Vincenzo Schiraldi con Vito Sassanelli
Vincenzo Schiraldi con Vito Sassanelli
Vita di città

Oggi a Bitonto lutto cittadino in onore di Vincenzo Schiraldi

Questa mattina preghiera presso il cimitero a porte chiuse: il cordoglio dell'Amministrazione comunale

È una città che vivrà sotto un cielo quantomai ceruleo la giornata di lutto cittadino proclamata oggi a Bitonto in occasione dell'inumazione del professor Vincenzo Schiraldi, amatissimo presidente della locale società pallavolo guidata per oltre 40 anni dalla sua fondazione nel 1976, che ha scosso ieri tutta la comunità bitontina.
I numerosi messaggi di cordoglio, che stanno giungendo in queste ore alla famiglia, danno la misura della profonda stima riconosciuta da tutti ad un uomo, che della correttezza della generosità, della lealtà e dell'impegno per la promozione dello "sport per tutti" ha fatto la sua cifra distintiva.
A metà marzo il professor Schiraldi (aveva 79 anni) era stato colpito dal Coronavirus. Era ricoverato in terapia intensiva al "Miulli" di Acquaviva delle Fonti; qui, dopo una strenua lotta contro l'insidioso virus il "presidente" ha riposto le armi nell'ultima delle sue battaglie.
L'Amministrazione comunale ha espresso il suo cordoglio nelle parole del sindaco Michele Abbaticchio e dell'assessore allo sport Domenico Nacci, che hanno voluto stringere la famiglia in un caloroso abbraccio.

«Un velo di profonda tristezza cala sulla nostra comunità – si legge nella lettera dei due amministratori locali - sgomenta per la scomparsa, a causa del Coronavirus, del prof. Vincenzo Schiraldi, uomo di sport di rare doti umane. Questa infame epidemia ci priva di un autentico galantuomo, che per i giovani e lo sport della nostra città ha fatto davvero tanto, senza mai cedere a personalismi e lavorando sempre nell'unica direzione di far crescere il movimento sportivo a tutti i livelli. Intorno al progetto del GS Volley Ball Bitonto in tantissimi anni, facendo tesoro dell'ottimo lavoro da educatore nella scuola media, ha saputo catalizzare l'incondizionato entusiasmo e le positive energie di un numero considerevole di tecnici, atleti, dirigenti, amministratori pubblici e semplici appassionati della pallavolo. Molti i successi che i suoi ragazzi, a livello giovanile e agonistico, hanno conquistato, portando in alto con onore il nome e i colori della città: a Vincenzo sono legati gli indimenticabili ricordi della promozione nella serie B2 maschile, gli innumerevoli campionati maschili e femminili disputati a livello regionale e provinciale, e le numerose edizioni delle manifestazioni, che hanno animato le piazze della città con i colori e l'entusiasmo contagioso delle centinaia di bambini e ragazzi del minivolley».
«La sua limpida eredità – conclude la lettera - dovrà essere per noi stimolo a continuare il suo impegno per la città, e non solo nell'ambito dello sport, da uomo sincero, aperto, disponibile e generoso come solo i veri sportivi sanno essere».

Toccante anche il racconto reso dall'amministrazione comunale nelle motivazioni che hanno spinto alla proclamazione del lutto cittadino.
Nelle motivazioni dell'ordinanza, che di seguito si riportano integralmente, l'Amministrazione comunale ripercorre puntualmente le tappe del percorso umano, culturale, sociale e sportivo del professor Vincenzo Schiraldi, evidenziando la portata dell'eredità morale che lascia alla città.

«Il Presidente Schiraldi – si legge nella nota - da impavido sognatore, tra i fondatori della Volley Bitonto, nel lontano 1976, ha dato avvio a un'avventura unica, lunga quasi mezzo secolo, condotta con sano spirito agonistico e gioco di squadra, coinvolgendo ragazzi e ragazze in un avvincente percorso di crescita collettivo e individuale. Una missione, quella della storica società neroverde, che ha portato la pallavolo cittadina – con i suoi dirigenti, gli atleti, i collaboratori, lo staff tecnico – a edificare anno dopo anno, mattone dopo mattone, una grande famiglia stretta attorno a valori rari e inestimabili. I primi passi della Volley Bitonto videro affiancare alla presidenza di Vincenzo Schiraldi dei futuri pionieri della società e dello sport bitontino: Franco Nacci, Saverio Ancona, Benedetto Lovascio, Damiano Donatello, Emanuele Morea, Vito Lozito, Antonio Galgano, Michele Labianca, Vincenzo Rossiello, Nicola Delvino. Al momento dell'atto costitutivo, si aggiungeranno, poi, Pasquale Pasculli, Franco Rapio, Vito Sassanelli, Franco Catucci, Nicola Marrone, Vito Caiati, Giuseppe Mundo. In più di quattro decenni di storia, la società neroverde ha collezionato un gran numero di risultati agonistici, con pagine importanti e preziose sotto i riflettori nazionali, come la conquista della B1 maschile nell'anno sportivo 2002-2003, oltre ai traguardi dei campionati di B2, di serie C maschile e femminile, di titoli regionali e provinciali, della vittoria in campionati giovanili ottenuta anche in tornei internazionali. Lo storico sodalizio è cresciuto assieme a centinaia di giovani atleti, bambini e ragazzi, configurandosi, così, come un progetto radicato oltre le palestre, verso l'edificarsi di una collettività fondata sui sani princìpi dell'attività sportiva».

