Mappa Inceneritore
Mappa Inceneritore
Territorio e Ambiente

Inceneritore alle porte di Bitonto: oggi riunione in ASI per la cessione di un altro suolo

Modugno ribadisce il no. Magrone: «Non cedete quel terreno alla Newo»

Potrebbe rappresentare un nuovo concreto passo verso la costruzione dell'inceneritore la riunione di oggi dell'Assemblea dei Soci del Consorzio per l'Area Industriale Bari-Modugno per decidere sulla cessione definitiva di un suolo dell'area alla Newo SpA, l'azienda che vorrebbe realizzare il discusso impianto di co-incenerimento di rifiuti pericolosi e non pericolosi.
Non sono bastati dunque i ricorsi al Tar dei comuni interessati – Bitonto e Modugno, oltre a Bari – e nemmeno le proteste di ambientalisti e cittadini per fermare il progetto dell'impianto di ossidocombustione.
Il sindaco di Modugno, Nicola Magrone, intanto, ha ribadito qualche giorno fa che il suo comune «prende posizione e ribadisce che farà la sua parte anche in assemblea affinché non si ceda ora quel suolo. In coerenza con i ricorsi al Tar avanzati per ottenere l'annullamento dell'autorizzazione concessa dalla Regione Puglia alla Newo, il Comune ritiene doveroso attendere il pronunciamento del Tar. Se l'assemblea deciderà invece per la cessione definitiva del suolo, Newo potrà cominciare subito, ben prima che si esprima il Tar, la costruzione del pericoloso inceneritore. Per impedire ciò, l'amministrazione comunale chiederà a tutta l'Asi non solo di non stipulare l'atto definitivo di cessione ma anche di unirsi a Modugno e agli altri comuni nei ricorsi al giudice amministrativo».

Sulla questione si è tenuto nel pomeriggio di ieri un incontro tra i rappresentanti del Comitato NO Inceneritore e il sindaco di Bari, Antonio Decaro, in cui il comitato ha «esortato il Sindaco a mantenere la netta posizione di contrarietà alla vendita del suolo alla Newo, in coerenza con l'azione giudiziaria del ricorso al Tar già intrapresa dal Comune di Bari insieme agli altri Sindaci dei Comuni facenti parte del Consorzio Asi».
  • Antonio Decaro
  • Inceneritore Bitonto
  • Newo
Altri contenuti a tema
Bitonto entra ufficialmente nella ZES. Ecco come ottenere gli sgravi Bitonto entra ufficialmente nella ZES. Ecco come ottenere gli sgravi Pubblicati dall'ACT l'atto costitutivo, le particelle e le modalità di accesso al credito d'imposta
Abbaticchio: «Grazie alla Città Metropolitana 500 milioni in più per il territorio» Abbaticchio: «Grazie alla Città Metropolitana 500 milioni in più per il territorio» Il bilancio del sindaco di Bitonto, nonché vicesindaco metropolitano, sugli obiettivi della pianificazione strategica
Michele Abbaticchio unico candidato bitontino alla Città Metropolitana di Bari Michele Abbaticchio unico candidato bitontino alla Città Metropolitana di Bari Il sindaco spera nel sostegno della maggioranza. Ma gran parte dei consiglieri bitontini seguiranno logiche partitiche
Ponte Lama Balice: 2,4 milioni di euro per il ripristino della stabilità Ponte Lama Balice: 2,4 milioni di euro per il ripristino della stabilità Ok ai lavori dalla Città Metropolitana. Abbaticchio: «Dimostrazione concreta dell'importanza della sicurezza per questa amministrazione»
Classifica città virtuose dei fondi europei: la Città Metropolitana di Bari in testa Classifica città virtuose dei fondi europei: la Città Metropolitana di Bari in testa La soddisfazione di Abbaticchio: «Felice di aver contribuito come delegato in materia. Ora sotto con altre sfide»
'Prima lo sviluppo': Italia in Comune porta il mondo delle imprese a Bari 'Prima lo sviluppo': Italia in Comune porta il mondo delle imprese a Bari Attesi Emiliano, Decaro, Abbaticchio, Viesti, Patroni Griffi e Borracino
Italia in Comune su Decaro per le Amministrative di Bari Italia in Comune su Decaro per le Amministrative di Bari Il coordinatore regionale Abbaticchio: «Giusto dare continuità a un sindaco che ha operato bene»
Italia in Comune Puglia dice ‘No’ agli inceneritori Italia in Comune Puglia dice ‘No’ agli inceneritori Contestato il piano regionale dei rifiuti. Abbaticchio: «Bruciarli è il metodo peggiore. Si punti sulla differenziata»
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.