La droga sequestrata dai Carabinieri
La droga sequestrata dai Carabinieri
Cronaca

Market della cocaina a casa, mentre è ai domiciliari: arrestato un 46enne

Scovata, occultato in un boiler, una pietra di cocaina di 27 grammi ed 80 dosi dello stesso stupefacente

Aveva in casa un minimarket della cocaina e, nonostante fosse agli arresti domiciliari, vendeva droga.

È la scoperta fatta qualche sera addietro in quel di Palombaio, frazione di Bitonto, dove i Carabinieri della locale Stazione, nell'ambito di un servizio mirato alla prevenzione ed al contrasto della diffusione degli stupefacenti, hanno tratto in arresto un 46enne del luogo, già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi, con l'accusa di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, avuta la necessità di perquisire l'abitazione del 46enne, dato il continuo andirivieni di giovani che a tutte le ore del giorno e della notte entravano nell'edificio dov'è ubicato il suo appartamento, hanno scovato, all'interno del bagno del garage, occultato in un boiler, una pietra di cocaina di 27 grammi, 80 dosi dello stesso stupefacente, per un peso di quasi 30 grammi, nonché circa 450 euro, in banconote di piccolo taglio, ritenute il provento dell'attività di spaccio.

All'interno del garage in uso al 46enne è stato rinvenuto e sottoposto a sequestro anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Dopo l'arresto, l'uomo, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato quindi tradotto presso la locale casa circondariale accusato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di evasione, poiché è emerso che, sebbene sottoposto agli arresti domiciliari, non si esimeva ad uscire dalla sua abitazione per prendere contatti con gli acquirenti.
  • Arresti Bitonto
  • Droga Bitonto
Altri contenuti a tema
In carcere il commando che assaltava portavalori. C'è anche un bitontino In carcere il commando che assaltava portavalori. C'è anche un bitontino In manette 5 persone. Tra i fermati anche Valentino Capocchiano. L'indagine è partita dopo l'assalto a un blindato a Canosa lo scorso novembre
Botte e minacce alla ex: arrestato a Bitonto un 29enne Botte e minacce alla ex: arrestato a Bitonto un 29enne Bucati anche gli pneumatici della vettura della donna e incendiata la macchina di suo padre
Rapina e palpeggia ragazza in treno: rintracciato a Bitonto e arrestato 36enne Rapina e palpeggia ragazza in treno: rintracciato a Bitonto e arrestato 36enne L'episodio ieri a Molfetta. È stato rinchiuso nel carcere di Trani
Furti di auto e violazioni della sorveglianza speciale, in cella un 49enne Furti di auto e violazioni della sorveglianza speciale, in cella un 49enne I fatti risalgono a gennaio scorso: l'uomo riuscì a dileguarsi dopo un inseguimento, adesso è in carcere
Sorvegliato speciale in trasferta a Bitonto. Arrestato un 49enne Sorvegliato speciale in trasferta a Bitonto. Arrestato un 49enne L'uomo è stato fermato dalla Polizia di Stato, nonostante la misura dell'obbligo di soggiorno a Giovinazzo
Minacce ed estorsioni al gestore di un distributore di Bitonto: in manette tre persone Minacce ed estorsioni al gestore di un distributore di Bitonto: in manette tre persone Uno dei tre aveva preteso il ritiro della denuncia presentandosi con una tanica di benzina
In trasferta a Terlizzi per rubare cavi di rame. Arrestati due bitontini In trasferta a Terlizzi per rubare cavi di rame. Arrestati due bitontini Sono stati presi con le mani nel sacco, ieri sera, dai Carabinieri. Recuperate anche tronchesi ed un'accetta
Ruba un'auto a Bari. Pedinato dagli agenti, finisce ai domiciliari Ruba un'auto a Bari. Pedinato dagli agenti, finisce ai domiciliari Preso dagli agenti del Commissariato di P.S. un 49enne sorvegliato speciale. Rinvenute anche centraline ed estrattori
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.