Le indagini affidate ai Carabinieri
Le indagini affidate ai Carabinieri
Cronaca

Rubano pala meccanica e sequestrano il custode. Rilasciato sulla Ruvo-Palombaio

Il colpo in un parcheggio di via Campo Sportivo a Terlizzi

Hanno fatto irruzione in un'estesa area dedicata a parcheggi, per auto e altri mezzi, a Terlizzi, e si sono impossessati di una pala meccanica. Non sarà semplice risalire ai responsabili di un furto perpetrato la scorsa notte in via Campo Sportivo, all'interno di una struttura provvista di servizio di custodia e guardiania.

E proprio il custode di turno, nella notte, è stato sorpreso da quattro persone, a volto coperto, che dopo averlo minacciato, lo hanno immobilizzato, sequestrato e costretto a seguirlo per evitare che chiamasse le forze dell'ordine. L'incubo per l'uomo è durato fortunatamente solo pochi minuti: è stato rilasciato dai malviventi lungo la strada provinciale 22 fra Ruvo di Puglia e Palombaio, prima di poter allertare il numero di pubblica utilità 112.

Sull'episodio, che ha scosso la cittadinanza, stanno indagando i Carabinieri della Tenenza di Terlizzi e quelli della Compagnia di Molfetta, ed in mattinata hanno raccolto la denuncia sporta dal titolare dell'azienda ed ascoltato la vittima, ancora sotto shock. L'episodio, purtroppo, non è da prendere sotto gamba, poiché se in alcuni casi i macchinari rubati raggiungono le tratte dell'Est, in altri vengono impiegati solitamente in imprese criminali.

Insomma, il furto è notevole, ma soprattutto schiude scenari e piste tutti da praticare. A cosa servirà questo mezzo rubato a Terlizzi? La prima idea che balza alla mente, è la possibilità che venga reimpiegato nella commissione di qualche furto. I mezzi muniti di braccio meccanico, infatti, vengono utilizzati per abbattere le colonnine in cui si inseriscono le banconote delle aree di servizio o per sradicare le postazioni bancomat degli istituti di credito.

È forte quindi il timore che questo raid possa essere il preludio di un assalto in grande stile allo studio di qualche gruppo malavitoso. Bancomat e Postamat sono tra i "papabili" (ormai non si contano più i colpi del genere), ragion per cui i Carabinieri, alla ricerca di telecamere di sicurezza che possano aver immortalato il colpo della notte scorsa, stanno con le antenne ben dritte ed hanno già diramato le ricerche in tutto il territorio provinciale e non solo.

In questo momento la pala meccanica potrebbe essere custodita in qualche masseria diroccata o autorimessa, al riparo da occhi indiscreti, per essere poi usata al momento opportuno in qualcuna delle prossime notti, se è effettivamente si stia pianificando un colpo grosso.
  • Furti Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
Altri contenuti a tema
Doveva restare a Bitonto ma girava in bici a Giovinazzo: preso 23enne Doveva restare a Bitonto ma girava in bici a Giovinazzo: preso 23enne I Carabinieri lo hanno arrestato dopo un inseguimento lungo la strada che congiunge i due comuni
Oltrepassa la cassa senza pagare faretti per 58 euro: denunciato dai Carabinieri Oltrepassa la cassa senza pagare faretti per 58 euro: denunciato dai Carabinieri L'episodio in un esercizio commerciale di Cavallino, nel Salento: nei guai un 55enne di Bitonto
Farmacista minacciato: «Se non paghi, ti brucio il locale». Arrestato un 32enne Farmacista minacciato: «Se non paghi, ti brucio il locale». Arrestato un 32enne L'uomo, appena scarcerato, ha agito a volto scoperto, ma è stato incastrato dalle telecamere di videosorveglianza
Furti in appartamento, attenti ai pezzettini di plastica sotto le porte Furti in appartamento, attenti ai pezzettini di plastica sotto le porte Quattro i georgiani fermati dai Carabinieri: due bloccati a Bari, gli altri due a Potenza. Era chiamata la "banda della compieta"
92 bustine di marijuana nello zaino. Arrestati due bitontini a Trinitapoli 92 bustine di marijuana nello zaino. Arrestati due bitontini a Trinitapoli Un 26enne ed un 20enne sono stati fermati dai Carabinieri. Per entrambi il Tribunale di Foggia ha disposto la liberazione
È un 33enne campano lo scippatore inseguito e fermato ieri a Bitonto dai passanti È un 33enne campano lo scippatore inseguito e fermato ieri a Bitonto dai passanti Aveva tentato di rubare una borsa a un'anziana in viale Giovanni XXIII
Ritrovato a Bitonto l'uomo con sospetta tubercolosi fuggito dall'ospedale Ritrovato a Bitonto l'uomo con sospetta tubercolosi fuggito dall'ospedale Aveva fatto perdere le proprie tracce mentre era ricoverato al Vittorio Emanuele II di Bisceglie
In cantina una serra di marijuana con la corrente abusiva In cantina una serra di marijuana con la corrente abusiva La scoperta durante i controlli dei Carabinieri contro droga, spaccio e furti a Bitonto, Palombaio e Mariotto
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.