Gennaro Sicolo durante la sua audizione in Parlamento
Gennaro Sicolo durante la sua audizione in Parlamento
Territorio e Ambiente

La denuncia di Italia Olivicola sul Consiglio Oleicolo Internazionale: «La Mogherini boicotta l'Italia»

La rappresentante UE, dopo l'ok all'olio tunisino senza regole, vota per tunisini e spagnoli alla guida dell'importante organo di controllo

«L'Italia, attraverso il Governo ed il Ministro Centinaio, sta cercando tra mille difficoltà di far rispettare l'accordo internazionale che prevede la nomina di un italiano quale direttore esecutivo del Consiglio Oleicolo Internazionale, ma una connazionale nei posti di vertice dell'Unione Europea continua a picconare un settore già messo in crisi a causa di numerose emergenze». È la denuncia del Presidente di Italia Olivicola, Gennaro Sicolo, sullo stato delle trattative per le nuove nomine del COI.

Nel mirino dell'organizzazione più rappresentativa dell'olivicoltura italiana c'è Federica Mogherini, Alto rappresentante dell'Unione Europea per gli affari esteri.
«Dopo aver avallato le importazioni di olio tunisino a dazio zero e senza controlli, che hanno danneggiato non poco la nostra produzione ed il nostro mercato, numerose autorevoli fonti ci confermano che Federica Mogherini avrebbe dato il via libera alla riconferma del ticket Ghedira (Tunisia)/Lillo (Spagna) alla guida del Consiglio Oleicolo Internazionale – ha dichiarato il Presidente Sicolo - pur apprezzando l'impegno ed il lavoro della governance attuale, riteniamo che l'Italia sia assolutamente in grado di esprimere una personalità capace di portare avanti una politica mondiale dell'olio extravergine d'oliva basata sulla qualità e sul rispetto dei produttori e dei consumatori».

Un mese fa, Sicolo aveva scritto al Ministro Centinaio ed al Ministro Moavero Milanesi per chiedere di tutelare la posizione dell'Italia cui spetta, in base agli accordi pregressi, il vertice del consesso internazionale dell'olio d'oliva.
«Il Governo ed il Ministro Centinaio, insieme alla struttura tecnica del Mipaaft, si stanno impegnando al massimo per far rispettare gli accordi pregressi e spiace constatare che a mettere in dubbio la buona riuscita dell'operazione sia una nostra connazionale totalmente avulsa dal contesto in cui viviamo e da ciò che serve all'olivicoltura italiana, europea e mondiale», ha concluso Sicolo.

«Alla luce delle sfide che ci attendono, e dei problemi che attanagliano il nostro settore, sarebbe importantissimo per il nostro Paese riuscire a guidare i processi futuri- ha concluso il Presidente Sicolo - mi auguro che la Mogherini, invece di trasformarsi in ennesima calamità per l'olivicoltura italiana, faccia rispettare gli accordi pregressi che prevedono un italiano alla guida del Consiglio Oleicolo Internazionale».

  • olio extra vergine d'oliva
  • Gennaro Sicolo
  • Italia Olivicola
Altri contenuti a tema
La Cooperativa Produttori Olivicoli di Bitonto prima in Italia per olive molite e olio prodotto La Cooperativa Produttori Olivicoli di Bitonto prima in Italia per olive molite e olio prodotto Sicolo (O.P. Oliveti Terra di Bari): «Orgogliosi dei risultati raggiunti»
A Bitonto la rassegna internazionale Biolnovello A Bitonto la rassegna internazionale Biolnovello L'edizione 2020 del premio che svela i migliori oli del mondo si terrà a dicembre
Ventilatori polmonari, tute e maschere dagli olivicoltori pugliesi al Policlinico Ventilatori polmonari, tute e maschere dagli olivicoltori pugliesi al Policlinico Il contributo della O.P. Oliveti Terra di Bari, Finoliva Global Service e Cia-Agricoltori Italiani Puglia
Aziende olearie di Bitonto donano ventilatori polmonari agli ospedali pugliesi Aziende olearie di Bitonto donano ventilatori polmonari agli ospedali pugliesi Dal gruppo Carelli generi alimentari a 100 famiglie in difficoltà. Abbaticchio: «La rete della solidarietà continua»
“Il Patriarca” di Bitonto è il “Ristorante dell'olio 2020” “Il Patriarca” di Bitonto è il “Ristorante dell'olio 2020” Lo chef Natalizio premiato a Firenze nel nome della Fondazione Veronesi. Dopo aver cucinato per Piero Angela
A Bitonto l’edizione 2020 del Premio Biol che premia il miglior olio EVO A Bitonto l’edizione 2020 del Premio Biol che premia il miglior olio EVO Il concorso internazionale inizia oggi con l'assaggio e la valutazione della qualità degli oli bitontini
A Bitonto la scienza a tavola con Antonio Moschetta A Bitonto la scienza a tavola con Antonio Moschetta Università degli Studi di Bari e ristorante Il Patriarca insieme per promuovere la cultura dell'olio e della coratina
L’oro di Puglia firmato Schinosa: l’azienda agricola Di Martino L’oro di Puglia firmato Schinosa: l’azienda agricola Di Martino L’extravergine di oliva che nasce a Trani e gira il mondo
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.