L'intervento dei Carabinieri
L'intervento dei Carabinieri
Cronaca

Sorpresi a rubare olive a Bitritto, 4 denunciati: 2 sono di Bitonto

Furto sventato dai Carabinieri: i ladri avevano già raccolto oltre 1 quintale di olive. Sono stati deferiti a piede libero

La refurtiva recuperata dai Carabinieri della Compagnia di Modugno è stata interamente restituita al legittimo proprietario. Si tratta di poco più di un quintale di olive rubate nella tarda mattinata di ieri in un fondo agricolo di Bitritto da quattro banditi - tre uomini e una donna, due di Bitonto - denunciati per tentato furto.

I militari della Sezione Radiomobile, infatti, nel corso di uno specifico servizio svolto nelle aree rurali del territorio comunale di Bitritto e finalizzato a contrastare i reati in danno di agricoltori, in un fondo agricolo, in contrada Parco Vecchio, hanno sorpreso quattro ladri mentre erano intenti a rubare le olive, comportandosi come se il terreno fosse il loro. Infatti erano ben organizzati, dopo aver piazzato sotto agli alberi diversi teloni in plastica ognuno di loro aveva una mansione.

Secondo quanto descritto dai Carabinieri in una nota, c'era chi batteva con aste telescopiche, lunghe fino a quattro metri, sui rami per far cadere le olive a terra e chi le raccoglieva caricandole all'interno di un carrello agganciato a una delle due autovetture. All'arrivo della pattuglia i ladri avevano caricato oltre un quintale di olive, il cui raccolto è stato prontamente recuperato e poi restituito al legittimo proprietario che ha raggiunto la Compagnia di Modugno sporgendo la denuncia.

Per i quattro, di età compresa fra i 65 e i 26 anni, residenti fra Carbonara di Bari e Bitonto, privati del carrello, dei teli e dell'attrezzatura utilizzata per commettere il furto, che è stata sottoposta a sequestro, è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Bari. Dovranno rispondere di tentato furto.
  • Furti campagne Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
  • Furti olive Bitonto
Altri contenuti a tema
Carabinieri: la Stazione di Bitonto passa alla Compagnia di Modugno Carabinieri: la Stazione di Bitonto passa alla Compagnia di Modugno Ufficializzato lo storico passaggio: anche Palo del Colle saluta la Compagnia di Molfetta
Furti d'auto nel barese. Arrestati tre ladri: sono di Bitonto Furti d'auto nel barese. Arrestati tre ladri: sono di Bitonto Si tratta di un 53enne, un 48enne e un 42enne: secondo i Carabinieri avrebbero commesso 10 furti
Sventato furto di olive: recuperati 1,5 quintali. Malviventi in fuga Sventato furto di olive: recuperati 1,5 quintali. Malviventi in fuga L'episodio in contrada Pezza Parata, provvidenziale l'arrivo delle Guardie Campestri: sequestrate verghe e teli
Lo spaccio anche durante il lockdown, la base era Palo: 19 arresti Lo spaccio anche durante il lockdown, la base era Palo: 19 arresti L’operazione ha riguardato anche Modugno, Bitonto, Corato, Bisceglie, Trani e Ruvo di Puglia
Operazione antidroga, 19 arresti in 7 comuni. Anche Bitonto Operazione antidroga, 19 arresti in 7 comuni. Anche Bitonto Impegnati oltre 100 Carabinieri fra Palo del Colle, Modugno, Corato, Bisceglie e Ruvo di Puglia
Bitontini ubriachi e a torso nudo: dopo l'arresto tornano liberi Bitontini ubriachi e a torso nudo: dopo l'arresto tornano liberi Dopo la convalida dell’arresto, solo il 32enne è stato sottoposto all'obbligo di firma e di dimora
Ubriachi di Bitonto in trasferta a Giovinazzo. Arrestati dai Carabinieri Ubriachi di Bitonto in trasferta a Giovinazzo. Arrestati dai Carabinieri È successo questa mattina: in manette un 40enne e un 32enne pregiudicati. Disposti i domiciliari
Coldiretti: «Olive come diamanti, in 3 minuti rubati fino a 30 chili» Coldiretti: «Olive come diamanti, in 3 minuti rubati fino a 30 chili» Plauso ai Carabinieri per le denunce a Bitritto in flagranza di reato con una refurtiva raccolta di 1 quintale di olive
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.