno intimato l'alt all'uomo, bloccato dopo un inutile tentativo di fuga e condotto presso la Stazione dove, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di una interfaccia elettronica usata per l'accensione delle auto.

E ancora: un cappello in pile di colore nero, un paio di guanti anti taglio e uno scalda collo. Successivi accertamenti effettuati hanno permesso di riscontrare che la Fiat Punto Evo in questione risultava oggetto di furto sin dalla metà dello scorso mese di ottobre. Inoltre, all'interno dell'auto, è stato rinvenuto vario materiale riconducibile ad un furto di una nuova auto avvenuto nella stessa mattinata e denunciato proprio presso lo stesso Comando Carabinieri di via generale Planelli.

I militari si sono immediatamente attivati nelle indagini riuscendo ad accertare, mediante l'estrapolazione delle immagini di un sistema di videosorveglianza della zona, il collegamento tra le due auto. All'esito delle indagini, il 27enne è stato tratto in arresto e sottoposto ai domiciliari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
  • Furti auto Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
Altri contenuti a tema
Carabinieri: la Stazione di Bitonto passa alla Compagnia di Modugno Carabinieri: la Stazione di Bitonto passa alla Compagnia di Modugno Ufficializzato lo storico passaggio: anche Palo del Colle saluta la Compagnia di Molfetta
Furti d'auto nel barese. Arrestati tre ladri: sono di Bitonto Furti d'auto nel barese. Arrestati tre ladri: sono di Bitonto Si tratta di un 53enne, un 48enne e un 42enne: secondo i Carabinieri avrebbero commesso 10 furti
Lo spaccio anche durante il lockdown, la base era Palo: 19 arresti Lo spaccio anche durante il lockdown, la base era Palo: 19 arresti L’operazione ha riguardato anche Modugno, Bitonto, Corato, Bisceglie, Trani e Ruvo di Puglia
Operazione antidroga, 19 arresti in 7 comuni. Anche Bitonto Operazione antidroga, 19 arresti in 7 comuni. Anche Bitonto Impegnati oltre 100 Carabinieri fra Palo del Colle, Modugno, Corato, Bisceglie e Ruvo di Puglia
Bitontini ubriachi e a torso nudo: dopo l'arresto tornano liberi Bitontini ubriachi e a torso nudo: dopo l'arresto tornano liberi Dopo la convalida dell’arresto, solo il 32enne è stato sottoposto all'obbligo di firma e di dimora
Ubriachi di Bitonto in trasferta a Giovinazzo. Arrestati dai Carabinieri Ubriachi di Bitonto in trasferta a Giovinazzo. Arrestati dai Carabinieri È successo questa mattina: in manette un 40enne e un 32enne pregiudicati. Disposti i domiciliari
Sorpresi a rubare olive a Bitritto, 4 denunciati: 2 sono di Bitonto Sorpresi a rubare olive a Bitritto, 4 denunciati: 2 sono di Bitonto Furto sventato dai Carabinieri: i ladri avevano già raccolto oltre 1 quintale di olive. Sono stati deferiti a piede libero
Bloccato sul terrazzo con droga e contanti. Arrestato un 24enne Bloccato sul terrazzo con droga e contanti. Arrestato un 24enne Il giovane, incensurato, ha tentato la fuga, ma è stato fermato dai Carabinieri. Aveva anche una ricetrasmittente
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.