La Polizia di Stato
La Polizia di Stato
Cronaca

Furti in casa a Bitonto, arrestato un 34enne. È il "ladro della colla"

L'uomo, un 34enne georgiano, è finito in carcere: usava la colla per contrassegnare le abitazioni da ripulire

Avrebbe fatto alcuni sopralluoghi, contrassegnando con la colla i battenti della porta di ingresso di una abitazione in cui successivamente si sarebbe recato per effettuare un furto di diversi gioielli in oro ed alcuni orologi tra cui un Rolex. L'uomo, di 34 anni, è finito in manette: è stato soprannominato il "ladro della colla".

Su quasi tutte le porte degli stabili colpiti dai furti a Bitonto, infatti, sono stati rilevati degli strani filamenti trasparenti applicati tra le porte d'ingresso e gli stipiti interni. Si trattava di colla che, in caso di assenza dei proprietari, rimaneva intatta sul posto indicando via libera per poter svaligiare l'appartamento. È la tecnica che sarebbe stata usata dall'uomo, di origine georgiana, che è stato tratto in arresto dalla Polizia di Stato in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare.

A carico dell'uomo, residente in città e già sottoposto alla misura alternativa dell'obbligo di firma, sono stati riconosciuti «gravi indizi di colpevolezza» in relazione ad un furto in abitazione, avvenuto a Bitonto lo scorso 24 giugno, e ad un altro, per fortuna soltanto tentato. Il provvedimento, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari, Angelo Salerno, su richiesta della Procura della Repubblica scaturisce da un'attività del Commissariato di Pubblica Sicurezza.

A seguito della comparazione dei dati forniti dalle vittime in sede di denuncia e delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza installati nella zona in cui sono stati commessi i reati (un furto consumato e uno tentato), è stato individuato il presunto responsabile di un furto in appartamento con la tecnica della colla, tipico delle bande criminali georgiane, in occasione del quale sono stati sottratti ai proprietari diversi gioielli in oro e pure alcuni orologi, tra cui un Rolex.

Il presunto responsabile, dopo vari sopralluoghi, avrebbe infatti contrassegnato, utilizzando della colla, i battenti della porta di ingresso del luogo in cui si sarebbe recato per effettuare il colpo. Tale modo di agire, evidentemente utilizzato più d'una volta nel corso dell'ultima estate a Bitonto, è stato rilevato dagli investigatori grazie anche alle numerose segnalazioni arrivate presso gli uffici di via Traetta, e ha consentito di individuare l'indagato che è stato fermato e infine perquisito.

Nella sua abitazione è stato rinvenuto e sequestrato il materiale utilizzato per commettere i furti: gli indumenti, un monopattino elettrico ed uno zaino contenente attrezzi utili per lo scasso (varie chiavi adulterine per porte blindate e tubetti di colla). Per il 34enne, inevitabilmente, si sono aperte le porte del carcere di Bari.
  • Furti Bitonto
Altri contenuti a tema
In quattro per ripulire un distributore a Mariotto: rubati denaro e sigarette In quattro per ripulire un distributore a Mariotto: rubati denaro e sigarette È successo alla tabaccheria di piazza Roma: il raid ha provocato danni per 3mila euro. Indaga la Polizia di Stato
Tentano il furto, ma incrociano i Carabinieri e speronano l’auto. In fuga Tentano il furto, ma incrociano i Carabinieri e speronano l’auto. In fuga L'episodio nella notte ai danni della ferramenta Schiavone. Illesi i due militari, l'auto dei malviventi ritrovata bruciata a Mariotto
Furto a Silvia Boutique, danni ingenti: «Indumenti sporchi di escrementi» Furto a Silvia Boutique, danni ingenti: «Indumenti sporchi di escrementi» La razzia è stata interrotta dalla Polizia di Stato. Il titolare: «Dovremmo togliere cartellino, lavare i capi e rivenderli come usati»
Furto sventato a Silvia Boutique. Recuperata refurtiva per oltre 200mila euro Furto sventato a Silvia Boutique. Recuperata refurtiva per oltre 200mila euro I poliziotti del Commissariato sono intervenuti per l'allarme. I ladri, giunti a bordo di un Fiat Doblò rubato, sono fuggiti
Sequestrati beni per 600mila euro alla "banda della Bmw". Colpi anche a Bitonto Sequestrati beni per 600mila euro alla "banda della Bmw". Colpi anche a Bitonto Operazione della Guardia di Finanza. Fra settembre 2018 e febbraio 2019 furono messi a segno almeno 22 colpi
Furto nella Basilica di Bari, l'oro di San Nicola venduto per mille euro Furto nella Basilica di Bari, l'oro di San Nicola venduto per mille euro Ritrovate le banconote nel casolare dove si nascondeva il presunto ladro: l'uomo, di 48 anni, è in carcere
Furto nella Basilica di San Nicola: il presunto ladro risiede a Bitonto Furto nella Basilica di San Nicola: il presunto ladro risiede a Bitonto Il 48enne Farid Hanzouti è in carcere: gli oggetti sacri rubati potrebbero essere stati rivenduti per poco più di mille euro
Maxi furto al cimitero di Bitonto: oltre 7 quintali di cavi elettrici Maxi furto al cimitero di Bitonto: oltre 7 quintali di cavi elettrici Spariti anche utensili e altro materiale: un danno di oltre 20mila euro. Indaga la Polizia di Stato
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.