cinghiali sulla provinciale
cinghiali sulla provinciale
Cronaca

Cinghiali al galoppo sulla provinciale 89. Rischio incidenti altissimo

Ennesimo avvistamento tra Bitonto e Palombaio

Il consiglio, per tutti, è sempre lo stesso: guidare con prudenza quando si attraversano le strade che attraversano le campagne. Da alcuni mesi però l'attenzione deve essere massima visto che il territorio bitontino è interessato dalla presenza costante di branchi di cinghiali che rappresentano un serio pericolo per la circolazione.

L'ultima segnalazione è di ieri pomeriggio, sulla strada provinciale 89 "delle Mattine", che collega il centro urbano di Bitonto alle frazioni di Palombaio e Mariotto. Un branco composto da una decina di esemplari adulti ha invaso la carreggiata e si è letteralmente impadronito di un tratto di strada, iniziando a percorrerla al galoppo e trasformandosi in un serio pericolo per gli automobilisti in transito.

Soltanto ieri mattina, un altro animale al galoppo - questa volta un cavallo sfuggito, pare, alla custodia dei suoi proprietari - ha causato un brutto incidente sulla via che collega Bitonto a Palo del Colle, nel quale ha perso la vita lo stesso equide, mentre una donna è rimasta seriamente ferita per l'impatto con l'animale.

Casi differenti, certo, ma che confermano la pericolosità per gli automobilisti quando hanno a che fare con l'imprevedibilità degli animali che si trovano in prossimità delle vie di comunicazione del territorio.

Nei giorni scorsi in molti – e fra essi anche il consigliere regionale bitontino di Forza Italia, Domenico Damascelli - hanno chiesto un intervento urgente della Regione per limitare e ridurre la popolazione di cinghiali che ha ormai invaso anche aree molto distanti dai luoghi murgiani in cui originariamente erano stati introdotti.

Ma al momento non risultino provvedimenti in itinere mirati ad affrontare questa questione.
  • Michele Emiliano
  • cinghiali
  • Domenico Damascelli
  • lama balice
  • Cinghiali Bitonto
Altri contenuti a tema
«No all'inceneritore NEWO». Ieri manifestazione a Bari «No all'inceneritore NEWO». Ieri manifestazione a Bari Damascelli: «Quando la regione ritirerà l'autorizzazione?»
1 Sanità: Abbaticchio attacca il governo regionale Sanità: Abbaticchio attacca il governo regionale «Non si può ridurre la salute dei cittadini a una questione di numeri»
1 Senza stipendio da 27 mesi: sciopero della fame al Maria Cristina Senza stipendio da 27 mesi: sciopero della fame al Maria Cristina Il consiglio comunale chiede a Emiliano intervento urgente. Damascelli: «Subito commissario e ricollocamento»
1 La Regione chiude i Punti di Primo Intervento. Nella lista anche Bitonto La Regione chiude i Punti di Primo Intervento. Nella lista anche Bitonto Damascelli: «Falsi i dati della giunta: Bitonto supera i 6mila accessi fissati come soglia per il mantenimento»
Gelate di febbraio: Damascelli richiede lo stato di calamità naturale Gelate di febbraio: Damascelli richiede lo stato di calamità naturale «Perdite incalcolabili: compromessa anche la prossima stagione»
Inaugurato sabato il nuovo Centro Tecnologico per la Fabbricazione Digitale Inaugurato sabato il nuovo Centro Tecnologico per la Fabbricazione Digitale Nella zona artigianale un laboratorio di idee in cui sarà possibile anche realizzare mobili e oggetti personalizzati a costi bassissimi
1 Passaggio a livello via S.Spirito: Damascelli replica ad Abbatticchio Passaggio a livello via S.Spirito: Damascelli replica ad Abbatticchio «La mia insistenza dettata solo dalla volontà di collaborare per il bene della città»
Abbaticchio: «Dalla Regione nemmeno un euro per l'eliminazione del passaggio a livello di via S.Spirito» Abbaticchio: «Dalla Regione nemmeno un euro per l'eliminazione del passaggio a livello di via S.Spirito» «L'unico progetto in ballo finanziato dal Ministero su proposta dell'amministrazione comunale»
© 2001-2018 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.