IMG
IMG
Cronaca

Sorpresi a rubare una Fiat Tipo, arrestati tre fratelli

In manette un 21enne, un 19enne e un 17enne. Sequestrati gli arnesi da scasso

Sono stati sorpresi a rubare una Fiat Tipo parcheggiata tra via Moschetta e via Speranza. La Polizia di Stato ha arrestato in flagranza di reato tre fratelli bitontini, rispettivamente di 21, 19 e 17 anni, per il reato di tentato furto aggravato in concorso.

Gli agenti del Commissariato di P.S. di Bitonto, coadiuvati dal personale del Reparto Prevenzione Crimine "Puglia Settentrionale", nell'ambito dei controlli ad "Alto Impatto", disposti dal questore di Bari, Carmine Esposito, li hanno sorpresi in piena attività l'altra mattina mentre, con grimaldelli e arnesi da scasso, tentavano di forzare l'auto, parcheggiata nel popolare rione 167.

I tre, legati per vincoli di sangue ad una delle famiglie criminali più attive in città, sono stati immediatamente bloccati, mentre un controllo sull'auto ha permesso di appurare come la stessa fosse stata forzata. Gli arnesi da scasso sono stati sequestrati, mentre due dei tre fermati (il 21enne ed il 17enne) sono stati tratti in arresto e, espletate le formalità di rito, sono stati ristretti agli arresti domiciliari presso le proprie abitazioni.

Stesso destino, diversa sorte per il 19enne, confinato in una casa famiglia in provincia di Taranto, da dove si sarebbe allontanato tante volte e per lunghi periodi. Al giovane è stato così disposto un aggravio della misura rispetto alla precedente, traducendolo presso l'istituto penitenziario per i minori Fornelli di Bari, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

Purtroppo, nonostante le diverse operazioni di Carabinieri e Polizia di Stato, eseguite negli ultimi mesi, non accenna a placarsi la presenza di ladri, appartenenti ad una rete di soggetti dediti ai furti di auto, che non si pongono scrupoli.
  • Arresti Bitonto
  • Furti Bitonto
  • Polizia di Stato Bitonto
  • Furti auto Bitonto
Altri contenuti a tema
Protesi dentali da 100 euro sul web: truffato 35enne bitontino Protesi dentali da 100 euro sul web: truffato 35enne bitontino Sperava di poter risolvere i problemi del suo sorriso, ma è stato raggirato
Maldestri furti d'auto e di cibo per cani: arrestati due giovani bitontini Maldestri furti d'auto e di cibo per cani: arrestati due giovani bitontini Avrebbero tentato di rubare due macchine, poi una cuccia e mangime per animali
Tentano furto di bici a due turisti: i passanti intervengono e li mettono in fuga Tentano furto di bici a due turisti: i passanti intervengono e li mettono in fuga Le byke erano ancorate a un portabici della loro auto
Furto in una villa tra Mariotto e Terlizzi: l’allarme mette in fuga i ladri Furto in una villa tra Mariotto e Terlizzi: l’allarme mette in fuga i ladri L'episodio sulla strada provinciale 108, sul posto la Vigilanza Apulia
Torna a Bitonto ma gli rubano l'auto: cerchi già in vendita on line a Cerignola Torna a Bitonto ma gli rubano l'auto: cerchi già in vendita on line a Cerignola Brutta avventura per un giovane residente nelle Marche
Pistola e munizioni per assaltare i portavalori. Erano in una serra abbandonata Pistola e munizioni per assaltare i portavalori. Erano in una serra abbandonata Sono stati scoperti dalla Polizia di Stato a Palombaio. Rinvenuti anche passamontagna e maschere di carnevale, nei guai un 65enne
Auto rubate ai turisti, trovate dalla Polizia in via Cela Auto rubate ai turisti, trovate dalla Polizia in via Cela Una domenica amara ma con un lieto fine per alcuni turisti, ai quali erano state rubate le loro auto, parcheggiate in centro
Moto sottratta a due turisti, ritrovata dalla Polizia: era in una cantina Moto sottratta a due turisti, ritrovata dalla Polizia: era in una cantina Il furto è avvenuto in via Solferino. Le indagini sono state avviate subito dopo la segnalazione delle vittime
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.