La Polizia di Stato
La Polizia di Stato
Cronaca

Ruba un portafogli, poi tenta furto in casa dei vicini e infine tenta l’estorsione e aggredisce la vittima: arrestato 31enne

La Polizia ha messo fine a un’incredibile escalation di violenza

È stato condotto in carcere in attesa delle decisioni del giudice il 31enne bitontino che nei mesi scorsi è stato protagonista di un'incredibile escalation di violenza che lo ha portato a commettere una lunga serie di reati nel giro di poche ore.

Il racconto delle malefatte dell'indagato è degli agenti della Polizia di Stato che gli hanno notificato oggi l'ordine di custodia cautelare in carcere dopo le indagini che hanno portato al suo arresto.

Secondo quanto riferito dalla Polizia, i fatti risalirebbero al mese di giugno e tutto si sarebbe svolto nel giro di 48 ore. L'uomo, S.C., classe '87, dopo aver ottenuto la fiducia di un conoscente, l'avrebbe raggiunto presso la sua abitazione da dove avrebbe rubato il portafogli lasciato incustodito in casa. Meno di 24 ore dopo, sarebbe poi entrato in casa dei vicini, con l'intento di derubarli, ma, dopo essere stato scoperto, è stato messo in fuga.

Non prima però di aver perso il portafogli rubato il giorno prima. Anche in questo caso, come nel precedente, erano intervenuti gli agenti del locale commissariato per i rilievi del caso.

Non contento, il 31enne sarebbe tornato dalla vittima del furto per estorcergli del denaro. Davanti all'ovvio rifiuto della vittima, il malvivente sarebbe andato in escandescenze, minacciando e picchiando il povero malcapitato e fuggendo poi prima dell'arrivo degli agenti.

I poliziotti, allora, hanno avviato un'intensa «attività d'indagine volta a raccogliere gli elementi probatori necessari a sostenere l'accusa tanto che, il quadro probatorio riscontrato dagli uomini della Polizia di Stato, condiviso dalla Procura della Repubblica di Bari, sfociava nell'emissione dell'odierna misura cautelare».

Il 31enne, dopo essere stato portato in carcere, dovrà adesso rispondere dei reati di furto in abitazione, tentato furto estorsione e lesioni personali.
  • Polizia di Stato Bitonto
  • Polizia Bitonto
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
Minacce e offese ai poliziotti durante un controllo domiciliare: in carcere un 21enne Minacce e offese ai poliziotti durante un controllo domiciliare: in carcere un 21enne Denunciati per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale tre parenti del giovane
Botte ai genitori per i soldi: arrestato a Bitonto un 29enne Botte ai genitori per i soldi: arrestato a Bitonto un 29enne Nonostante l’ordine di divieto di avvicinamento, aveva aggredito il padre costringendolo alle cure mediche
Sorpreso a vendere droga in via Crocifisso a Bitonto: arrestato 20enne Sorpreso a vendere droga in via Crocifisso a Bitonto: arrestato 20enne I poliziotti gli hanno trovato addosso denaro e dosi di marijuana e cocaina
Assalto a tir, autista sequestrato e rilasciato a Mariotto Assalto a tir, autista sequestrato e rilasciato a Mariotto L’uomo, illeso, è stato trovato nelle campagne della frazione di Bitonto
A un passo dal farla finita, riceve l’aiuto di una passante A un passo dal farla finita, riceve l’aiuto di una passante Insieme ai parenti dell’uomo e alla Polizia è intervenuta per scongiurare il tragico epilogo
Rapina in banca in piazza Marconi a Bitonto Rapina in banca in piazza Marconi a Bitonto Un uomo con un taglierino è entrato nella filiale della Banca Popolare seminando il panico fra clienti e impiegati
Dieci anni di botte e maltrattamenti: la Polizia ferma un 48enne Dieci anni di botte e maltrattamenti: la Polizia ferma un 48enne Il giudice ha disposto il divieto di avvicinamento e l’obbligo di firma dopo le indagini degli agenti
Ai domiciliari, ma era pronto a salire sul treno. Arrestato un 42enne di Bitonto Ai domiciliari, ma era pronto a salire sul treno. Arrestato un 42enne di Bitonto L'uomo, pregiudicato, è stato sorpreso nella stazione di Bari Centrale. Rinchiuso in carcere, è accusato di evasione
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.