Rogo in via Ammiraglio Vacca
Rogo in via Ammiraglio Vacca
Cronaca

Incendi a raffica in via Amm.Vacca: Bitonto invasa dai fumi tossici

A fuoco cumuli di immondizia e rifiuti pericolosi. I residenti: «Siamo senza tutele»

Esasperati, preoccupati e scoraggiati. È lo stato d'animo dei residenti della zona di via Ammiraglio Vacca, a Bitonto, il lato della città che protende verso Terlizzi, diventata il bersaglio preferito degli inquinatori seriali che da tempo avvelenano indisturbati la città.

Negli ultimi giorni, i roghi appiccati per incendiare i cumuli di rifiuti lasciati nelle tante discariche abusive a cielo aperto per fare posto a nuovi sversamenti, ormai, non si contano più. Gli ultimi due, i più grandi, i residenti li hanno subiti soltanto ieri e avant'ieri. Ad andare a fuoco un grande cumulo di immondizia, rottami, rifiuti tossici e pericolosi, compreso il temutissimo amianto, dati alle fiamme in due "rate": il primo rogo lunedì, il secondo appena ieri sera per completare l'opera. Sul posto, oltre ad alcuni solerti cittadini, anche i volontari di Protezione Civile del Sass Puglia, che hanno immediatamente allertato la Polizia Municipale e i Vigili del Fuoco.
Un danno incalcolabile per le tante persone che vivono in quel quartiere - stretto via Ammiraglio Vacca, il prolungamento di via Traiana e la zona artigianale - che, quasi quotidianamente, sono costrette a far respirare ai propri figli e ai propri cari quei fumi nauseabondi e altamente tossici.

«Non abbiamo più nemmeno la forza di chiamare i Vigili del Fuoco – dice una delle tante vittime della situazione – ci sentiamo indifesi e abbandonati, senza alcun tipo di tutela. Questa è la zona della città che maggiormente subisce l'attacco di questi criminali ambientali, ma mai nessun provvedimento è stato preso nei confronti di questi personaggi, che spesso sono volti noti alle Forze dell'Ordine».

«Abbiamo riscontrato l'ennesimo ed incessante scempio ambientale - è il commento dei volontari intervenuti - Rifiuti di ogni genere, scarti edili, amianto, frigoriferi, mobili, parti interne di elettrodomestici (lavatrici, televisori ecc.), documenti fiscali, di identità e chi più ne più ne metta. Zone adibite a bruciare i rifiuti che sembrano crateri. Oramai i furbetti che non vogliono smaltire i vari rifiuti tossici, come prevede la legge, si stanno - pian piano - impossessando delle nostre campagne e della nostra salute. È inutile ribadire la profonda frustrazione che proviamo per questi soggetti».
«Simili atti d'inciviltà - aggiungono dal SASS - che ci stanno frequentemente interessando, devono assolutamente essere contrastati, interpellando e/o interagendo, in qualsiasi modo, con associazioni di categoria e/o ambientaliste, di volontariato sociale e non ma, soprattutto, con tutte le strutture e/o istituzioni pubbliche».
7 fotoI due roghi appiccati negli ultimi giorni in via Ammiraglio Vacca
rogo jfifrogo jfifrogo jfifRogo in via Ammiraglio Vaccarogo jfifrogo jfifrogo jfif
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Rifiuti Bitonto
  • discarica
  • Incendi Bitonto
  • SASS Puglia
Altri contenuti a tema
Bitonto inondata dai rifiuti: le foto shock Bitonto inondata dai rifiuti: le foto shock Prima che l'amministrazione togliesse i bidoni dalle strade, in molti si sono affrettati a gettarvi di tutto
Ci risiamo: in viale delle Nazioni rifiuti abbandonati di ogni genere Ci risiamo: in viale delle Nazioni rifiuti abbandonati di ogni genere I residenti: «Una vergogna senza fine»
Assalto da film sull'A14 a Bitonto: lo "spuma block" protegge il bottino Assalto da film sull'A14 a Bitonto: lo "spuma block" protegge il bottino Nel mirino un portavalori, ma la rapina è sfumata. Banditi in fuga dopo aver incendiato cinque mezzi
Discarica FER.LIVE, Sinistra Italiana: «Siamo fiduciosi su decisione» Discarica FER.LIVE, Sinistra Italiana: «Siamo fiduciosi su decisione» La lunga battaglia contro il nuovo sito sta per arrivare ad una pronunzia decisiva
Auto in fiamme in piazzale Ferdinando II di Borbone. Arriva il 115 Auto in fiamme in piazzale Ferdinando II di Borbone. Arriva il 115 L'episodio di fronte all'istituto Maria Cristina di Savoia, distrutta una Lancia Ypsilon. Le cause sono ancora al vaglio
Rifiuti, riaperta discarica Conversano. Ma a Bitonto il solito sconcertante scenario Rifiuti, riaperta discarica Conversano. Ma a Bitonto il solito sconcertante scenario Abbaticchio: «Grazie a chi ha lavorato anche stanotte»
Rifiuti Bitonto, mezzi fermi da tre giorni a Conversano: è caos Rifiuti Bitonto, mezzi fermi da tre giorni a Conversano: è caos La nota della SANB
Chiusa discarica di Conversano: SANB chiede ai bitontini di non conferire rifiuti Chiusa discarica di Conversano: SANB chiede ai bitontini di non conferire rifiuti Si preannuncia qualche disagio nelle prossime ore
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.