«Un momento dal grande valore sociale ed educativo, nella storia della società neroverde e della comunità locale – prosegue la nota - è stato il Torneo dedicato a Pierpaolo Nardone, giovane atleta della Volley Bitonto venuto prematuramente a mancare, organizzato dal 1988 al 1995. Un'occasione per onorarne la memoria e per celebrare la bellezza della vita, per i giovani e con i giovani. L'impegno continuativo e fecondo messo in campo della Volley Ball Bitonto e del suo Presidente Vincenzo Schiraldi, vero motore sociale dell'inclusione sociale locale, a 25 anni dall'affiliazione alla FIPAV ha condotto il club a ottenere il titolo "società d'argento". La società neroverde, inoltre, nel 2009 ha ottenuto un certificato di qualità riservato alle società maggiormente impegnate nella promozione e nella formazione sportiva dei giovani. Tra le sfide più recenti intraprese dal Presidente Schiraldi, l'adesione al progetto nazionale "Sport di Tutti" 2019/2020, un modello di intervento sportivo e sociale, promosso dal Ministero per le Politiche Giovanili e lo Sport e realizzato da Sport e Salute, volto all'abbattimento delle barriere economiche di accesso allo sport. Il progetto ha concesso il coinvolgimento gratuito nelle attività della Volley Ball Bitonto di più di 20 minori, identificandosi come importante momento di condivisione e affermazione dello "sport per tutti". Negli anni, l'entusiasmo, l'inclinazione e l'impegno del Presidente tesi a creare una rete sociale dalla profonda connotazione solidale hanno permesso alla società neroverde di prendere parte a programmi, manifestazioni, progetti e interventi continuativi in materia di sport e inclusione, in comunione di intenti con ASD locali e istituzioni, contribuendo a realizzare momenti dall'elevata caratura formativa per la comunità bitontina e limitrofa».

«Non solo sport – è il passo conclusivo del provvedimento - ma ampie parentesi di condivisione e collaborazione, in costante crescita e sviluppo sotto il profilo umano. Un filo rosso di passione, dedizione, sacrificio e amore ha abbracciato la storia della città di Bitonto con la vita di Vincenzo Schiraldi. Il prezioso percorso tecnico, agonistico, sportivo, culturale e sociale della famiglia pallavolistica guidata dal Presidente Schiraldi ha reso la Volley Ball Bitonto un punto di riferimento per molti giovani che vi si sono avvicendati. Un percorso esaltante, non scevro da difficoltà, che ha più volte consacrato il panorama sportivo della città di Bitonto come esempio virtuoso di comunità legata alla sua evoluzione associativa, ricca di insegnamenti, cuore, abnegazione, spirito di sacrificio e consapevolezza della portata educativa e formativa che lo sport, da sempre, racchiude nella sua genesi e nella sua manifestazione».
  • schiraldi
  • Volley Bitonto
Altri contenuti a tema
Ripresa a pieno regime l'attività della Volley Ball Ripresa a pieno regime l'attività della Volley Ball Il club parteciperà al prossimo campionato di Serie D maschile e ai tornei giovanili
Taranto in Superlega, festa per Francesco Racaniello Taranto in Superlega, festa per Francesco Racaniello Il tecnico bitontino ha conquistato la promozione nel massimo campionato da assistente di coach Vincenzo Di Pinto
La Volley Bitonto ricorda il Presidente Vincenzo Schiraldi La Volley Bitonto ricorda il Presidente Vincenzo Schiraldi Ad un anno dalla sua scomparsa la piantumazione di una giovane quercia nella Villa Comunale
Cibo e giocattoli dalla Volley Bitonto per i bambini delle famiglie in difficoltà Cibo e giocattoli dalla Volley Bitonto per i bambini delle famiglie in difficoltà Il sodalizio sportivo impegnato in una raccolta solidale di generi di prima necessità, libri e giochi per allietare le feste
La Volley Ball Bitonto approda in Serie D Maschile La Volley Ball Bitonto approda in Serie D Maschile Nel roster tanti giovani e talentuosi bitontini uniti dal ricordo del compianto Vincenzo Schiraldi
Intitolata a Vincenzo Schiraldi la palestra della Scuola Sylos Intitolata a Vincenzo Schiraldi la palestra della Scuola Sylos Avviate le procedure per dedicare all'indimenticato “presidente” stroncato dal Covid la nuova struttura sportiva
I famigliari di Vincenzo Schiraldi: «Conserveremo nel cuore il vostro affetto» I famigliari di Vincenzo Schiraldi: «Conserveremo nel cuore il vostro affetto» La figlia Ilaria: «Te ne sei andato nel modo più ingiusto. Siamo fieri di te: faremo fiorire quello che hai seminato»
«L'uomo prima del giocatore»: il ricordo di Francesco Ricci per Vincenzo Schiraldi «L'uomo prima del giocatore»: il ricordo di Francesco Ricci per Vincenzo Schiraldi L'ex assessore e consigliere comunale accanto al professore prima come giocatore e poi come vicepresidente
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.