I volontari in azione a Palese
I volontari in azione a Palese
Territorio e Ambiente

Spiaggia di Palese ripulita da scout, studenti e ambientalisti. Tanti volontari da Bitonto

Oltre 100 persone sul litorale per l'iniziativa nazionale di Fare Verde 'Il Mare d'inverno'

È andata oltre ogni più rosea aspettativa la partecipazione a "Il mare d'inverno", la campagna di pulizia e sensibilizzazione dell'associazione ecologista Fare Verde che domenica scorsa a Palese ha ripulito un vasto tratto di spiaggia grazie ai volontari arrivati da Bari, ma soprattutto Bitonto. Oltre 100 amanti della natura, molti dei quali giovani e giovanissimi, accompagnati da un inaspettato sole, hanno risposto all'appello lanciato nei giorni scorsi dall'associazione armati di guanti e tanta buona volontà.

Accanto ai volontari di Fare Verde anche gli scout di Bitonto (Gruppo Scout FSE Bitonto 1, Gruppo Scout Agesci Bitonto 1) e alcuni studenti della scuola superiore "A. De Renzio" di Bitonto con le professoresse Luciana Delvino e Marisa Antenori. I volontari dei S.A.S.S. Puglia del comandante Luigi Presicce e dell'A.N.F.I. Bitonto con Luigi Noviello hanno sempre vigilato sulla sicurezza dei partecipanti.
«L'inquinamento dei litorali è un problema che esiste per 12 mesi l'anno e non solo durante il periodo estivo», hanno tenuto a ricordare gli organizzatori dell'evento. Alla fine, in sole due ore, sono stati riempiti oltre 70 sacconi di rifiuti, quasi esclusivamente di materiale plastico.

«Il dato più allarmante - è la denuncia dei volontari - è che la spiaggia è letteralmente invasa dalle "reste" ovvero da quelle calze in rete di plastica entro cui vengono posti i mitili per essere allevati e che quasi sempre finiscono per incastrarsi tra gli scogli, rendendone anche difficile il recupero. C'è il sospetto che vi sia una cattiva pratica da parte degli operatori del settore che abbandonano in mare le retine dopo aver prelevato dall'interno i mitili allevati. Analogo fenomeno si è riscontrato sulle altre spiagge bagnate dall'Adriatico interessate all'iniziativa nazionale ( tra tutte Termoli)».
«Segnaleremo il fenomeno al Ministero, in occasione del nostro report finale – ha assicurato il responsabile nazionale dell'iniziativa il bitontino Giuseppe Cazzolla - e stiamo pensando di lanciare una campagna nazionale così come in passato l'abbiamo fatta, con successo, contro i cotton fioc in plastica».

4 fotoI volontari in azione sul litorale di Palese
mare dinvernomare dinvernomare dinvernomare dinverno
  • mare
  • Fare Verde Bitonto
Altri contenuti a tema
Ubriaco, cade in mare e rischia di annegare: salvato da un passante di Bitonto Ubriaco, cade in mare e rischia di annegare: salvato da un passante di Bitonto L'avvocato Nicola Pasculli si è lanciato fra le onde e l'ha portato a riva
Tra mare e cielo, restyling e novità per il Lido Valerio Tra mare e cielo, restyling e novità per il Lido Valerio Lo storico stabilimento balneare di Margherita di Savoia si rinnova
Alga tossica: alte concentrazioni tra S. Spirito e Giovinazzo Alga tossica: alte concentrazioni tra S. Spirito e Giovinazzo L'Arpa Puglia rileva presenze molto abbondanti sul litorale
1 Fare Verde e Legambiente dicono no alle nuove palme Fare Verde e Legambiente dicono no alle nuove palme «Non rispettano la biodiversità: auguriamo un ripensamento»
Fare Verde Bitonto: «L'incendio di Palo più grande disastro ambientale della nostra città» Fare Verde Bitonto: «L'incendio di Palo più grande disastro ambientale della nostra città» Il sindaco Abbaticchio si commuove sul luogo del disastro: «Mortificante: pompieri e forze dell'ordine eroi encomiabili»
2 Le meraviglie di Bitonto tra i candidati ai 'Luoghi del Cuore' FAI Le meraviglie di Bitonto tra i candidati ai 'Luoghi del Cuore' FAI Cazzolla (Fare Verde): «Votate il Bosco: un finanziamento renderebbe possibili le cure di cui ha bisogno»
La fase 2 anche a Bitonto risveglia gli idioti La fase 2 anche a Bitonto risveglia gli idioti Bottiglie e rifiuti sparsi dopo i bivacchi. Il Comune ripulisce in poche ore ma i cittadini chiedono più controlli
Il Coronavirus a Bitonto non ferma i roghi tossici Il Coronavirus a Bitonto non ferma i roghi tossici Rifiuti incendiati sul cantiere abbandonato del ponte sulla SP231
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.