Raccolta plastica
Raccolta plastica
Territorio e Ambiente

Raccolta plastica a Bitonto: ecco cosa si mette nei cassonetti e cosa no

Le regole sulla differenziata della Sanb. Che nel frattempo potenzia la pulizia di strade e parchi pubblici

Si a piatti e bicchieri di plastica monouso, sacchetti e buste per alimenti, no a giocattoli, contenitori e oggetti in plastica rigida e in generale a tutto ciò che non è un imballaggio. Sono solo alcune delle regole imposte dalla Sanb – il nuovo soggetto unico di gestione del ciclo dei rifiuti dei comuni di Bitonto, Corato, Terlizzi, Molfetta e Ruvo – per una corretta raccolta differenziata, in particolare di plastica e lattine.

Nell'elenco di quello che si può buttare nei cassonetti della plastica (quelli gialli, per intendersi) ci sono, come detto, piatti e bicchieri, bottiglie, contenitori per detergenti, contenitori per uova, sacchetti, buste per alimenti, vasetti dello yogurt, vaschette e gusci in polistirolo, lattine in alluminio, scatolette, barattoli in metallo per alimenti, tappi e coperchi metallici, fogli e vaschette in alluminio. Avendo cura, per tutti, che non siano imbrattati.

Non si possono buttare nei cassonetti della plastica cartelle e raccoglitori in plastica, cavi elettrici, bicchierini da caffè, barattoli e contenitori in plastica rigida, custodie cd o per videocassette, giocattoli in genere, oggetti di arredamento, portacenere, secchi, sottovasi per piante, spazzolini da denti, tovaglie in PVC e, più in generale, tutti i manufatti che non siano imballaggi, eccetto quelli esplicitamente ammessi.

«I consorzi per il ritiro della plastica selezionata bene – spiega il direttore della Sanb, Roberto Toscano - riconoscono contributi economici utili per migliorare la qualità del servizio di igiene urbana e per diminuirne il costo. Dobbiamo rispettare le regole perché fa bene all'ambiente e ci conviene».
Intanto il gestore unico prosegue le procedure per la sostituzione dei cassonetti danneggiati e la sanificazione di quelli integri, mentre dalla settimana prossima, sarà potenziato «ulteriormente il servizio di lavaggio dei marciapiedi e dei parchi cittadini, anche in considerazione della produzione del naturale "collante" da parte del verde cittadino in questo periodo», come riferito dal sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio.

«In particolare – specifica il primo cittadino - si potenzierà il diserbo meccanico (taglio delle erbacce), lo spazzamento manuale e meccanico integrato (anche con soffiatori) e il lavaggio stradale e sanificazione dei pavimenti di pregio e dei siti che presentano situazioni particolarmente critiche (ad esempio zone con accumulo di guano)».
  • Rifiuti Bitonto
  • SANB
Altri contenuti a tema
2 Il centro storico di Bitonto imbrattato con la calce idrata Il centro storico di Bitonto imbrattato con la calce idrata È successo in via Arco Galliani. Abbaticchio: «Un maiale, ma abbiamo immediatamente ripulito»
1 Operatore ecologico deriso a Bitonto mentre ripulisce il centro storico Operatore ecologico deriso a Bitonto mentre ripulisce il centro storico È accaduto ieri sera in zona San Francesco della Scarpa. L'amministratore Sanb, Toscano: «Non lasciamolo solo»
Pneumatici in fiamme sua via Traiana: Bitonto stretta tra i fuochi Pneumatici in fiamme sua via Traiana: Bitonto stretta tra i fuochi Gli incendi di rifiuti non si fermano: all'opera Pompieri, Polizia Locale e volontari
Rifiuti a fuoco tra Bitonto e Terlizzi: in fumo 500 metri di vegetazione e pini secolari Rifiuti a fuoco tra Bitonto e Terlizzi: in fumo 500 metri di vegetazione e pini secolari Dati alle fiamme cumuli di pneumatici su via Traiana. I volontari: «Danno ambientale significativo»
I volontari ripuliscono dai rifiuti la piazzetta del Crocifisso a Bitonto I volontari ripuliscono dai rifiuti la piazzetta del Crocifisso a Bitonto I ragazzi di “VogliAMO Bitonto Pulita” hanno anche piantato un'agave al centro dell'aiuola
A Bitonto i frigoriferi abbandonati diventano fioriere A Bitonto i frigoriferi abbandonati diventano fioriere Coi laboratori “eco” urbani di Inachis, in collaborazione con la Sanb, una nuova vita ai rifiuti
«Con la SANB porta a porta anche a Bitonto su tutto il territorio» «Con la SANB porta a porta anche a Bitonto su tutto il territorio» L'annuncio del sindaco Abbaticchio alla presentazione del nuovo soggetto unico: «Non ci siamo arresi dinanzi alle difficoltà»
Dal 1° agosto a Bitonto via alla Sanb nella gestione dei rifiuti Dal 1° agosto a Bitonto via alla Sanb nella gestione dei rifiuti Pronti 3 milioni di euro per il periodo agosto-dicembre. Nominato anche il direttore generale: è Salvatore Mastrorillo
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.