Distanti ma uniti jfif
Distanti ma uniti jfif
Politica

Questionario on line per i bonus spesa da Itc Bitonto col logo del Comune. L'opposizione: «Deprecabile»

Gli attivisti rimuovono il simbolo ma la polemica non si placa: «Strumentalizzati i bisogni della gente»

Un questionario on line lanciato per raccogliere i dati di quanti, non essendo ancora anagrafati dai Servizi Sociali, potrebbero essere interessati a chiedere i bonus spesa che stanno per essere distribuiti da Palazzo Gentile, ma su cui è stato inserito il logo del Comune senza l'autorizzazione di nessuno.
È questa l'accusa rivolta alla sezione di Bitonto di Italia in Comune, protagonista della "appropriazione indebita", dalle forze di opposizione che in un comunicato, hanno stigmatizzato l'episodio. I responsabili dell'iniziativa, dopo le prime telefonate di verifica, hanno rimosso il logo in tutta fretta dalla pagina on-line creata per il questionario, ma la frittata, ormai, era fatta. «È molto deprecabile – si legge nella nota - sia perché appare equivoca da parte del Comune la sponsorizzazione di una iniziativa di una singola forza politica, a ciò peraltro mai debitamente autorizzata, sia perché dovrebbe essere compito proprio del Comune proporre l'iniziativa di un questionario che, per motivi di riservatezza e per i fini essenzialmente pubblici e collettivi sottesi, non può essere demandato a terzi».

Per replicare alle accuse, gli iscritti del partito - di cui il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, è vicepresidente nazionale - hanno prodotto un contro-comunicato, per altro mai consegnato alla redazione di BitontoViva, in cui si rimandano al mittente le accuse di malafede ricevute.

Ma per le forze di opposizione la questione resta la stessa: «Pare alquanto strana che ci sia la disponibilità dell'Amministrazione Comunale e, in capo, del Sindaco alla concessione di tale delega ad un partito, così come insulso si rivela la richiesta dell'assessore al welfare Gaetano De Palma (come risulta da apposito comunicato) solo ai "giovani di Italia in comune" la disponibilità per ausili e aiuti, dimenticando l'urgenza e la necessità di coinvolgere in questo particolare momento tutte le forze politiche della Città».
«Questo atto – conclude il comunicato - appare come una ulteriore offesa all'intelligenza, giacché evidenzia le crepe di una insostenibile strumentalizzazione dei bisogni della gente. Serve ancor più in questo momento il senso di dignità e di rispetto della collettività che purtroppo appaiono ancora una volta latitanti».
  • Michele Abbaticchio
  • Italia in Comune
Altri contenuti a tema
Stadio di Bitonto e Torrione, Abbaticchio: «Presto affidati i lavori» Stadio di Bitonto e Torrione, Abbaticchio: «Presto affidati i lavori» Ancora 10 giorni per la consegna dei progetti: sul monumento simbolo della città arriva il videomapping
1 La festa promozione del Bitonto costa una multa ai tifosi La festa promozione del Bitonto costa una multa ai tifosi La Polizia disperde e sanziona gli ultras raccolti in centro
Il corso regionale costa troppo: un'accademia di formazione glielo regala e realizza il suo sogno Il corso regionale costa troppo: un'accademia di formazione glielo regala e realizza il suo sogno È successo a Bitonto dove la titolare della scuola ha accolto l'appello del sindaco Abbaticchio
Distrutte le scritte antimafia lungo la "strada degli eroi" a Bitonto Distrutte le scritte antimafia lungo la "strada degli eroi" a Bitonto Ennesimo raid - su cui indaga la Polizia di Stato - in via San Luca. Abbaticchio: «Noi torneremo a ripararle»
Domani riaprono a Bitonto parrucchieri e centri estetici: sospeso riposo settimanale Domani riaprono a Bitonto parrucchieri e centri estetici: sospeso riposo settimanale Abbaticchio: «Col sistema di prenotazione avranno modo di recuperare "arretrati"»
Tornelli e nuovi orari a Bitonto per la villa comunale che riapre domani Tornelli e nuovi orari a Bitonto per la villa comunale che riapre domani Mangini: «Opere temporanee necessarie per impedire l'accesso alle bici e contingentare gli ingressi»
1 Caso Visotti-Silvia Romano, ITC: «Non condividiamo le sue espressioni» Caso Visotti-Silvia Romano, ITC: «Non condividiamo le sue espressioni» «Invitiamo i nostri iscritti a rileggere la carta dei valori del partito»
Visotti contro Silvia Romano, Brandi (PD): «Ambiguità opportunistica» Visotti contro Silvia Romano, Brandi (PD): «Ambiguità opportunistica» Duri anche i Verdi: «Parole violente e sessiste. Italia in Comune si dissoci e il sindaco condanni il gesto»
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.