Rosaria Devanna
Rosaria Devanna
Vita di città

Addio a Rosaria Devanna: a lei si deve la Galleria Nazionale che porta il suo nome

La donazione sua e di suo fratello Girolamo ha dato origine a Bitonto a uno dei più importanti musei del Mezzogiorno

Se Bitonto ha una Galleria Nazionale che è anche uno dei più importanti musei del Meridione lo si deve alla sensibilità e alla straordinaria generosità sua e di suo fratello. La città piange una delle sue più munifiche concittadine: è venuta a mancare ieri Rosaria Devanna, sorella di Girolamo, insieme al quale ha donato il nucleo originario della Galleria Nazionale della Puglia che porta i loro nomi, allocata nel palazzo Sylos Calò, in piazza Cavour.

«Devo tantissimo all'incoraggiamento dei miei genitori, all'inizio – ha poi raccontato Girolamo parlando della raccolta - ed all'attenzione e alla cura di mia sorella Rosaria per la conservazione delle varie opere. Nostalgicamente si teme per il distacco e la disgregazione di un nucleo che finisce per apparire non dissolvibile. L'apparato, pur nelle sue mancanze e storture, dello Stato Italiano è sembrato a me e a mia sorella Rosaria, la struttura più rassicurante per la conservazione della collezione e per un suo sviluppo nell'ambito di un modello, non legato meramente a schemi localistici, che potesse rappresentare un allargamento dei confini culturali della nostra regione».

La notizia ha colpito l'intera comunità bitontina, a partire dal suo primo cittadino, Michele Abbaticchio: «Proprio due giorni fa, io e il suo splendido fratello abbiamo condiviso di lanciare insieme un appello pubblico al Ministero per risolvere, definitivamente e con esproprio, l'acquisizione degli ultimi locali al piano terra della Galleria. Cosi da completare l'opera di una famiglia fondamentale per il nostro percorso di crescita collettiva».
«Il garbo, la cortesia, la nobiltà del pensiero di Rosaria – aggiunge il sindaco - siano sempre indicatore della bellezza alla quale ispirarci tutti, alla quale tendere nella affannosa ricerca di un senso di comunità. Probabilmente non abbiamo fatto e non faremo mai abbastanza per renderle onore, ma la Storia di Puglia, non solo della Città in cui ha vissuto, porterà in modo indelebile la sua firma».

La salma verrà vegliata proprio all'interno della Galleria Devanna in via Rogadeo a partire dalle 9,30, mentre la commemorazione inizierà alle 16.
  • Michele Abbaticchio
  • Galleria De Vanna Bitonto
Altri contenuti a tema
Fototrappola inchioda a Bitonto scaricatore abusivo di materassi in zona artigianale Fototrappola inchioda a Bitonto scaricatore abusivo di materassi in zona artigianale Per lui 600 euro di multa. Adesso caccia allo sporcaccione di via Abbaticchio
Autonomia differenziata: Italia in Comune chiama la politica regionale a compattarsi Autonomia differenziata: Italia in Comune chiama la politica regionale a compattarsi Abbaticchio: «Unire le forze per manifestare contrarietà al provvedimento». Sul tavolo le proposte del partito
Svolta storica a Palazzo Gentile: è on line il nuovo sito del comune di Bitonto Svolta storica a Palazzo Gentile: è on line il nuovo sito del comune di Bitonto Servizi a portata di click, informazioni sugli atti e la struttura comunale. Ma restano ancora tanti limiti
La rivoluzione dell'archeologia parte da Bitonto La rivoluzione dell'archeologia parte da Bitonto Con 'Officina del tempo' di ArcheoExplora la tecnologia svela il Medioevo multietnico in terra di Bari
Domani il sindaco Abbaticchio risponde in diretta ai cittadini su Amica9 Domani il sindaco Abbaticchio risponde in diretta ai cittadini su Amica9 Sarà ospite del canale 91 durante la trasmissione “Filo diretto con la tua città”
Razzismo leghista a Gioia, Abbaticchio (ItC): «Alimentano lotta fra poveri» Razzismo leghista a Gioia, Abbaticchio (ItC): «Alimentano lotta fra poveri» Sconcerto fra gli amministratori di Italia in Comune: «Siamo in piena regressione culturale»
Da Santiago a Gerusalemme, passando per Bitonto, con un'asina per diffondere la pace Da Santiago a Gerusalemme, passando per Bitonto, con un'asina per diffondere la pace Arriva anche nella città degli ulivi il viandante Bruno, in viaggio da quattro anni col suo messaggio d'amore e fratellanza
I giovani studenti di Bitonto manifestano per l'ambiente e il futuro I giovani studenti di Bitonto manifestano per l'ambiente e il futuro Il plauso dell'amministrazione comunale: «Dopo le scuole plastica vietata anche in feste e manifestazioni pubbliche»
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.