Analisi di laboratorio
Analisi di laboratorio
Cronaca

Rosalba lotta contro la SEU: gara di solidarietà per aiutarla

Stasera veglia di preghiera nella chiesa del Crocifisso di Bitonto

Sarebbe affetta dalla Sindrome Emolitico-Uremica la piccola Rosalba, la bimba di 2 anni di Bitonto che da alcuni giorni lotta nell'ospedale Giovanni XXIII la sua sfida più importante, quella con la vita. Ieri la mamma aveva chiesto l'aiuto della rete diffondendo un appello alla donazione: serviva sangue del gruppo zero negativo per le trasfusioni di sangue continue di cui ha attualmente bisogno la piccola a causa del blocco epatico e renale causati dall'infezione.
Un appello accolto subito da tantissime persone che hanno preso d'assalto i centri emotrasfusionali della zona per poter aiutare la bambina in qualche modo.
Purtroppo al momento Rosalba è ancora in condizioni molto gravi e la sua prognosi è riservata.

Nel frattempo la comunità bitontina prova a stringersi ancora di più attorno al dramma che ha colpito questa famiglia, riunendosi questa sera, alle 19,30, in preghiera nella chiesa del Crocifisso.
«La nostra bimba ora è in terapia intensiva - ha spiegato la mamma - e stanno tentando di tutto per salvarla. Grazie a tutti coloro che stanno facendo qualcosa per aiutarci: anche le vostre preghiere ci sono di grande conforto».
Intanto il Nucleo Anti Sofisticazioni dei Carabinieri sta cercando di ricostruire il percorso che ha portato la sfortunata bambina al contagio: la Seu si contrae infatti principalmente per via alimentare ma può anche essere veicolata per contatto con animali infetti o ambiente contaminato e si manifesta come una complicanza di un'infezione intestinale batterica, sostenuta da ceppi di Escherichia coli, produttori di una potente tossina.
La piccola Rosalba, affetta da una forma molto acuta di SEU, è stata anche costretta a sottoporsi a due interventi chirugici.
  • Asl Bari
Altri contenuti a tema
Code al Cup di Bitonto, l'Asl promette: «Presto due nuovi sportelli» Code al Cup di Bitonto, l'Asl promette: «Presto due nuovi sportelli» Uno sarà dedicato esclusivamente al centro prelievi mentre l'altro si occuperà di donne incinte e pazienti oncologici
Code infinite al CUP di Bitonto: 3 ore di attesa per visite ed esami Code infinite al CUP di Bitonto: 3 ore di attesa per visite ed esami Ogni giorno centinaia di utenti che provano a pagare ticket e prenotare consulti specialistici
L'ambulatorio dell'ex ospedale di Bitonto torna a tempo pieno L'ambulatorio dell'ex ospedale di Bitonto torna a tempo pieno La Regione rispetta il primo degli step indicati nella riunione a Palazzo Gentile. Abbaticchio: «Risultato importante». Damascelli (FI): «Buona notizia»
La madre della bimba bitontina colpita da Seu ringrazia i medici che l'hanno salvata La madre della bimba bitontina colpita da Seu ringrazia i medici che l'hanno salvata «Grazie per non aver mai smesso di massaggiarle il cuore e tenerle la mano»
Medico bitontino strangolato al Di Venere, salvato dai colleghi Medico bitontino strangolato al Di Venere, salvato dai colleghi Tanta paura per l’aggressione ma se la caverà in 15 giorni
Ex ospedale di Bitonto: pioggia di nuovi servizi, medici e personale Ex ospedale di Bitonto: pioggia di nuovi servizi, medici e personale Sindaco e consiglieri di maggioranza soddisfatti dei risultati ottenuti dopo il vertice con la Asl
La piccola Rosalba, colpita da Seu, dimessa dal reparto di rianimazione La piccola Rosalba, colpita da Seu, dimessa dal reparto di rianimazione Negative le ultime analisi sul batterio. Ma la strada è ancora lunga
La piccola Rosalba è stabile ma ancora in gravi condizioni La piccola Rosalba è stabile ma ancora in gravi condizioni Negativi, intanto, i controlli dei Nas sui cibi assunti dalla paziente
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.