Gaetano De Felice
Gaetano De Felice
Cronaca

Papà-eroe fa da scudo al figlio di 5 anni: morto travolto da una moto

Il figlio è ricoverato al Giovanni XXIII. Indagato il motociclista. Tra le questioni da chiarire, la presenza di una seconda persona

Un ultimo, estremo atto d'amore, mentre le strade di Bari contano un'altra vittima. Un 47enne, Gaetano De Felice, è stato travolto e ucciso sul lungomare di Santo Spirito, mentre attraversava la strada con la propria famiglia e probabilmente ha salvato la vita al figlio che aveva in braccio.

All'improvviso una moto condotta da un 20enne del posto - indagato per omicidio stradale - gli è piombata addosso. È stato un attimo: l'uomo, secondo alcuni testimoni, avrebbe fatto da scudo al figlio, di soli 5 anni, trasportato in ospedale, ma non in pericolo di vita. Una tragedia. Un destino atroce quello che ha strappato ai suoi cari l'uomo, un informatore scientifico di Bitonto.

Era da poco passata la mezzanotte di un venerdì afoso d'estate quando padre, madre e figlio, dopo una passeggiata sul lungomare Colombo, a nord del capoluogo, hanno attraversato la strada sulle strisce pedonali, proprio di fronte al ristorante del lido La Rotonda, dove avevano trascorso la serata con alcuni amici, per raggiungere la loro auto e tornare a casa.

Tutto è accaduto in pochi istanti: in quel momento è sopraggiunta una moto a forte velocità, una Honda 300, condotta da un 20enne di Catino che, in controsenso e fra le numerose auto incolonnate, ha travolto l'intera famiglia, sotto gli occhi dei passanti, i primi a prestare i soccorsi e a chiamare aiuto.

Sul posto sono giunti i sanitari del 118, ma le condizioni del 47enne - che avrebbe fatto da scudo al figlio, proteggendolo con il suo corpo, quando ha capito che lo schianto con la moto che stava sopraggiungendo sarebbe stato inevitabile - sono parse quasi subito disperate. Inutili i tentativi di strapparlo alla morte, l'uomo - straordinariamente dolce nel farsi scudo e proteggere, un'ultima volta, il figlio, con il suo istinto paterno di protezione - è deceduto sul colpo, molto probabilmente dopo aver battuto con violenza la testa sull'asfalto.

Al momento dell'arrivo dei soccorsi, le braccia dell'uomo avvolgevano ancora il piccolo. L'ennesima vittima lungo le strade di Bari, già al centro di casi analoghi e di polemiche. Il figlio di 5 anni, invece, è stato trasportato in ospedale, al Giovanni XXIII, in codice rosso: resta ora ricoverato al Pediatrico, ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

I medici gli hanno riscontrato un trauma cranico oltre alla frattura di uno zigomo ed un occhio gonfio. Illesa, seppur ancora sotto shock, la moglie del 47enne, mentre il motociclista, rimasto ferito, è stato condotto al San Paolo, dove si trova piantonato dal personale della Polizia Locale. In ospedale, gli agenti hanno proceduto, con l'ausilio dei sanitari, ad eseguire le analisi del sangue per verificare l'eventuale assunzione di alcool e droghe, a cui è risultato negativo.

Il 20enne, intanto, senza patente di guida, è indagato per omicidio stradale e lesioni personali colpose, mentre proseguono le indagini degli agenti, basati non solo su testimonianze, rilievi planimetrici e fotografici, ma anche sugli accertamenti tecnici disposti sulla moto condotta dal giovane, tradito probabilmente dall'alta velocità, e sulla possibile presenza di una seconda persona, forse la fidanzata, in sella alla moto, dal momento che a terra, nei pressi del luogo dell'incidente, sono stati ritrovati due caschi.

Agli agenti diretti dal generale Michele Palumbo, spetterà il compito di ricostruire l'esatta dinamica del dramma, per risalire alle cause dello scontro. Intanto, come da prassi, è stato anche disposto il sequestro della Honda 300, priva di copertura assicurativa e di revisione, per le successive perizie e per gli ulteriori approfondimenti disposti dal pubblico ministero della Procura della Repubblica di Bari, Savina Toscani, che ha aperto un'inchiesta.

Per fornire delle risposte ad un bambino di 5 anni giudicato fuori pericolo. È ancora grave, ma grazie al grande cuore di papà può sperare in una vita normale.
  • Gaetano De Felice
Altri contenuti a tema
A Santo Spirito una messa in suffragio ed una raccolta fondi per il papà eroe di Bitonto A Santo Spirito una messa in suffragio ed una raccolta fondi per il papà eroe di Bitonto La proposta delle associazioni locali, accolta dalla parrocchia dello Spirito Santo
Famiglia travolta da una moto a Bari, l'investitore: «Ho tentato la frenata» Famiglia travolta da una moto a Bari, l'investitore: «Ho tentato la frenata» Lo ha raccontato al gip, nell'interrogatorio di garanzia, Antonio Cassano il 20enne che ha ucciso il 47enne Gaetano De Felice
Ultimo saluto a Ninni De Felice. Don Vincenzo Cozzella: «Grazie per quello che ci hai dato» Ultimo saluto a Ninni De Felice. Don Vincenzo Cozzella: «Grazie per quello che ci hai dato» Ieri i funerali del 47enne, morto tragicamente a Santo Spirito, presso la basilica dei Santi Medici di Bitonto
Ucciso dalla moto, oggi l'incarico per l'autopsia. È fuori pericolo il figlio Ucciso dalla moto, oggi l'incarico per l'autopsia. È fuori pericolo il figlio Gaetano De Felice è morto nella notte fra venerdì e sabato a Santo Spirito, travolto da una Honda guidata dal 21enne Antonio Cassano
La testimonianza shock: «Ho sentito un rumore sordo e poi le urla» La testimonianza shock: «Ho sentito un rumore sordo e poi le urla» Le parole del cognato della vittima. Domani l'autopsia sul corpo del 47enne, mentre proseguono le verifiche della Polizia Locale
20enne solo indagato perché dopo i fatti «si è fermato e non è fuggito» 20enne solo indagato perché dopo i fatti «si è fermato e non è fuggito» Finora non è stata emessa alcuna misura cautelare anche perché si è messo a disposizione della Polizia Locale
47enne investito e ucciso a Bari, 20enne indagato per omicidio stradale 47enne investito e ucciso a Bari, 20enne indagato per omicidio stradale L'incidente è avvenuto ieri sera sulle strisce pedonali del lungomare Colombo, nel rione Santo Spirito
Travolto da una moto: 47enne di Bitonto morto a Santo Spirito. Grave il figlio Travolto da una moto: 47enne di Bitonto morto a Santo Spirito. Grave il figlio L'uomo avrebbe fatto scudo col suo corpo al figlio di 5 anni, ricoverato al Giovanni XXIII. Illesa ma sotto shock la moglie
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.