Rischio radioattivo
Rischio radioattivo
Territorio e Ambiente

Scorie radioattive sulla Murgia: gli ambientalisti di Bitonto si uniscono

Nei prossimi giorni saranno raccolti studi tecnici e scientifici a supporto del No al deposito sull'altopiano pugliese

Gli ambientalisti di Bitonto fanno fronte comune e si organizzano per rafforzare la loro contrarietà alla possibile realizzazione di un deposito di scorie radioattive sulla Murgia, a poche decine di chilometri proprio dal comune di Bitonto. Un dibattito partito dopo la pubblicazione da parte della Sogin, l'ente nazionale che gestisce le centrali nucleari del Paese, della mappa con le 67 possibili località in cui stoccare questi rifiuti che vede tra i siti papabili Gravina, Laterza (con Matera) e Altamura. Accogliendo la sollecitazione del movimento VogliAMO Bitonto Pulita, le associazioni ambientaliste locali si sono riunite ieri in un tavolo di concertazione in cui fare il punto della situazione e valutare un piano d'azione per opporsi alla possibilità.

«L'incontro promosso da Vogliamo Bitonto Pulita, coordinato dalle associazioni ambientaliste Fare Verde e Mowgli e visualizzabile sulla pagina FB LiberaMente – scrivono gli organizzatori dell'iniziativa - ha visto la partecipazione di pressoché la totalità delle forze politiche che hanno avuto così modo di evidenziare l'unanime contrarietà al progetto. Le molteplici ragioni, niente affatto di carattere campanilistico ma che saranno supportate da un adeguato approfondimento scientifico, hanno indotto i presenti ad impegnarsi reciprocamente nel prosieguo del percorso e del dibattito pubblico su un piano più strettamente tecnico. È questo il momento, per cittadini ed istituzioni, di prendere coscienza dell'immenso patrimonio ambientale a nostra disposizione», hanno concluso dal Movimento, approfittando dell'occasione per ringraziare «le realtà accorse e la loro disponibilità per un percorso unitario che possa finalmente valorizzare il nostro territorio».
  • ambiente
Altri contenuti a tema
Riqualificazione piazza Caduti: alberi a rischio espianto? Riqualificazione piazza Caduti: alberi a rischio espianto? Gli ambientalisti scrivono all'assessore Bonasia: «Se necessario siano ripiantati in altre zone della città»
«Il verde della Cittadella del Bambino è in cattive condizioni» «Il verde della Cittadella del Bambino è in cattive condizioni» Le associazioni Mowgli e VogliAmo Bitonto Pulita relazionno sullo stato di salute delle essenze arboree della struttura
Rifiuti radioattivi in Puglia, il secco "no" delle Pro Loco Rifiuti radioattivi in Puglia, il secco "no" delle Pro Loco Lauciello: «Sarebbe uno sfregio alla ricchezza paesaggistica, alla biodiversità senza eguali, alla bellezza naturalistica dei territori»
Rischio radioattivo Murgia: «Smontiamo false credenze» Rischio radioattivo Murgia: «Smontiamo false credenze» Il Comitato Ambiente è Vita chiarisce alcuni aspetti: «I rifiuti non provengono da centrali nucleari»
«Sugli alberi di Bitonto capitozzatura errata» «Sugli alberi di Bitonto capitozzatura errata» Le associazioni Vogliamo Bitonto Pulita e Mowgli chiedono al Comune di affidarsi a tecnici competenti
«Droni e fototrappole contro gli sporcaccioni a Bitonto» «Droni e fototrappole contro gli sporcaccioni a Bitonto» Nella ricetta delle associazioni ambientaliste anche una task force per controllare il territorio
1 Il Comune al lavoro per salvare i cedri di Piazza Marconi Il Comune al lavoro per salvare i cedri di Piazza Marconi Bonasia: «Stabilità compromessa, ma sono in buone condizioni. Presto manutenzione straordinaria»
Piazza Padre Pio rinasce grazie al lavoro dei devoti Piazza Padre Pio rinasce grazie al lavoro dei devoti Si sono presi cura delle aiuole e degli spazi frequentati ogni giorno da grandi e bambini
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.