Ospedale Bitonto
Ospedale Bitonto
Cronaca

L'ematologo dell'ospedale di Bitonto va in pensione: a rischio centinaia di pazienti

Si sottopongono costantemente a prelievi e anticoagulanti: «Adesso, le cure arriveranno da chissà dove»

C'è preoccupazione e sconforto per i pazienti dell'ex ospedale di Bitonto, oggi Distretto Socio Sanitario 3, sottoposti a cure anticoagulanti e costanti prelievi che a breve perderanno il loro medico di riferimento.
«Dopo aver depauperato i reparti dell'ospedale di Bitonto – scrive Giuseppe, uno dei pazienti sottoposti a questo trattamento - che conta una popolazione di circa 90mila cittadini (Bitonto, frazioni e Palo), si aggiunge l'ennesimo "taglio" che danneggia oltre 800 pazienti, per lo più anziani. Trattasi di pazienti che sono sottoposti ad una terapia anticoagulante orale. Personalmente conosco la problematica perchè la vivo in prima persona. Noi 800 siamo costretti a prelievi periodici anche a brevissima distanza temporale per garantire una terapia adatta che utilizza il Coumadin. Sin qui, grazie alla elevata professionalità ed alla presenza disponibile dell'ematologo dott. Liso, sia i prelievi che le diagnosi e quindi le terapie hanno perfettamente funzionato con gran sollievo dei pazienti. Purtroppo a breve il primario del laboratorio analisi andrà in quiescenza e nessuno lo sostituirà».

Secondo quanto riferito proprio dai pazienti in cura, nessuno sostituirà il dottor Liso e questo comporterà che «i prelievi verranno effettuati nell'ospedale di Bitonto ed inviati presso l'ospedale San Paolo di Bari da cui medici per noi senza volto e senza voce ci invieranno le schede con l'indicazione delle terapie per ciascun paziente. Un cittadino la cui vita dipende da questa terapia a base di coumadin, da una adeguata alimentazione, dall'uso di farmaci non coagulanti e da un corretto stile di vita (elementi che ciascun paziente ha sempre personalmente ottimizzato sotto la guida del dottor Liso) da ora in avanti con quale specialista dovrà confrontarsi ognuno di noi? Quando dovremo subire un'estrazione dentale, chi ci formulerà la terapia preparatoria a questo e ad altri interventi ambulatoriali?».

«Si continua a dire in tv che è stato un errore chiudere ospedali e reparti pubblici – rileva il povero Giuseppe - ma, nonostante ciò, si continua a chiudere ed a penalizzare la gente, specialmente quella parte di cittadinanza più debole».
  • Ospedale Bitonto
  • ospedale San Paolo
Altri contenuti a tema
Damascelli: «Vogliamo potenziare i servizi sanitari nell'ex Ospedale» Damascelli: «Vogliamo potenziare i servizi sanitari nell'ex Ospedale» Il candidato sindaco di centrodestra punta al rilancio della struttura
Il Poliambulatorio di Bitonto diventerà un ospedale di comunità Il Poliambulatorio di Bitonto diventerà un ospedale di comunità Massimo 20 letti, per un'assistenza di 24 ore non intensiva, a favore di pazienti cronici
La Neurologia dell’Ospedale San Paolo di Bari  potenzia ambulatori e capacità diagnostica La Neurologia dell’Ospedale San Paolo di Bari potenzia ambulatori e capacità diagnostica Il nosocomio è il riferimento sanitario dei bitontini
Irregolarità nel trasporto farmaci all'Ospedale di Bitonto. Bellomo presenta interrogazione scritta Irregolarità nel trasporto farmaci all'Ospedale di Bitonto. Bellomo presenta interrogazione scritta Il capogruppo leghista: «Azione irresponsabile, tale da pregiudicare la salute dei cittadini, se i fatti trovassero conferma»
«Nessuna interruzione al Servizio Anticoagulante di Bitonto» «Nessuna interruzione al Servizio Anticoagulante di Bitonto» L'Asl risponde alle richieste di chiarimento del Pd: «Il servizio TAO sarà garantito e potenziato entro giugno»
Covid, quasi 230mila casi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Covid, quasi 230mila casi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Meno di 500 nuovi positivi nelle ultime 24 ore
Terapia anticoagulante a rischio a Bitonto. Damascelli: «Ennesimo scempio» Terapia anticoagulante a rischio a Bitonto. Damascelli: «Ennesimo scempio» Il vice coordinatore regionale di Forza Italia contro il disservizio nell'ex ospedale
Quasi 200mila casi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Quasi 200mila casi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Nelle ultime 24 ore oltre 2000 positivi. Continua a salire il dato dei ricoverati
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.