Raccolta plastica
Raccolta plastica
Territorio e Ambiente

Raccolta plastica a Bitonto: ecco cosa si mette nei cassonetti e cosa no

Le regole sulla differenziata della Sanb. Che nel frattempo potenzia la pulizia di strade e parchi pubblici

Si a piatti e bicchieri di plastica monouso, sacchetti e buste per alimenti, no a giocattoli, contenitori e oggetti in plastica rigida e in generale a tutto ciò che non è un imballaggio. Sono solo alcune delle regole imposte dalla Sanb – il nuovo soggetto unico di gestione del ciclo dei rifiuti dei comuni di Bitonto, Corato, Terlizzi, Molfetta e Ruvo – per una corretta raccolta differenziata, in particolare di plastica e lattine.

Nell'elenco di quello che si può buttare nei cassonetti della plastica (quelli gialli, per intendersi) ci sono, come detto, piatti e bicchieri, bottiglie, contenitori per detergenti, contenitori per uova, sacchetti, buste per alimenti, vasetti dello yogurt, vaschette e gusci in polistirolo, lattine in alluminio, scatolette, barattoli in metallo per alimenti, tappi e coperchi metallici, fogli e vaschette in alluminio. Avendo cura, per tutti, che non siano imbrattati.

Non si possono buttare nei cassonetti della plastica cartelle e raccoglitori in plastica, cavi elettrici, bicchierini da caffè, barattoli e contenitori in plastica rigida, custodie cd o per videocassette, giocattoli in genere, oggetti di arredamento, portacenere, secchi, sottovasi per piante, spazzolini da denti, tovaglie in PVC e, più in generale, tutti i manufatti che non siano imballaggi, eccetto quelli esplicitamente ammessi.

«I consorzi per il ritiro della plastica selezionata bene – spiega il direttore della Sanb, Roberto Toscano - riconoscono contributi economici utili per migliorare la qualità del servizio di igiene urbana e per diminuirne il costo. Dobbiamo rispettare le regole perché fa bene all'ambiente e ci conviene».
Intanto il gestore unico prosegue le procedure per la sostituzione dei cassonetti danneggiati e la sanificazione di quelli integri, mentre dalla settimana prossima, sarà potenziato «ulteriormente il servizio di lavaggio dei marciapiedi e dei parchi cittadini, anche in considerazione della produzione del naturale "collante" da parte del verde cittadino in questo periodo», come riferito dal sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio.

«In particolare – specifica il primo cittadino - si potenzierà il diserbo meccanico (taglio delle erbacce), lo spazzamento manuale e meccanico integrato (anche con soffiatori) e il lavaggio stradale e sanificazione dei pavimenti di pregio e dei siti che presentano situazioni particolarmente critiche (ad esempio zone con accumulo di guano)».
  • Rifiuti Bitonto
  • SANB
Altri contenuti a tema
Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Chiesto il potenziamento del controllo sul territorio da parte della Polizia Locale
Stanziati 100mila euro per ripulire le campagne di Bitonto dai rifiuti Stanziati 100mila euro per ripulire le campagne di Bitonto dai rifiuti Abbaticchio: «I rifiuti abbandonati nelle nostre campagne sono veleno per tutti»
Onda Civica: «Dubbi sull'operato dell'Amministrazione su Asv» Onda Civica: «Dubbi sull'operato dell'Amministrazione su Asv» Il gruppo politico contesta le scelte sull'approvazione delle tariffe Tari senza un Piano Economico e Finanziario della partecipata
1 La Sanb Bitonto ripulisce dai rifiuti il ponte su Lama Balice La Sanb Bitonto ripulisce dai rifiuti il ponte su Lama Balice «Qualcuno lo usa come un'enorme pattumiera a cielo aperto»
1 Differenziata sotto il 30% a Bitonto, Onda Civica: «Passi indietro» Differenziata sotto il 30% a Bitonto, Onda Civica: «Passi indietro» Critiche anche sulla mancata approvazione del PEF: «Cittadini penalizzati senza decurtamento costi»
Centro raccolta differenziata a Mariotto: indetta la gara Centro raccolta differenziata a Mariotto: indetta la gara La struttura comunale sarà realizzata su via Le Mattine, non distante dal campo sportivo
Incendi a raffica in via Amm.Vacca: Bitonto invasa dai fumi tossici Incendi a raffica in via Amm.Vacca: Bitonto invasa dai fumi tossici A fuoco cumuli di immondizia e rifiuti pericolosi. I residenti: «Siamo senza tutele»
Raccolta differenziata: a Bitonto peggiorano le percentuali Raccolta differenziata: a Bitonto peggiorano le percentuali Il dato scende sotto il 30% per il 2020 dopo un biennio in sostanziale equilibrio
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.