Il sequestro dei Carabinieri
Il sequestro dei Carabinieri
Cronaca

Sequestrati beni per 20 milioni ad un imprenditore di Bitonto

Il 50enne Giovanni Cipriani è socio di maggioranza in una nota ditta edile. Sigilli a immobili e autovetture

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Bari hanno sequestrato beni per circa 20 milioni di euro ad un imprenditore 50enne di Bitonto, il pluripregiudicato Giovanni Cipriani, condannato per ricettazione in concorso, appropriazione indebita ed armi.

Il provvedimento scaturisce dal decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale - Sezione Misure di Prevenzione di Bari, che ha condiviso le risultanze investigative dei Carabinieri del Nucleo Investigativo da cui è stato accertato, in modo chiaro, che il patrimonio del predetto e dei suoi congiunti costituisce il risultato del reinvestimento di capitali di provenienza illecita.L'attività d'indagine ha richiesto un'approfondita analisi dell'attività finanziaria svolta dall'imprenditore e dal suo nucleo familiare per oltre un trentennio, al termine della quale è stato possibile acclarare in modo inconfutabile l'illecita origine del patrimonio del medesimo e dei suoi congiunti.

Il patrimonio sequestrato si compone di tre unità immobiliari di cui una lussuosa villa; disponibilità finanziarie presso due istituti di credito e la maggioranza delle quote di una nota società di costruzioni edili, impegnata tra l'altro in pubblici appalti, il cui compendio aziendale è costituito da circa 50 immobili, dislocati tra i comuni di Bitonto, Terlizzi, Palo del Colle e Binetto, nonché diverse autovetture, alcune di grossa cilindrata.

Nella complessa attività investigativa sono state dettagliatamente ricostruite le modalità operative attraverso le quali il destinatario del provvedimento, coinvolto in attività delittuose negli anni '90, ha provveduto a "ripulire", anche per il tramite dei suoi congiunti, i proventi illeciti, derivanti dai suoi traffici, a fronte di un reddito medio annuo dichiarato al fisco di soli 6.400,00 euro circa.
  • carabinieri
Altri contenuti a tema
Criminalità, reati in aumento: +4,76%. Al primo posto i furti d'auto Criminalità, reati in aumento: +4,76%. Al primo posto i furti d'auto I dati sono stati diffusi in occasione della festa dei Carabinieri alla presenza del prefetto Bellomo e del generale Spagnol
Furti d'auto e ricettazione, quattro bitontini in manette. I NOMI Furti d'auto e ricettazione, quattro bitontini in manette. I NOMI L'operazione "Lockdown" avrebbe sventato anche una ritorsione nei confronti di un sottufficiale dell'Arma
Spaccio nei vicoli a Palo del Colle: arrestato 39enne Spaccio nei vicoli a Palo del Colle: arrestato 39enne I Carabinieri lo hanno fermato in una traversa di Corso Vittorio Emanuele
Viola la quarantena e va a rubare rame, preso 45enne Viola la quarantena e va a rubare rame, preso 45enne Era in compagnia di una 18enne positiva al Covid-19. Entrambi sono finiti ai domiciliari
Carabiniere arrestato per depistaggio: da Bitonto parla il suo avvocato Carabiniere arrestato per depistaggio: da Bitonto parla il suo avvocato «Dichiarazioni solo alla magistratura per tutela il decoro dell'Arma dei Carabinieri»
In giro a Palo con pistola e giubbotto antiproiettile: arrestato 45enne In giro a Palo con pistola e giubbotto antiproiettile: arrestato 45enne Era stato fermato dai Carabinieri dando subito segni di nervosismo
Uccisa dal Covid e derubata al Policlinico Uccisa dal Covid e derubata al Policlinico La famiglia della vittima, una 42enne con la sindrome di Down, assistita dall'avvocato Guarini, ha sporto denuncia
Un 36enne barese arrestato a Bitonto con un chilo di droga Un 36enne barese arrestato a Bitonto con un chilo di droga Aveva manifestato segni di nervosismo durante un controllo dei Carabinieri
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.