Porta Baresana con le impalcature
Porta Baresana con le impalcature
Vita di città

Per completare i lavori a Porta Baresana l'adozione di una scuola bitontina

L'idea del consigliere regionale Damascelli per renderlo anche visitabile all'interno

«Adottare un luogo identitario, per valorizzarlo e renderlo fruibile anche ai turisti: è l'opportunità offerta dalla Regione Puglia attraverso un bando redatto dalla sezione Valorizzazione Territoriale. La mia idea è quella di candidare un bene culturale a questo avviso pubblico, coinvolgendo gli istituti scolastici nella redazione di un progetto che punti a tesorizzare un monumento cittadino». Arriva da Domenico Damascelli, consigliere regionale di Forza Italia, l'idea per completare in maniera organica i lavori di restauro di Porta Baresana a Bitonto, resi possibili proprio da un suo emendamento strappato alla Regione Puglia, ma che qualche perplessità avevano generato per la parzialità degli interventi previsti, essenzialmente concentrati su una sola facciata e che avrebbero potuto lasciare un fastidioso effetto bicolore.

«Il bando – spiega allora il forzista - punta a sviluppare il senso di appartenenza alla comunità; ad innescare nuovi processi virtuosi e partecipati di tutela del patrimonio culturale; a stimolare forme di aggregazione fra associazioni, proprietari, concessionari, affidatari ed enti locali, per attuare progetti di valorizzazione dei beni storico-artistici in collaborazione con gli istituti scolastici del territorio».
Stando a quanto riferito dal consigliere regionale, ci sono «per ogni Comune pugliese a disposizione 30mila euro, che potrebbero essere aggiunti a quelli già stanziati per un'ulteriore attività di riqualificazione del monumento. Tutto a costo zero per il Comune».

«Grazie a questo nuovo progetto, che vedrebbe protagonisti gli alunni di una scuola bitontina in veste di 'scout culturali' - ha aggiunto il forzista - Porta Baresana potrebbe essere aperta a visite guidate e messa in luce nell'ambito del patrimonio storico artistico bitontino e pugliese». Un'idea che era stata lanciata nelle scorse settimane dal professor Nicola Pice, ex sindaco di Bitonto e presidente della Fondazione De Palo Ungaro, per permettere a tutti di poter visitare il "cuore pulsante" di uno dei monumenti più rappresentativi della città.
«Sono a disposizione degli istituti scolastici – ha tenuto a far presente Damascelli - che sono pronto ad accompagnare in questo progetto, proseguendo nel mio impegno per il recupero e la rivalutazione di un monumento simbolo».
  • Domenico Damascelli
  • Nicola Pice
  • Regione Puglia
Altri contenuti a tema
Due pozzi irrigui guasti a Bitonto: centinaia di agricoltori senz'acqua da giorni Due pozzi irrigui guasti a Bitonto: centinaia di agricoltori senz'acqua da giorni Damascelli: «L'Arif intervenga subito o i raccolti subiranno danni irreparabili»
L'Europa condanna l'Italia sulla Xylella L'Europa condanna l'Italia sulla Xylella Italia Olivicola: «La prova del fallimento della politica». Damascelli se la prende con Emiliano: «Deve dimettersi»
Gli assegni di cura ai disabili non arrivano: Damascelli sferza la Regione Gli assegni di cura ai disabili non arrivano: Damascelli sferza la Regione «Fondi insufficienti: incapaci di essere vicini alle persone che soffrono davvero»
Ex ospedale Bitonto: il laboratorio analisi torna a funzionare Ex ospedale Bitonto: il laboratorio analisi torna a funzionare Ripristinata anche la Diabetologia. Damascelli: «Primi passi del lungo percorso verso la conversione in PTA»
Pazienti tra le formiche nell'ospedale di Bitonto Pazienti tra le formiche nell'ospedale di Bitonto In un video gli insetti padroni della sala d'attesa di Radiologia. La politica locale protesta contro la Regione
«La xylella avanza e la Regione si perde nelle lotte di potere» «La xylella avanza e la Regione si perde nelle lotte di potere» Duro attacco del consigliere regionale Damascelli (FI) sul settore agricolo
Damascelli (FI): «Emiliano a Bitonto in passerella: nemmeno una visita all'ex ospedale» Damascelli (FI): «Emiliano a Bitonto in passerella: nemmeno una visita all'ex ospedale» Il consigliere regionale critico col governatore: «Ignorati i gravi problemi che segnaliamo da tempo»
1 Incidenti stradali: la sp 231 è la provinciale più pericolosa di Puglia Incidenti stradali: la sp 231 è la provinciale più pericolosa di Puglia Diminuiscono i sinistri nella Regione, ma la strada che taglia il territorio di Bitonto ha fatto 43 incidenti, 3 morti e 71 feriti
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.