La colombiana arrestata
La colombiana arrestata
Cronaca

In Questura per il permesso di soggiorno viene arrestata per truffa e tentato omicidio

Con un complice bitontino e una connazionale colombiana aveva rapinato un uomo dopo un rapporto sessuale

Era andata in Questura per ottenere il permesso di soggiorno, ma è stata arrestata e portata in carcere per truffa e tentato omicidio.
È successo ieri a Lecce una cittadina colombiana di 47 anni, Lina Maria Lopez Agudelo, è stata fermata dagli agenti che avevano effettuato alcuni controlli per verificarne i dati anagrafici. Al termine delle operazioni i poliziotti hanno però scoperto che la donna doveva scontare ancora 2 anni, 4 mesi e 2 giorni di reclusione per una truffa e un tentato omicidio commessi insieme a una connazionale e a un altro complice bitontino nel 2008. Dopo un breve periodo passato nelle patrie galere e la successiva scarcerazione temporanea, la donna aveva però ignorato l'ordine di carcerazione emesso nel 2013 dalla Procura della Repubblica di Trani.

Durante il processo fu accertato che la donna e la sua connazionale avevano rapinato 200 euro a un cittadino italiano a Terlizzi dopo aver avuto con lui un rapporto sessuale. Con l'aiuto del complice bitontino l'avevano poi costretto a salire in macchina e poi "scaricato" in un luogo isolato dove era stato anche ferito con due colpi di pistola ai reni e al gluteo.
La 47enne è stata trasferita adesso nel carcere di Lecce dove sconterà la pena residua.
  • Polizia
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
L'accusa del Fasano: «Calciatori aggrediti nell'intervallo a Bitonto» L'accusa del Fasano: «Calciatori aggrediti nell'intervallo a Bitonto» La replica del vicepresidente neroverde Orlino: «Siamo sorpresi»
2,5 chili di hashish nell'auto: in manette un corriere della droga 2,5 chili di hashish nell'auto: in manette un corriere della droga I poliziotti del Commissariato hanno bloccato un 47enne di Bari sulla provinciale per Santo Spirito
Morì con lo scooter dopo una rapina: prosciolto il poliziotto di Bitonto indagato Morì con lo scooter dopo una rapina: prosciolto il poliziotto di Bitonto indagato A perdere la vita in Piemonte fu il figlio del boss del quartiere Forcella di Napoli, Nunzio Giuliano
"Dono ricerca, ridono la vita", iniziativa della Polizia di Stato "Dono ricerca, ridono la vita", iniziativa della Polizia di Stato Il Commissariato di Bitonto al fianco dell’associazione italiana per la lotta al neuroblastoma
Addio a Manuela, giovane poliziotta falciata dal Covid Addio a Manuela, giovane poliziotta falciata dal Covid Per anni ha servito la città di Bitonto. Lascia il marito e tre figli piccoli
Da Bitonto a Bari per rubare in un negozio di articoli sportivi Da Bitonto a Bari per rubare in un negozio di articoli sportivi Tre donne denunciate dopo essere state fermate dalla Polizia
Colpito da Dacur, trovato nel centro di Bari: denunciato un 47enne di Bitonto Colpito da Dacur, trovato nel centro di Bari: denunciato un 47enne di Bitonto L'uomo, un pluripregiudicato tunisino residente in città, è stato fermato dalla Polizia di Stato
1 Scippo in piazza Cattedrale a Bitonto: la Polizia ritrova la borsa Scippo in piazza Cattedrale a Bitonto: la Polizia ritrova la borsa Il racconto del consigliere comunale Antonella Vaccaro: «Con collaborazione e fiducia le cose vanno per il verso giusto»
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.