Commissariato
Commissariato
Cronaca

Soldi per evitare danni agli ulivi: arrestate due Guardie Campestri

Secondo l'accusa, i due avrebbero «obbligato gli imprenditori a versare denaro, vantando contatti con la criminalità»

Per anni avrebbero costretto alcuni imprenditori agricoli di Bitonto a versare loro denaro per evitare danneggiamenti agli ulivi, con quello che gli inquirenti hanno definito, in un comunicato, «un sistema di richieste estorsive e taglieggiamento». Un vero e proprio «sistema» venuto alla luce dopo la denuncia di una vittima.

E se le richieste di denaro non fossero state soddisfatte avrebbero «platealmente» danneggiato gli alberi di ulivo, «utilizzando delle motoseghe, come "risposta sanzionatoria" e "messaggio da monito a tutti gli altri agricoltori"», si legge ancora nel comunicato. Per questo, con le accuse di estorsione e danneggiamento in concorso, con l'aggravante del metodo mafioso, due Guardie Campestri originarie di Bitonto sono state arrestate, e sono ora rinchiuse nel penitenziario di Bari.

Nel registro degli indagati, in un'indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, anche due colleghi e una donna, già nota per furto aggravato. Vittime delle loro estorsioni gli imprenditori agricoli del settore oleario bitontino che spesso, «consapevoli del fatto che le due Guardie Campestri vantavano legami con personaggi gravitanti nella sfera criminale locale, avrebbero subito la forza intimidatrice della quale gli stessi si sarebbero avvalsi» e non avrebbero denunciato.

Le indagini degli agenti del Commissariato di P.S. sono partite dopo le denunce di alcuni proprietari agricoli, che avrebbero raccontato dei danneggiamenti subiti dagli alberi e dalle piante dei propri terreni, ma senza fare mai riferimento alle richieste estorsive. Da una attenta e capillare attività investigativa sarebbe emersa l'esistenza di «un sistema di richieste estorsive e di taglieggiamento ai danni degli imprenditori agricoli, realizzati dalle Guardie Campestri nel corso degli anni».

Gli agricoltori sarebbero stati «obbligati a versare alcune somme di denaro agli aguzzini per evitare il danneggiamento degli uliveti». Inoltre, «avrebbero subito la forza intimidatrice della quale gli stessi arrestati si sarebbero avvalsi, inducendo le vittime a non denunciare». Gli inquirenti hanno scoperto come i due indagati, «avrebbero omesso di denunciare alcuni casi di danneggiamento, giungendo addirittura a favorire persone dedite alla commissione di furti di olive e di veicoli».

E poi «in caso di mancato soddisfacimento della richiesta estorsiva avrebbero danneggiato platealmente gli alberi, utilizzando delle motoseghe, come "risposta sanzionatoria" e "messaggio da monito agli altri agricoltori"». Ritorsioni sintomatiche di un metodo mafioso, che è stato contestato. I due sono finiti in carcere.
  • Arresti Bitonto
Altri contenuti a tema
Controlli ad "alto impatto" a Bitonto. Un arresto, sequestrata droga Controlli ad "alto impatto" a Bitonto. Un arresto, sequestrata droga Vasta operazione della Polizia di Stato in via La Malfa al quartiere 167: sequestrati oltre 150 grammi tra marijuana e hashish
Estorsione per un debito di droga, tre arresti. Uno è di Bitonto Estorsione per un debito di droga, tre arresti. Uno è di Bitonto L'uomo, di 35 anni, è considerato il mandante delle presunte richieste estorsive: è finito in carcere
Fiumi di droga tra la Puglia e l'Abruzzo, 29 arresti. Uno è di Bitonto Fiumi di droga tra la Puglia e l'Abruzzo, 29 arresti. Uno è di Bitonto In carcere, per un presunto traffico di stupefacenti, anche il 48enne Giuseppe Tatulli. Tra gli indagati Michele Mongiello
Tenta di rubare due auto: 28enne di Bitonto arrestato dai Carabinieri Tenta di rubare due auto: 28enne di Bitonto arrestato dai Carabinieri L'uomo è stata visto per le strade di Terlizzi e segnalato al 112: una gazzella, arrivata sul posto, l'ha fermato. È ai domiciliari
Fuga su una moto senza targa: ferisce agente, nei guai un 20enne Fuga su una moto senza targa: ferisce agente, nei guai un 20enne Il giovane, militare in servizio a Roma, è stato arrestato con le accuse di di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale
Furti d'auto, 12 colpi in due mesi: 4 arresti, la base logistica a Bitonto Furti d'auto, 12 colpi in due mesi: 4 arresti, la base logistica a Bitonto Operazione all'alba di ieri della Polizia di Stato: i colpi commessi tra aprile e maggio 2023, sequestrata un'Audi RS3
Si sottrae a controllo della Polizia e fugge sui binari a Bitonto: arrestato Si sottrae a controllo della Polizia e fugge sui binari a Bitonto: arrestato L'uomo, un 29enne pregiudicato del posto, ha tentato in ogni modo di sottrarsi al controllo: fermato dopo un inseguimento
Tenta di rapinare due supermercati a Bitonto, arrestato un 24enne Tenta di rapinare due supermercati a Bitonto, arrestato un 24enne Il giovane ha precedenti specifici. In un caso ha desistito, nel secondo è stato messo in fuga da un addetto alla vigilanza
© 2001-2024 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.