La porta antisfondamento del barbecue danneggiata
La porta antisfondamento del barbecue danneggiata
Cronaca

Tentato furto al ristorante “Il Barbecue” di Bitonto

Carne e alimenti nel mirino dei ladri, già entrati altre due volte. Gestori esausti: «Impossibile nessuno abbia visto e sentito niente»

Hanno ristrutturato da poco il locale con l'intento di investire nella loro "creatura" per vederla crescere e permetterle di alimentare i loro sogni, ma da un mese, più che con le sfide del mercato sono, alle prese con la criminalità bitontina e con l'omertà dei vicini. È il calvario dei gestori del ristorante pizzeria Il Barbecue, storico locale di Bitonto che da poco ha riaperto i battenti dopo una ristrutturazione, che nel giro di poco più di 30 giorni hanno subito due furti un tentato furto.

«Le prime due volte hanno svuotato la cella delle carni – racconta Antonella che gestisce il locale col marito – l'ultima volta anche l'affettatrice. Stavolta non sono riusciti a superare tutte le mandate della serratura e hanno provato ad abbattere la porta antisfondamento».
Ogni volta i danni sono ingenti: oltre alla refurtiva, i gestori devono ripianare i danni delle effrazioni, ai serramenti, alle tappezzerie, persino ai muri.
Due denunce sono state già presentate alle forze dell'ordine e una terza sta per essere depositata, ma non hanno molte speranze. «Ci hanno fatto capire che difficilmente si otterrà qualcosa - lamentano ancora le vittime - non sappiamo davvero a chi rivolgerci». Tanto più che l'aiuto non arriva nemmeno dai vicini: nonostante il ristorante sia in pieno centro nessuno sembra aver visto o sentito nulla. «Un'assurdità: hanno l'udito finissimo quando si tratta di rimproverare qualcuno che si attarda scambiare due chiacchiere fuori dal locale – spiega amareggiata la donna – ma non si accorgono quando nel silenzio della notte una banda di criminali prova a buttare giù una porta antisfondamento».
  • furto
  • Furti Bitonto
Altri contenuti a tema
Rubano pala meccanica e sequestrano il custode. Rilasciato sulla Ruvo-Palombaio Rubano pala meccanica e sequestrano il custode. Rilasciato sulla Ruvo-Palombaio Il colpo in un parcheggio di via Campo Sportivo a Terlizzi
I battiporta dell'ingresso del Comune di Bitonto sono stati rubati I battiporta dell'ingresso del Comune di Bitonto sono stati rubati Spariti dopo Natale. Bonasia (ID): «Esposta denuncia in commissariato». Rubato anche rubinetto della fontana del Maria Cristina
Banda di ladri d'auto semina il panico tra Bitonto, Modugno, Grumo  e Terlizzi Banda di ladri d'auto semina il panico tra Bitonto, Modugno, Grumo e Terlizzi In un video la segnalazione da parte di un gruppo di amanti delle 4 ruote
Antifurto nebbiogeno mette in fuga i ladri che tentavano colpo in un bar di Palombaio Antifurto nebbiogeno mette in fuga i ladri che tentavano colpo in un bar di Palombaio In un video le fasi del tentato furto. Esasperati i titolari: «Stanchi di ricevere queste sorprese»
Maldestri furti d'auto e di cibo per cani: arrestati due giovani bitontini Maldestri furti d'auto e di cibo per cani: arrestati due giovani bitontini Avrebbero tentato di rubare due macchine, poi una cuccia e mangime per animali
Tentano furto di bici a due turisti: i passanti intervengono e li mettono in fuga Tentano furto di bici a due turisti: i passanti intervengono e li mettono in fuga Le byke erano ancorate a un portabici della loro auto
Furto in una villa tra Mariotto e Terlizzi: l’allarme mette in fuga i ladri Furto in una villa tra Mariotto e Terlizzi: l’allarme mette in fuga i ladri L'episodio sulla strada provinciale 108, sul posto la Vigilanza Apulia
Moto sottratta a due turisti, ritrovata dalla Polizia: era in una cantina Moto sottratta a due turisti, ritrovata dalla Polizia: era in una cantina Il furto è avvenuto in via Solferino. Le indagini sono state avviate subito dopo la segnalazione delle vittime
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.