Manifestanti a Bari per dire No allinceneritore NEWO
Manifestanti a Bari per dire No allinceneritore NEWO
Territorio e Ambiente

«No all'inceneritore NEWO». Ieri manifestazione a Bari

Damascelli: «Quando la regione ritirerà l'autorizzazione?»

Una manifestazione pacifica per dire No all'inceneritore che dovrebbe sorgere in territorio di Bari, ma a pochi metri dai territori di Bitonto e Modugno. A sfilare per le vie del centro, ieri pomeriggio, tanti cittadini, ma anche autorità. Tra loro, oltre al sindaco di Bari, Antonio Decaro, anche i sindaci dell'AroBa2, ma anche diversi consiglieri comunali e regionali, uniti, al di là della fede politica, per lottare per un futuro migliore e per il territorio. Molte le associazioni presenti, da Italia Giusta Secondo la Costituzione a Modugno a 5 stelle, da Riprendiamoci il Futuro al Comitato Terra di Bari, da Legambiente ad Aiab Terra di Bari, e tanti altri ancora. Almeno mille persone stando ai dati della questura.

Il corteo è partito da piazza della Libertà, per giungere poi in via Andrea da Bari e, passato da via Dante Alighieri, è giunto in corso Cavour e da lì in piazza Ferrarese. Una lunga scia di persone, con tanti bambini, per ribadire che questo territorio non ha bisogno dell'impianto di ossido-combustione, e che è necessario ripensare la gestione dei rifiuti, puntando sempre di più sulla raccolta differenziata.

«Stiamo manifestando a Bari per la giustizia ambientale – ha detto Rogero Paci, di Potere al Popolo – per una riduzione della produzione di rifiuti attraverso un consumo consapevole e per una piena raccolta differenziata. Chiediamo alla Regione Puglia che il diritto alla salute e alla completa informazione dei cittadini venga rispettato. Continueremo a vigilare affinché nessun inceneritore e mega impianto inquinante venga mai realizzato».

Alla manifestazione c'era anche Domenico Damascelli, consigliere regionale di Forza Italia.
«Nell'ultima riunione sul tema dell'inceneritore – ha detto il fozista – che si è tenuta in V Commissione consiliare Ambiente, è stato chiesto a chiare lettere al dipartimento competente della Regione che venisse rivisto il procedimento di autorizzazione, essendo venute meno le condizioni per l'ok all'impianto e per il suo cofinanziamento da parte di Puglia Sviluppo. Poiché Amiu Puglia ha dichiarato che non vi era alcun accordo per la fornitura della materia prima da bruciare, l'opera è inutile, dunque non autorizzabile, non cantierabile e pertanto non finanziabile con denaro pubblico».
«Mi chiedo però – ha osservato Damascelli – perché un privato dovrebbe decidere di investire per impiantare un inceneritore in un determinato sito, senza avere alcuna garanzia che gli verranno conferiti i rifiuti da bruciare. Le ombre su questa vicenda non sono state ancora fugate. Chiedo pertanto al Governo regionale cosa è stato fatto finora, dal giorno dell'audizione in Commissione Ambiente? Entro quanto tempo si procederà con la revisione della procedura Aia, ai fini della revoca dell'autorizzazione? Il presidente Emiliano – ha concluso – spieghi ai cittadini perché, a parole e sui giornali, dichiara di non volere quell'impianto, ma di fatto non muove un dito per bloccarlo».
  • Michele Emiliano
  • Domenico Damascelli
  • Modugno
  • Inceneritore Bitonto
Altri contenuti a tema
A Bitonto rischio chiusura per Punto di Primo Intervento e postazione del 118 A Bitonto rischio chiusura per Punto di Primo Intervento e postazione del 118 La delibera di giunta regionale n.1083 prevede sia l'epilogo dei Punti di Primo Intervento territoriali, sia la riorganizzazione dei servizi di emergenza-urgenza
Famiglia travolta da una moto, Damascelli: «È stata distrutta» Famiglia travolta da una moto, Damascelli: «È stata distrutta» Il consigliere comunale: «Non smetterò mai di chiedere tolleranza zero verso scooter e bici elettriche»
Arresti a Bitonto, Damascelli: «È l'ora di chiedere più mezzi e uomini» Arresti a Bitonto, Damascelli: «È l'ora di chiedere più mezzi e uomini» L'intervento del consigliere comunale di Forza Italia: «Fra Carabinieri e Polizia ben 68 arresti»
Fer.Live, Damascelli: «No alla discarica, Decaro venga a visitare il sito individuato» Fer.Live, Damascelli: «No alla discarica, Decaro venga a visitare il sito individuato» Attacco ad Abbaticchio e disponibilità a fare fronte comune con Ricci
Damascelli sconfitto: «Combattuto battaglia contro macchina del potere» Damascelli sconfitto: «Combattuto battaglia contro macchina del potere» Le prime dichiarazioni del candidato sindaco di centrodestra
Francesco Paolo Ricci è il nuovo Sindaco di Bitonto Francesco Paolo Ricci è il nuovo Sindaco di Bitonto Il candidato di centrosinistra ha vinto il testa a testa con Domenico Damascelli
Chi sarà il nuovo Sindaco di Bitonto? La diretta Chi sarà il nuovo Sindaco di Bitonto? La diretta Tutti gli aggiornamenti in tempo reale
Piazza gremita per Domenico Damascelli: “È ora di cambiare pagina” Piazza gremita per Domenico Damascelli: “È ora di cambiare pagina” Il candidato sindaco: “Corriamo insieme: scriveremo tutta un’altra storia”
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.