L'elicottero della Polizia di Stato
L'elicottero della Polizia di Stato
Cronaca

Assalti a caveau e portavalori, arrestati due latitanti. Uno è di Bitonto

Scovati in una masseria di Giovinazzo nel corso di un blitz del Servizio Centrale Operativo della Polizia

Questa mattina, a Giovinazzo, la Polizia di Stato ha localizzato e catturato due pericolosi latitanti, uno dei quali di Bitonto, facenti parte secondo le indagini di gruppi organizzati specializzati negli assalti ai caveau e ai furgoni portavalori. Lo rende noto un comunicato.

I ricercati, che il 20 aprile scorso erano sfuggiti all'esecuzione di un fermo emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, sono stati localizzati all'interno di una masseria, in località Casino della Principessa, ed hanno tentato di fuggire quando è scattata l'irruzione nel loro covo, condotta anche con il supporto di equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine.

Nel provvedimento restrittivo eseguito nei loro confronti è stata contestata l'aggravante delle finalità mafiose, poiché le indagini hanno accertato che il gruppo criminale che ha condotto l'assalto al caveau ha agito in collaborazione con alcuni esponenti di una cosca di 'ndrangheta di San Leonardo di Cutro, in provincia di Crotone.

L'operazione che ha condotto alla cattura dei ricercati è stata condotta da investigatori del Servizio Centrale Operativo e delle Squadre Mobili di Bari, Foggia e Catanzaro nell'ambito dell'inchiesta - coordinata dalla Procura Distrettuale catanzarese - relativa all'assalto al caveau della Sicurtransport di Catanzaro, commesso il 4 dicembre 2016.

Ulteriori dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 10.30 presso la Questura di Bari.
  • Arresti Bitonto
  • Polizia di Stato Bitonto
Altri contenuti a tema
Furti d'auto, 12 colpi in due mesi: 4 arresti, la base logistica a Bitonto Furti d'auto, 12 colpi in due mesi: 4 arresti, la base logistica a Bitonto Operazione all'alba di ieri della Polizia di Stato: i colpi commessi tra aprile e maggio 2023, sequestrata un'Audi RS3
Rissa in piazza Moro: colpito con la pistola. Denunciato un 20enne Rissa in piazza Moro: colpito con la pistola. Denunciato un 20enne La vittima è rimasta ferita alla testa, mentre l'aggressore è stato fermato: è stato denunciato per lesioni aggravate
Si sottrae a controllo della Polizia e fugge sui binari a Bitonto: arrestato Si sottrae a controllo della Polizia e fugge sui binari a Bitonto: arrestato L'uomo, un 29enne pregiudicato del posto, ha tentato in ogni modo di sottrarsi al controllo: fermato dopo un inseguimento
Tenta di rapinare due supermercati a Bitonto, arrestato un 24enne Tenta di rapinare due supermercati a Bitonto, arrestato un 24enne Il giovane ha precedenti specifici. In un caso ha desistito, nel secondo è stato messo in fuga da un addetto alla vigilanza
Maltratta l'ex moglie, le chiede 350mila euro: ai domiciliari un 77enne Maltratta l'ex moglie, le chiede 350mila euro: ai domiciliari un 77enne L'anziano è stato arrestato dagli agenti del Commissariato: era già stato denunciato e aveva un divieto di avvicinamento
Falsi addetti Enel e spray al peperoncino, una bufala diffamatoria Falsi addetti Enel e spray al peperoncino, una bufala diffamatoria Le verifiche degli agenti del Commissariato hanno escluso si tratti di notizie fondate
I ladri cannibalizzano un'auto nelle campagne. Disturbati, scappano I ladri cannibalizzano un'auto nelle campagne. Disturbati, scappano Recuperate dalla Polizia di Stato una Mercedes GLA e una Opel Corsa. I ladri, quattro, sono riusciti a fuggire su una Fiat Stilo
Era ricercato a Verona e viene arrestato a Bitonto. Finisce in carcere Era ricercato a Verona e viene arrestato a Bitonto. Finisce in carcere Su di lui, un 25enne marocchino fermato in stazione in stato di ebbrezza, pendeva un mandato di arresto
© 2001-2024 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.