Lorenzo Scaraggi durante le riprese di Madre Nostra
Lorenzo Scaraggi durante le riprese di Madre Nostra
Cultura, Eventi e Spettacolo

Lorenzo Scaraggi da Bitonto a Cardiff per l'Italian Film Festival

Il suo documentario sull'agricoltura sociale nella selezione ufficiale del premio dedicato alle produzioni italiane

Ci sarà anche un pezzo di Bitonto in Galles per l'Italian Film Festival di Cardiff, uno dei più importanti festival cinematografici dedicati alle produzioni italiane. A portarlo con sé sarà Lorenzo Scaraggi, videoreporter bitontino che ha visto il suo "Madre nostra" - documentario sull'agricoltura sociale finanziato dal #socialfilmfund, prodotto da Apulia Film Commission e Fondazione CON IL SUD - inserito nella selezione ufficiale del festival nella sezione #canfodprize dedicata ai documentari.

«In momenti come questo mi rendo conto che tutti i chilometri percorsi e le storie raccontate in questi anni – ha commentato Scaraggi - non sono stati semplici pezzi di strada da percorrere o storie di persone da documentare: sono stati un lungo, ininterrotto racconto che ogni giorno si rivela, con le sue sorprese, con le soddisfazioni ma soprattutto con la gioia di scoprire giorno dopo giorno pezzi di animo umano. C'è ancora tanto da raccontare ma soprattutto da conoscere, con tutta la curiosità che ha sempre guidato il mio cuore nelle mie ricerche. E poi c'è anche da ringraziare tutti quelli che hanno sempre supportato Vostok100k, prima e durante le riprese».
«Per me questo è il premio più grande – ha confessato il videoreporter - è il primo riconoscimento per "Madre nostra" che, per tutti quelli che l'hanno aiutata a vedere la luce, è come una creatura appena nata».

L'Italian Film Festival Cardiff è l'unico festival dedicato al cinema italiano nel Regno Unito: non si tratta però di una "rassegna" ma di un vero e proprio riconoscimento internazionale.
Due le sezioni, una dedicata alle migliori produzioni del cinema italiano dell'ultimo anno (estate 2018 – estate 2019) e l'altra, nata proprio quest'anno, per la documentaristica (2018 – 2019).
I premi, in omaggio alla ricchissima cultura artistica del Galles, hanno nomi scelti tra i vocaboli gallesi di suggestione ed ispirazione artistica. Ecco perchè il Premio al grande Cinema italiano dell'ultima stagione prenderà il nome di Awen, una parola che rimanda alle Muse della creatività.
Il premio alla documentaristica, invece, quello in cui è stato inserito il lavoro di Lorenzo Scaraggi, ha preso il titolo di Canfod, che in gallese significa 'scoprire', 'trovare', 'vedere'.
  • Apulia film commission
  • Lorenzo Scaraggi
  • Vostok100k
Altri contenuti a tema
Arresto sindaco di Riace: il bitontino Lorenzo Scaraggi lo aveva intervistato poche settimane fa Arresto sindaco di Riace: il bitontino Lorenzo Scaraggi lo aveva intervistato poche settimane fa È finito ai domiciliari per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina
Standing ovation e 5 minuti di applausi a Venezia per il film di Mezzapesa e Sergio Rubini Standing ovation e 5 minuti di applausi a Venezia per il film di Mezzapesa e Sergio Rubini Alla Biennale il regista bitontino grande protagonista alla prima de ‘Il bene mio’
Iniziate ieri in piazza Cattedrale le riprese del nuovo film di Vito Palmieri Iniziate ieri in piazza Cattedrale le riprese del nuovo film di Vito Palmieri Il Mondiale in Piazza racconterà una storia di aggregazione attraverso lo sport
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.