Spesa in generi alimentari
Spesa in generi alimentari
Attualità

76 euro a famiglia in Puglia per il pranzo di Pasqua

Lo rivela un'indagine di Coldiretti

La spesa a tavola per il pranzo di Pasqua sale a 76 euro a famiglia, con un aumento del 10% rispetto allo scorso, quando sono stati 69 gli euro spesi a famiglia, spinto dalla voglia di stare assieme dopo le difficoltà causate dalla pandemia ma anche nonostante inflazione e preoccupazione per la guerra in Ucraina.

È quanto emerge dall'indagine Coldiretti/Ixè "La Pasqua 2023 degli italiani a tavola" secondo la quale il 57% dei cittadini trascorrerà il pranzo pasquale tra le mura domestiche, mentre un altro 34% con parenti e amici. Il 7% ha deciso, invece, di passare la domenica in un ristorante o in un agriturismo – continua Coldiretti – mentre un restante 2% ha scelto di fare un picnic.

In media saranno sei le persone su ogni tavola – spiega Coldiretti – con una situazione abbastanza simile a quella dello scorso anno, con le tavolate che stentano ancora a riempirsi dopo l'impatto devastante della pandemia sulle abitudini degli italiani.

A vincere sono soprattutto le ricette della tradizione che caratterizzano le diverse aree della Puglia con il principe della tavola pasquale che è il Cutturiddu, agnello cotto nel brodo con le erbe tipiche delle Murge, ma anche 'il benedetto' un piatto composto dal capocollo di Martina Franca posto su un letto di fette d'arancia condite con un filo d'olio d'oliva, ricotta fresca, asparagi, taralli bolliti e uova sode. Non mancano anche i taralli glassati pasquali, i dolci di pasta di mandorla – dice Coldiretti Puglia - dalla "cupeta salentina" fino alle colombe agricole, le puddhriche leccesi e alle scarcelle baresi o squarcelle foggiane.

Per preparare il pranzo di Pasqua si impiegheranno mediamente 2,1 ore, con una netta tendenza a privilegiare i menu della tradizione. Tra coloro – secondo Coldiretti - che cucineranno, una maggioranza del 47% conterrà le operazioni in cucina tra i 30 minuti e le 2 ore, un 27% si spingerà a 3 ore, ma un 18% di "super chef" arriverà fino a 8 ore e un ulteriore 1% supererà questo limite. Ma un 7% si limiterà ad appena mezz'ora.

L'alimento più rappresentativo della tradizione pasquale per la maggioranza degli italiani resta la carne d'agnello che viene servita in quasi la metà delle tavole (44%) nelle case, nei ristoranti e negli agriturismi. Il tradizionale pranzo di Pasqua – conclude la Coldiretti – rappresenta infatti anche un appuntamento determinante per la sopravvivenza dei pastori in Italia, in difficoltà per i rincari dei costi di produzione e per la siccità che secca i pascoli.
  • Coldiretti Puglia
  • Pasqua Bitonto
Altri contenuti a tema
Coldiretti denuncia: «Il 57% del territorio pugliese a rischio desertificazione» Coldiretti denuncia: «Il 57% del territorio pugliese a rischio desertificazione» Nel Barese il 90% dei comuni a rischio
10 euro a tonnellata in più per il grano pugliese 10 euro a tonnellata in più per il grano pugliese L'analisi completa di Coldiretti
4 famiglie pugliesi su 10 fanno in casa in dolci pasquali 4 famiglie pugliesi su 10 fanno in casa in dolci pasquali L'analisi di Coldiretti Puglia: dai taralli glassati pasquali all’agnello di pasta di mandorla, fino alle puddhriche leccesi e alle scarcelle baresi
Coldiretti: «Vola prezzo cibo, ma ai contadini il 10,4% in meno» Coldiretti: «Vola prezzo cibo, ma ai contadini il 10,4% in meno» La cruda analisi sulla base alle quotazioni dell’indice Fao nel gennaio 2024
Crisi nel Mar Rosso, a rischio export pomodori pugliesi Crisi nel Mar Rosso, a rischio export pomodori pugliesi I costi dei container stanno avendo aumenti vertiginosi che si riflettono sulla competitività del prodotto sui mercati esteri
Crisi Mar Rosso, l'allarme di Coldiretti Puglia su concimi e costi nei campi Crisi Mar Rosso, l'allarme di Coldiretti Puglia su concimi e costi nei campi Ostacoli all'importazione dall’Asia di fertilizzanti per un valore di circa 200 milioni
Scirocco e siccità tagliano produzione di carciofi. Anche a Bitonto invasione dall'Egitto Scirocco e siccità tagliano produzione di carciofi. Anche a Bitonto invasione dall'Egitto L'analisi dettagliata di Coldiretti
La pioggia salva Bitonto dalla siccità. Ma sale il rischio gelo La pioggia salva Bitonto dalla siccità. Ma sale il rischio gelo L'analisi di Coldiretti su scala regionale
© 2001-2024 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.