La Guardia di Finanza
La Guardia di Finanza
Cronaca

Imprese edili e auto: sequestrati beni per 700mila euro ad un 40enne di Bitonto

Operazione della Guardia di Finanza: Alessandro Sicolo, del clan Parisi, imponeva lavori in subappalto alle aziende edili

Avrebbe preteso dalle imprese edili di ottenere lavori in subappalto, riconoscendo poi una percentuale al clan che lo supportava nell'attività estorsiva. La Guardia di Finanza ha eseguito un decreto di sequestro anticipato di beni del valore di circa 700mila euro nei confronti di un 40enne di Bitonto, Alessandro Sicolo.

Nell'ambito della costante azione di contrasto alla criminalità organizzata, i militari della Tenenza di Bitonto, col coordinamento del I Gruppo Bari, in esecuzione di un decreto emesso dalla III Sezione Penale del Tribunale di Bari, in accoglimento della proposta avanzata dalla Procura della Repubblica, hanno sottoposto a sequestro beni del valore di circa 700mila euro riconducibili al 40enne pregiudicato, ritenuto dagli inquirenti concorrente esterno del clan Parisi del capoluogo.

«Sicolo - si legge nel provvedimento del Tribunale, sezione Misure di Prevenzione, presidente Giulia Romanazzi - aveva messo a disposizione del clan Parisi la sua ditta di fornitura di intonaci». In particolare, su richiesta del procuratore facente funzione Roberto Rossi, il Tribunale di Bari ha disposto il sequestro delle tre società di costruzioni edili, beni immobili (un appartamento e pertinenze, un terreno), tre autoveicoli e venti rapporti finanziari e bancari riconducibili all'uomo.

Sicolo, con precedenti penali e di polizia per reati di associazione per delinquere, estorsione, rapina, illecita concorrenza con minaccia e violenza, tutti connotati da pericolosità sociale di tipo "qualificata" (attribuitagli per il concorso esterno in associazione mafiosa per essersi avvalso della contiguità del noto clan barese) avrebbe imposto per anni «con minaccia e violenza, l'esecuzione di opere edili in danno di numerose imprese sane del settore», si legge in una nota stampa.
2 fotoImprese edili e auto: sequestrati beni per 700mila euro ad un 40enne di Bitonto
Imprese edili e auto: sequestrati beni per 700mila euro ad un 40enne di BitontoImprese edili e auto: sequestrati beni per 700mila euro ad un 40enne di Bitonto
Il 40enne di Bitonto, «in particolare - si legge negli atti - metteva a disposizione del clan la propria capacità d'impresa aggiudicandosi con la forza intimidatrice numerosi subappalti da varie ditte appaltatrici, riconoscendo all'associazione una percentuale sugli introiti illecitamente ottenuti». Il sequestro dei militari della Tenenza di Bitonto, previsto dalle norme antimafia, è stato disposto dalla III Sezione Penale del Tribunale di Bari, in funzione di Tribunale della Prevenzione.

L'esecuzione del provvedimento, inoltre, rappresenta l'epilogo della complessa ed articolata attività investigativa svolta dalle Fiamme Gialle di Bitonto finalizzata alla ricostruzione del profilo di pericolosità sociale dell'uomo, arrestato nel 2016 nel blitz al clan Parisi nei confronti di 25 persone (22 in carcere, 3 agli arresti domiciliari, nda) e all'individuazione degli asset patrimoniali e finanziari acquisiti illecitamente dal 40enne negli anni, analizzati attentamente dagli inquirenti.

Nello specifico, attraverso l'esame dei dati raccolti e di circostanziati approfondimenti, è stata accertata un'ingiustificata discordanza tra il reddito dichiarato dal proposto e dal suo nucleo familiare rispetto al valore dei beni e disponibilità acquisiti nel tempo. A luglio ci sarà l'udienza in cui Alessandro Sicolo dovrà motivare la sproporzione tra il reddito dichiarato da lui e dai suoi familiari e i numerosi beni detenuti. In caso contrario si procederà, come da prassi, con la confisca.

Gli esiti dell'indagine sul 40enne costituiscono un'ulteriore testimonianza del presidio economico-finanziario svolto dai reparti territoriali della Guardia di Finanza nelle investigazioni economico-patrimoniali volte ad aggredire ogni forma di ricchezza illecita a tutela dei cittadini e degli imprenditori rispettosi delle regole.
  • Guardia di Finanza Bitonto
Altri contenuti a tema
Discarica abusiva nel parco di lama Balice: sanzioni per 3 milioni di euro Discarica abusiva nel parco di lama Balice: sanzioni per 3 milioni di euro L'area, di oltre 10mila metri quadrati, è stata sequestrata dalle Fiamme Gialle: rinvenuti materiali inerti
Covid, lutto nella Finanza di Bitonto: morto il maresciallo Esposito Covid, lutto nella Finanza di Bitonto: morto il maresciallo Esposito Il nome del 52enne allunga la lista delle vittime del Covid nelle file delle Fiamme Gialle. Il cordoglio del generale Zafarana
Opere abusive nell'autolavaggio: il Comune ordina la demolizione Opere abusive nell'autolavaggio: il Comune ordina la demolizione La struttura era stata sequestrata dalla Guardia di Finanza dopo un controllo
Assembrati e senza mascherina: a Bitonto multe nella movida Assembrati e senza mascherina: a Bitonto multe nella movida Nel mirino della Guardia di Finanza i giovani raccolti sotto il Torrione Angioino, grazie alla segnalazione dei volontari
Mascherine taroccate vendute a Bitonto col 500% di ricarico Mascherine taroccate vendute a Bitonto col 500% di ricarico La GdF sequestra migliaia di prodotti a un bitontino che le vendeva on-line e ai tre cittadini cinesi che gliele fornivano
Mascherine e gel a prezzi gonfiati: a Bitonto controlli della Finanza Mascherine e gel a prezzi gonfiati: a Bitonto controlli della Finanza Sono 28 i comuni interessati dall'operazione "Right Price": sequestrati 12mila prodotti anti-contagio
Truffe su mascherine e gel: perquisizioni e sequestri anche a Bitonto Truffe su mascherine e gel: perquisizioni e sequestri anche a Bitonto Sequestrati prodotti per un valore commerciale di 220mila euro. I titolari delle imprese commerciali controllate sono di nazionalità italiana e cinese
Imprenditore sequestrato e minacciato a Bitonto: la Fai parte civile nel processo Imprenditore sequestrato e minacciato a Bitonto: la Fai parte civile nel processo Lodi ai militari della Guardia di Finanza che hanno arrestato il 30enne pregiudicato
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.